Un pensiero (o due) su barare – Ripristino inverso


Ho scritto questo post un paio di anni fa sul mio altro blog "The Low Down Sugar High", dove ho scritto un blog sul mio viaggio personale dalla diagnosi del diabete e poi la mia scoperta e incorporazione del cheto nella mia vita.

L'inganno è qualcosa che emerge spesso nelle mie conversazioni con le persone (sia chetogeniche che non.) Piuttosto che ridisegnare i miei pensieri del passato (che sono ancora validi), ho pensato che potresti anche dare un'occhiata direttamente a quel post precedente. [19659002] Mi piacerebbe sapere quali sono i tuoi pensieri sull'inganno. Sei stato tentato? Hai ceduto? Sei riuscito a trovare il modo di aiutarti a resistere alla tentazione? Per favore lascia un messaggio qui sotto e fammi sapere cosa ne pensi.

Volevo affrontare l'idea di imbrogliare perché in così tanti gruppi di cheto a cui appartengo, sembra esserci questo filo conduttore che imbrogliare di tanto in tanto va bene, specialmente come trattamento o perché “te lo meriti”. Le persone sembrano dimenticare che in realtà imbrogliare fa male solo a chi lo fa. Lasciami spiegare …

È ogni dilemma "dieta". Imbrogliare o non imbrogliare. Possiamo provare a giustificarlo o scusarlo o persino scrollarlo di dosso e dire che non ha davvero importanza "solo per questa volta", ma importa.

Quando imbrogliamo, ci stiamo ingannando. Ci stiamo ingannando da un futuro migliore. Ci stiamo ingannando da un momento migliore. In teoria stiamo dicendo a noi stessi che non ne valiamo la pena o che non contiamo. Stiamo dando un valore molto più grande al cibo di quanto facciamo al nostro stesso corpo. Quando inizi a guardarlo in quel modo, sembra un po 'folle, non è vero che qualcuno darebbe la priorità a qualsiasi cibo (di nuovo, puoi raccogliere il tuo veleno come pane, pasta, cioccolato, patatine ecc.) Sulla propria salute. Quando il cibo è diventato più prezioso dei tuoi arti, della tua vista o della tua longevità?

Quando incontriamo un alcolizzato che si lamenta di non poter più bere, non commiseriamo con loro o diciamo loro "Beh, solo uno ora e ancora non farà male. ”No; abbiamo il senso di capire che l'alcol per un alcolizzato è un lungo viaggio lungo la corsia della miseria. E cerchiamo di incoraggiare quella persona a evitare di percorrere quella strada. Quando si tratta di cibo, tuttavia, non abbiamo ancora la stessa mentalità. Ci lamentiamo della nostra dipendenza come un grido di battaglia di sconfitta.

Parte del problema è che a volte siamo così concentrati su ciò che non potremo mai più avere da buttarci fuori strada. Invece di cercare il sole, restiamo bloccati a guardare le ombre. È questa focalizzazione libera che mette le persone nei guai. Se non riesci a muovere la tua mentalità, ti conduci a una vita meno vissuta.

Il problema che molte persone che lottano per seguire questo guaio è che hanno deciso che non possono. O che falliranno. O che sarà troppo difficile. E passano tutto il loro tempo a cercare di giustificare il motivo per cui non riusciranno a diventare una profezia che si autoavvera e non ci riescono. Hai tutti gli strumenti per il successo a tua disposizione in questo gruppo (Reversing Diabetes Australasia e nel gruppo madre Reversing Diabetes) e nei fantastici insegnamenti di alcuni leader LCHF di livello mondiale. Ma come dice il vecchio cliché "Puoi condurre un cavallo all'acqua, ma non puoi farli bere." Questo gruppo ed è il gruppo madre, insieme al dott. come Volek e Phinney e Bernstein e Fung e Westman (et al.) sono come l'acqua … possiamo portarti fino all'acqua, ma dipende da te se la tua sete è abbastanza grande da bere.

l'elemento più importante per il tuo successo (o fallimento) sei tu! Devi volerlo più di quanto desideri qualsiasi cosa tu possa mai mettere in bocca. Devi svegliarti ogni giorno e impegnarti con te stesso che oggi sarai migliore e più amorevole con te stesso di quanto non fossi ieri. Tu – Sei tu che sei al centro dell'equazione e la soluzione ad essa. Quindi, levati di mezzo. Sostieni le tue indulgenze o le tue feste di pietà per quello che sono: un tentativo leggermente velato di abbandonare la tua responsabilità e scusare una decisione mal eseguita.

Devi farti una serie di domande:
1) Sono pronto?
2) Ne valgo la pena? (Questo potrebbe anche tornare alla domanda 1)
3) Ho finito di dare al cibo più valore e importanza sul mio corpo?
4) Voglio darmi la possibilità di avere una migliore qualità della vita – per me stesso e per quelli che amo e che mi amano?

Nonostante abbia invertito il mio diabete, non tornerò mai più nella terra dei carboidrati … i carboidrati sono veleno per le persone come me, come te. Perché dovrei consapevolmente (e a mio discapito) tornare a farmi del male? Non puoi vedere il visto … il velo è caduto e ho visto l'uomo dietro il sipario e non posso assolutamente tornare all'abisso di quella miseria … non importa quanto amassi certi cibi. Non ne vale la pena! Ripeti dopo di me: non vale la pena!

Inoltre, ho citato la parola "Dieter" all'inizio di questo post, che è un altro punto che voglio sottolineare. Finché lo consideri come una dieta e non come un modo di mangiare che cambia la vita, sarai sempre alla ricerca di modi per imbrogliare. Lo vedrai sempre come una risposta a breve termine e rimarrai deluso dal fatto che non fa sparire magicamente tutti i tuoi problemi immediatamente. Se ti impegni in questo guaio come il modo in cui pensi di mangiare per la tua salute e il tuo benessere, potresti sorprenderti con quanto poco cibo ti appesantisce. Ma finché rimani concentrato sui "non avere" ti mantieni schiavo del cibo e schiavo della mentalità che non devi cambiare nulla. Che triste modo di vivere. E tu sei meglio di così. Io so chi sei. Quindi sii migliore delle tue scuse! Possiedi i tuoi errori. Smetti di negare e mentire (specialmente a te stesso!) Fai delle scelte migliori. Smetti di ingannarti. E inizia a vivere la vita che avresti sempre voluto vivere.

Se desideri leggere ulteriori informazioni sul mio viaggio personale, fai clic sul link in basso per scoprire "The Low Down Sugar High".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *