Trattamenti di herpes zoster e possibili complicanze


Il virus dell'herpes zoster è una delle variazioni dell'herpes simplex che causa herpes labiale e herpes genitale. Lo zoster è la stessa causa della varicella che si verifica in genere durante l'infanzia quando il bambino non viene vaccinato. Quindi, anche dopo che la varicella è guarita, il virus rimane inattivo nel corpo, su un nervo, e di solito viene riattivato dopo i 50 anni quando trova l'opportunità di attaccare il corpo che ha un sistema immunitario indebolito. Ma ci sono trattamenti per l'herpes zoster.

Trattamenti per l'herpes zoster

 I principali trattamenti per l'herpes zoster
Credit: Freepik

I sintomi della malattia sono eruzioni cutanee di uno solo lato, seguendo il nervo in cui è ospitato il virus. Di solito sono lesioni che vanno dal tronco al viso e variano a seconda della fase, che può essere il periodo di incubazione, la fase attiva o la fase cronica. Il trattamento dipenderà dallo stadio in cui si trova la malattia. Potrebbe essere:

Rimedi per alleviare i sintomi

Poiché i sintomi tendono a scomparire nel corso dei giorni, di solito senza causare danni più gravi, il medico può prescrivere antidolorifici, antipiretico o antistaminico per alleviare l'infiammazione.

Antibiotici

In caso di infezione secondaria, esiste la possibilità di un trattamento con antibiotici. Prima si cerca assistenza medica, minore è il rischio di aggravamento.

Antivirale

L'aciclovir è usato per combattere i sintomi in generale. Riduce la durata della permanenza delle ferite sul corpo e viene spesso utilizzato quando esiste un rischio di aggravamento, ma questa opzione varia in base al giudizio del medico.

Trattamenti di herpes zoster con tè di calendula

Questo tè può essere utilizzato in combinazione con trattamenti medici per aiutare le ferite ad asciugarsi più velocemente. Anche così, dovrebbe essere usato solo con il permesso del medico.

Ingredienti

Acqua: 150 ml;
Calendula: 2 cucchiaini da tè.

Metodo di preparazione e utilizzo

  1. Porta l'acqua sul fuoco e, quando bolle, aggiungi la calendula;
  2. Rimuovi dal fuoco e copri;
  3. Quando si riscalda, filtralo;
  4. Immergi un bastoncino di cotone in un liquido e posizionalo sopra le ferite per dieci minuti. Fallo tre volte al giorno finché le vesciche non si sono completamente asciugate.

Igiene personale

È anche importante tenere il paziente lontano dagli altri per prevenire il contagio e tenere le mani pulite in modo da non finire per infettare le ferite. altre malattie.

È contagioso?

Sì, l'herpes zoster è contagioso, ma come hai visto, ha un trattamento. Il problema è il rischio di complicanze, quindi è essenziale consultare un medico non appena iniziano i sintomi della pelle. I rischi possono essere:

  • Grave infiammazione del cervello che può portare alla morte o a sequele;
  • L'accecamento può entrare nel bulbo oculare;
  • Può lasciare un dolore persistente anche dopo il trattamento, che dura a tempo indeterminato e compromissione della qualità della vita;
  • Aumenta il rischio di ostruzione delle arterie, che può causare infarto o ictus.

È curabile?

No. Dal momento in cui una persona viene infettata dalla varicella, il virus rimarrà nel corpo. Può andare avanti per anni senza parlare, ma sarà lì pronto a prendersi un momento e riattivarsi come un herpes zoster. Il Ministero della salute offre il vaccino che è entrato nel Calendario annuale delle vaccinazioni nel 2013. È un tetra virale, che agisce contro la varicella, la parotite, il morbillo e la rosolia e può essere somministrato a bambini e adulti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *