Cause e come trattare le palpebre flaccide senza spendere molti soldi


Il tuo sguardo può trasmettere il tuo stato mentale e un po ‘di te, a chiunque ti osservi da vicino. Pertanto, è necessario prestare particolare attenzione agli occhi e all’ambiente circostante. Quindi impara a gestire palpebre flaccide e garantire maggiore benessere e fiducia in se stessi.

Perché le palpebre diventano morbide?

Questa è una domanda essenziale per sapere come prevenire e curare le palpebre cadenti. Innanzitutto, devi sapere di cosa tratta questo fenomeno e poi saprai quali sono le sue cause.

Pertanto, questo problema deriva dalla mancanza di collagene o dalla difficoltà del corpo ad assorbirlo. In questo modo, il collagene, responsabile della fermezza dei muscoli facciali, lo fa perdere in caso di palpebre cadenti. Dopotutto, la conseguenza di ciò è che le fibre elastiche del viso cambiano in qualità e persino in quantità, il che rende la pelle più sottile, meno flessibile e più soda.

Insieme ad alcuni muscoli sottili, c’è un deposito di grasso che serve per la corretta sistemazione del bulbo oculare, chiamato le borse delle palpebre. Con la mancanza di collagene, la membrana che contiene questo grasso viene spostata dalla perdita di compattezza e provoca questi sacchetti per generare questi casi di palpebre flaccide.

Credito d’immagine: Dicasonline

Ora che sai di cosa si tratta, è importante tenere presente che ci sono tre fattori principali che aggravano questa condizione e causano il cedimento delle palpebre. Questi sono: invecchiamento, eccessiva esposizione alla luce solare e secchezza. È importante ricordare che questo processo è naturale e che non fa male. Quindi, evita di affrontarlo se senti qualche disagio nell’area estetica.

L’invecchiamento è una causa naturale di usura cellulare ed è la progressiva perdita delle funzioni delle cellule del derma. Pertanto, la fermezza viene persa e la membrana protettiva viene spostata. L’eccessiva esposizione al sole consiste in danni causati dai raggi UV alle cellule. In caso di secchezza, è generato dalla disidratazione ed è intrinsecamente legato a un’eccessiva esposizione al sole.

Come trattare le palpebre flaccide

Il trattamento delle palpebre flaccide viene effettuato con diversi metodi. Il più convenzionale è chirurgia di riposizionamento dei tessuti, che oggi viene fatto in modo molto meno invasivo e genera risultati molto efficaci. Si chiama il nome di questo intervento chirurgico blefaroplastica e deve essere eseguito da un chirurgo plastico.

Credito d’immagine: Dicasonline

C’è anche il blefaropulguração, un metodo che tratta le palpebre cadenti senza la necessità di tagli o interventi chirurgici. Questo processo dura da 30 a 40 minuti ed è basato su laser. Il laser viene utilizzato dopo la regione asettica e l’anestesia locale.

Dopo questo intervento, è vietato praticare esercizi intensi per le successive 72 ore, oltre ad applicare la protezione solare fino alla guarigione ed evitare l’eccesso di luce solare durante questo periodo. Questo processo è controindicato per coloro che hanno un tumore, un pacemaker, una malattia autoimmune, protesi metalliche, un’infezione localizzata o stanno usando farmaci anticoagulanti.

Un altro metodo è l’uso di radiofrequenza monopolare, che consiste nell’emissione di onde che stimolano la produzione di collagene. Pertanto, la regione è più solida e aperta, il che rende il viso più giovane. In questa procedura, non è necessario applicare l’anestesia topica e questo può essere fatto una volta all’anno.

Un altro metodo per stimolare la produzione di collagene è l’uso di ultrasuoni con microfocer. In questo caso, il paziente può svolgere le sue attività normalmente dopo il processo. Tuttavia, richiede l’anestesia topica e può essere eseguita una volta all’anno.

Come prevenire

Credito d’immagine: Dicasonline

Esistono diversi ingredienti naturali che sono utili per prevenire le palpebre flaccide. Tuttavia, i principali consigli di prevenzione sono il consumo di vitamina C e collagene, oltre a mantenere una buona idratazione e il consumo di alimenti antiossidanti che combattono l’invecchiamento precoce dei radicali liberi.

La vitamina C è essenziale per la sintesi del collagene nel corpo, che lo rende essenziale come questo nutriente. L’idratazione mantiene la pelle ferma e previene la secchezza, una delle principali cause di caduta delle palpebre. Controlla sotto l’elenco di alcuni alimenti il ​​cui consumo aiuta a evitare questo problema:

  • Albumi d’uovo;
  • cetriolo;
  • camomilla;
  • uva;
  • patate;
  • mirtillo;
  • limone
  • arancio;
  • acerola

Ricorda che le informazioni presentate in questo articolo non sostituiscono l’opinione di un professionista.

Se ti sono piaciute queste informazioni sulle palpebre cadenti, condividi le informazioni!