Ashley ha perso 27 libbre | Successo di perdita di peso nero


Ashley ha perso 27 libbre. Di recente divorziata e alle prese con l’attuale pandemia, ha deciso di concentrare il suo tempo e le sue energie sul rimettersi insieme finanziariamente, fisicamente ed emotivamente. Questa soror Delta Sigma Theta era pronta per un cambiamento e determinata a essere una mamma attiva per suo figlio.

Ashley prima e dopo

La storia della perdita di peso di Ashley

Qual è stata la tua motivazione?
Volevo perdere peso per mio figlio Ashton e per me, ovviamente. Ashton ha sei anni e io sono divorziato da poco a 35 anni. Se mi avessi detto che sarei una mamma single e divorziata a 35 anni, avrei riso.

Negli ultimi mesi (soprattutto da Corona), non ho avuto altro che il tempo di mettermi insieme finanziariamente, fisicamente ed emotivamente. Affrontiamolo; tutti vogliono essere attraenti. Verso la fine del mio matrimonio, non lo sentivo né lo guardavo. È semplice: se non ti piace, cambialo.

Nel vestito bianco, pesavo 203 libbre. Ora peso 176 libbre a 5’5 “. Ne pesavo 176 prima di sposarmi (che ironia). So che il mio cuore è più sano. I miei organi non fanno gli straordinari solo per tenermi in vita, ed è una sensazione soddisfacente sapere che mi sono preso il controllo della mia vita e ho fatto il lavoro.

Quando qualcuno diventa bravo e stanco, cambierà. Volevo essere pronto quando il mio bambino di sei anni vuole uscire e giocare o correre per casa. I ragazzi sono molto attivi, quindi devo essere in grado di stare al passo come una mamma single.

Come hai cambiato le tue abitudini alimentari?
Ho cambiato le mie abitudini alimentari praticando la moderazione e eliminando il cibo spazzatura. Ascolta, sono una ragazza di campagna. Mi piacciono le mie ossa del collo e il pollo di Church’s, ma ora so che devo tenerle a bada e non averle ogni giorno. Sono passato a più acqua, meno succo, più frutta e meno torta. Ho letteralmente ripulito i miei armadietti.

Inoltre, voglio che mio figlio stia bene. Abbiamo troppi bambini obesi in America e non lo voglio a parte le statistiche. Quello che mangio, mangia la maggior parte del tempo. Non lo privo delle chicche dell’infanzia, ma gli parlo dell’importanza di fare scelte sane. Guardo anche quello che mangia.

Un’altra cosa che ho fatto è stata incorporare il digiuno intermittente nella mia routine. Mi schiarisce la mente e dà il tono alle mie abitudini alimentari durante il giorno. Digiuno per almeno 12+ ore durante la settimana e mangio solo nelle ore 16-18. Cucinare i pasti a casa durante questa pandemia non solo ha migliorato le mie capacità culinarie, ma sono più consapevole di ciò che è effettivamente nel mio cibo. Mangiare fuori era un grosso problema per me in passato. Usare ingredienti freschi e sfidare me stesso a mangiare più verdure è stato fantastico. Quella che prima era la pizza del venerdì sera ora è pollo e verdure grigliate o almeno una pizza vegetariana.

Ashley prima e dopo

Parlaci della tua routine di allenamento.
Ho tutto questo tempo a causa della pandemia e lavoro da casa (che mi libera di più), quindi cammino ogni giorno! 3-6 miglia è sempre l’obiettivo. Qualcosa di meno è inaccettabile. Porto Ashton con me. Va in scooter / bici e io faccio jogging al suo fianco. Ho anche approfittato degli allenamenti virtuali GRATUITI offerti da Reginald May di Loft Fitness Club ad Atlanta, GA.

Qual è la più grande lezione che hai imparato?
Questa grande trasformazione, avvenuta negli ultimi tre mesi, mi ha insegnato ad ottenere quello che voglio. Vivi una vita che meriti. Il mio divorzio non significa che sono danneggiato. Significa che posso ricominciare (mentalmente, emotivamente e fisicamente) e raggiungere un luogo di pace e gioia.

In realtà mi piace il sudore e il duro lavoro necessari per avere un aspetto così bello. È una sfida mentale per me che mi piace. Voglio alzarmi ogni giorno e andare a piedi? No, ma so di essere arrivato troppo lontano per fermarmi e la mia testimonianza sta ispirando altri. Sono determinato a mantenere il peso fuori.

Continuerò a fare il lavoro. È davvero uno stile di vita che comporta sfide, ma ne vale la pena. La mia autostima è su “10” ora, ma tengo le “foto dell’altra ragazza” sul telefono per mantenermi umile in ogni momento.

Che consiglio vorresti condividere?
Le donne nere sono fantastiche in ogni aspetto e dobbiamo farci sapere a vicenda che si può perdere peso. Puoi avere quella gioia interiore e quella pace che tutti desiderano. Perdere peso è importante, non solo per vanità ma perché ci stiamo riprendendo la nostra salute.

Sono molto grato di essere in questa posizione, sia fisicamente che mentalmente. Le persone mi chiedono consigli! Dico loro di prenderlo un’ora alla volta, assicurati di farlo per te e vai avanti. Ogni giorno NON sarà facile. Alcuni giorni, ti sembrerà di non arrivare da nessuna parte. Abbi fiducia in Dio in tutto ciò che fai e lui dirigerà il tuo cammino.

Instagram: @ ms_smith2.0

Ashley prima e dopo



->
dopo l’entrata->

.

Il dottore più giovane del Brasile è nero e figlio di una sarta con un muratore


All’età di 26 anni Guilherme Lopes ha vinto il titolo di medico più giovane del Brasile. Poiché il Brasile è un paese noto per il razzismo e la disuguaglianza sociale, questo è un grande risultato da vincere.

Credito: Google Play

Guilherme è di Piripiri, nel Piauí, sua madre è una sarta e suo padre è un muratore. Ha sempre voluto dare ai suoi genitori una vita migliore. Anche per questo si è sforzato di entrare nel corso di biomedicina della Faculdade Maurício de Nassau, a Teresina, con un buon voto all’ENEM.

Credito: Google Play

Dopo di che, Maurício ha ancora cercato un posto nel progetto Scienza senza frontiere, e ci è riuscito. Studente applicato, è stato chiamato per la ricerca presso il Dipartimento di Farmacologia dell’Università di Siviglia, in Spagna.

Credito: Google Play

Da quel momento le porte si aprirono per Guilherme. Ha iniziato il dottorato all’UFPI e si è concluso con la difesa di una tesi sullo sviluppo di nuove fitomedicine.

Attualmente è professore al Chrisfapi College, nella sua città natale, insegnando a studenti di farmacia e infermieristica.

Vedi anche: a 81 anni ha realizzato il suo sogno di laurearsi in pedagogia



I genitori donano gli effetti personali del figlio dopo che il 14enne prende un’auto nascosta: Virgula


In modo che sua sorella non si sentisse sola durante il trattamento del cancro, anche un ragazzo si rasava i capelli

Crediti: Riproduzione / Facebook / Kris Bowden

In modo che sua sorella non si sentisse sola durante il trattamento del cancro, anche un ragazzo si rasava i capelli

Crediti: Riproduzione / Facebook / Kris Bowden

In modo che sua sorella non si sentisse sola durante il trattamento del cancro, anche un ragazzo si rasava i capelli

Crediti: Riproduzione / Facebook / Kris Bowden

In modo che sua sorella non si sentisse sola durante il trattamento del cancro, anche un ragazzo si rasava i capelli

Crediti: Riproduzione / Facebook / Kris Bowden

In modo che sua sorella non si sentisse sola durante il trattamento del cancro, anche un ragazzo si rasava i capelli

Crediti: Riproduzione / Facebook / Kris Bowden

In modo che sua sorella non si sentisse sola durante il trattamento del cancro, anche un ragazzo si rasava i capelli

Crediti: Riproduzione / Facebook / Kris Bowden

In modo che sua sorella non si sentisse sola durante il trattamento del cancro, anche un ragazzo si rasava i capelli

Crediti: Riproduzione / Facebook / Kris Bowden

In modo che sua sorella non si sentisse sola durante il trattamento del cancro, anche un ragazzo si rasava i capelli

Crediti: Riproduzione / Facebook / Kris Bowden

In modo che sua sorella non si sentisse sola durante il trattamento del cancro, anche un ragazzo si rasava i capelli

Crediti: Riproduzione / Facebook / Kris Bowden

In modo che sua sorella non si sentisse sola durante il trattamento del cancro, anche un ragazzo si rasava i capelli

Crediti: Riproduzione / Facebook / Kris Bowden

.

Essere una madre single e crescere un figlio da solo non è sbagliato


Può anche succedere che alcune donne optino per la maternità solista, ricorrendo all’inseminazione artificiale. Ma sfortunatamente la maggior parte delle madri sole sono il risultato della negligenza dei genitori sui propri figli. Nonostante sia una situazione sempre più comune, c’è ancora molto da discutere su questa postura, essendo fondamentale uno sguardo privo di concetti obsoleti. Comprendere meglio cos’è questa maternità e come agire di fronte alle sfide.

Essere madre solista e pregiudizio

Lavora tutto il giorno, anche quando è sdraiata: la sua mente continua a pianificare e pensare a nuove soluzioni. Inoltre, fornisce la casa, fa il bagno, si lava i denti, fa e dà cibo, lo porta a scuola e controlla le sue entrate. Sei stanco? Avere di più! La madre sola deve anche calmare le lacrime, affrontare i capricci, insegnarsi a difendersi e molto altro.

E tutto questo senza l’altra figura che dovrebbe essere presente, condividendo gli obblighi: il padre. Sfortunatamente, alcuni genitori scelgono di non partecipare alla vita dei loro figli, né finanziariamente né emotivamente, come se quella scelta esistesse davvero. Altrettanto sbagliato è quel padre che pensa di fare carità facendo il minimo.

Se la madre lavora fuori per sostenere la casa – con o senza una pensione – a volte sente che lo fa perché pensa solo a se stessa. D’altra parte, se rimane a casa e si dedica a suo figlio e alle faccende domestiche, è pigra e vuole approfittare della pensione del povero padre. Ma per il padre il giudizio non è mai lo stesso: con lui va bene annullare nuovamente una visita o ritardare il pagamento della scuola per bambini.

Ex problematica o madre cosciente?

Ah, la madre di mio figlio dà solo mal di testa!“. L’hai sentito? Peggio ancora, quando qualcuno risponde positivamente, per dare supporto, senza conoscere l’intera storia. Se richiede così tanto, può darsi che al padre manchi molto più di quanto pensi. Quindi, è sempre bene passare un filtro su ciò che raggiunge l’orecchio.

Inoltre, potrebbe semplicemente agire come una madre moderna e informata, in lotta per i diritti dei suoi figli. La pensione è essenziale – in realtà, è legge – ma essere genitori è molto più che fare un deposito mensile. Pertanto, esigere che il padre sia presente, parlare con suo figlio e soddisfare i suoi bisogni emotivi non deve essere problematico ma essere cosciente.

Come reagire ai giudizi?

madre sola Come reagire ai giudizi?
Credito: Freepik

Sfortunatamente molte persone non comprendono la differenza e danno giudizi senza nemmeno pensarci prima. L’empatia è fondamentale per qualsiasi civiltà ed essere una madre single può essere molto più difficile di quanto pensi. Ma come reagire ai commenti cattivi che compaiono in giro? Ecco alcune idee:

  • Tadinha, allevando suo figlio da solo“: Respira, ignora e ricorda che la tua lotta non è una questione di pietà per nessuno, ma di orgoglio. Più avanti, tuo figlio saprà riconoscere sua madre forte.
  • Ma per quanto riguarda la figura maschile?“: Il mondo è pieno di psicologi dal cassetto per mettere in discussione tutto e tutti. Naturalmente, la figura maschile non poteva essere trascurata. Rispondi con un gioco di parole famigerato e divertiti!
  • E quando troverai un altro padre per lui? ”: che ne dici di dimostrare che stai andando molto bene, grazie, e che cacciare un uomo come figura paterna non è nella tua lista di compiti quotidiani?
  • Ma con chi sta tuo figlio?“: Se devi andare al lavoro o anche solo divertirti (sì, anche la mamma è una persona) ed è solista, potrebbe esserci qualche figura per porre questo tipo di domanda. Ancora una volta, il buon umore può essere la soluzione, o anche una risposta più sincera … Dopo tutto, la tua vita non è affare di nessuno. Questa è una buona soluzione per qualsiasi altra domanda non chiara che ricevi.

Posizione genitoriale o obbligatoria?

Quindi, pagare la pensione è essere un padre presente? Come sarebbe essere un padre? Il solo ritiro una volta alla settimana per trascorrere la giornata o fare una passeggiata è lungi dal rappresentare la genitorialità. Anche se vivi lontano dai tuoi figli, puoi accompagnare, consigliare, motivare, giocare e mostrare affetto in molti modi.

La mancanza della posizione di un padre, anche con l’adempimento dell’obbligo (spesso determinato in modo giudiziario), può causare molti problemi. Bassa autostima, mancanza, ansia, depressione e persino problemi fisici e comportamentali, possono originare da questa relazione mal risolta. Ma cosa fare se il padre non vuole svolgere il suo ruolo?

Cosa fare quando il padre è assente?

madre sola come andare in tribunale
Credito: Freepik

Prima di tutto, stai calmo. Il bambino sta già avvertendo l’assenza, non ha più bisogno di un carico di stress. Prova a parlare con questo padre, mostragli la sua importanza per suo figlio. Se continua a non funzionare, non forzarlo. E ricorda che non è tua responsabilità che l’altro sia maturo e consapevole dei tuoi obblighi. In futuro, tuo figlio saprà riconoscere i tuoi sforzi e capirà meglio la situazione.

Dopo aver parlato, dovresti cercare l’aiuto di un avvocato per cercare alternative, senza causare così tanta fatica alla relazione (che ormai non dovrebbe essere nulla di interessante). Se, anche dopo la decisione del tribunale, il padre non adempie agli obblighi – finanziari o emotivi – esiste la possibilità di presentare un processo di risarcimento morale.

La soluzione giudiziaria

Secondo il sito web specializzato in diritto, JusBrasil: “Il articolo 249 di ECA prevede che qualsiasi inadempienza, intenzionale o colpevole, alle decisioni giudiziarie o al Consiglio di tutela in merito ai doveri inerenti al potere familiare, o derivante dalla tutela o dalla custodia, implica una sanzione, attraverso il pagamento di tre o venti salari di riferimento. Gli importi sono stornati a favore del minore e possono essere applicati due volte per casi ricorrenti“.

La Corte di giustizia del distretto federale afferma che “indipendentemente dall’amare un figlio, i genitori sono obbligati a prendersi cura, a dare loro ciò che è necessario per la loro educazione e educazione, fino a quando non diventano più grandi, (…) dove la mancanza di attenzione e cura, che implica l’assenza di protezione, può generare disagio psicologico, sentimenti di ansia, frustrazione, profonda tristezza, bassa autostima, tra gli altri“. Di conseguenza, potrebbe essere l’obiettivo dell’azione in cerca di risarcimento.

Non ridurrà il dolore o l’angoscia del bambino, ma avrà sicuramente un carattere educativo e aiuterà il bambino ad avere almeno un senso di giustizia. Dopotutto, ciò di cui la madre single ha più bisogno è avere un minuto per respirare, tra tanti obblighi e pressioni, in modo che continui con il suo lavoro più importante: amare, prendersi cura ed educare il bambino.



La madre fa una campagna per vendere letti per cani fatti da suo figlio disabile


Il giovane Elías è un ragazzo di 22 anni che vive con i suoi genitori a Ciudad Victoria, Tamaulipas, in Messico. Ha una disabilità, ma ciò non gli impedisce in alcun modo di sviluppare abilità per essere una persona indipendente. In realtà, questo è il più grande desiderio di sua madre, Carmen Lucia, perché sa che un giorno lei e suo marito non saranno più presenti ed Elías dovrà prendersi cura della propria vita.

Pertanto, il ragazzo non si ferma. Il suo attuale lavoro è costruire letti per animali personalizzati. Elías ha imparato a sistemare i letti in un Multiple Service Center (CAM), ma fino a poco tempo fa non aveva clienti.

Credito: archivio personale

Quindi, la madre del giovane ha avuto l’idea di scattare foto dei prodotti e pubblicarli su Internet, chiedendo ai suoi amici di contribuire a condividere il bellissimo lavoro fatto a mano che il figlio fa con così tanto amore e cura.

Credito: archivio personale

Naturalmente, tale richiesta non passerebbe inosservata. Non ci volle molto perché Carmen ed Elías iniziassero a ricevere diversi messaggi congratulandosi con loro per il loro eccellente lavoro e anche con gli ordini.

Credito: archivio personale

Carmem aiuta Elías a realizzare i cuscini che vanno all’interno dei letti, mentre il ragazzo fa le scatole, fa i tagli, levigando e dipingendo. Compreso, dipingendo il nome di ogni animale domestico che riceverà una passeggiata speciale.

Credito: archivio personale

Tutti i camion che avevano in stock furono venduti e ora la famiglia lavora insieme per soddisfare tutti gli ordini. Elías può aiutare la sua famiglia, oltre a sviluppare ulteriormente le sue abilità in una professione per poter essere un uomo indipendente.

Vedi anche: scoprire l’isola dei gatti selvatici a Rio de Janeiro