8 situazioni quotidiane in cui i genitori danneggiano inavvertitamente i propri figli


Nella società di oggi, ci sono molte informazioni sulla cura di bambini e genitori. Questo strumento può essere molto utile ed è un grande vantaggio rispetto ai genitori di anni fa, poiché non avevano accesso a così tanta conoscenza. Tuttavia, questo può diventare contraddittorio quando non sai discernere e finire per fare le cose sbagliate. Ecco perché sono spiegati alcune situazioni quotidiane in cui i genitori danneggiano accidentalmente i propri figli, poiché non ne sono consapevoli.

Situazioni quotidiane in cui i genitori danneggiano accidentalmente i propri figli

Medici, psichiatri, psicologi, educatori, scienziati, nonni, vicini, conoscenti. Ognuno dà la propria opinione su cosa fare o non fare con i propri piccoli. Questo, aggiunto alle informazioni che leggi nei libri o nelle ricerche su Internet, finisce per creare un grande casino nella tua testa che può influenzare negativamente il tuo discendente.

Ma non fatevi prendere dal panico: in questo articolo vengono esposte alcune situazioni quotidiane, in cui i genitori danneggiano inavvertitamente i propri figli. Per di qua, d’ora in poi non avrai più questi comportamenti e danneggerai inconsciamente il tuo piccolo.

Usa la luce di notte, anche se il piccolo dorme

Un’altra delle situazioni quotidiane in cui i genitori danneggiano accidentalmente i loro figli è quando lasciano una luce fioca di notte quando i loro bambini dormono. Dovresti saperlo l’ormone della crescita prospera meglio al buio.

Va notato che, secondo Tracy Bedrosian, portavoce del Dipartimento di Neuroscienze dell’Ohio State University, coloro che non riescono a spegnere la luce di notte, ciò che dovrebbero fare è usare quello appropriato. Uno studio condotto ha dimostrato che la luce verde produce disturbi nell’orologio biologico in circa un’ora e mezza. Quando si tratta di luce blu, in 180 minuti, per non parlare del sonno alterato. Le luci rosse e arancioni già inibiscono la produzione di melatonina in misura minore, rispetto alla luce verde, blu e bianca, oltre a non danneggiare il ritmo circadiano.

Nascondere lo specchio del bambino

A causa di alcune superstizioni, in alcuni paesi è insolito mostrare ai bambini uno specchio in modo che non si ammalino o “perdano l’anima”. Secondo Suzy Green, fondatore dell’Istituto di positività, i genitori dovrebbero far giocare i bambini davanti allo specchio. Questa interattività li aiuta a riconoscere se stessi e modellare la propria personalità.

Imballare troppo

I bambini in sovrappeso possono essere cattivi. Questo perché fluttuazioni prolungate e intense nel tempo possono farli perdere conoscenza. Per evitare di dover scuotere troppo i bambini per dormire, i pediatri consigliano di seguire una routine dalla nascita in modo che i bambini non abbiano elementi irritanti, interni o esterni, che li disturbano. Ciò include la fame, il rumore, un pannolino bagnato o indumenti scomodi, per esempio.

Metti i cuscini e gli animali di peluche nella culla

Credito immagine: Pixabay

Un bambino ha solo bisogno di un buon materasso, con il foglio corrispondente e una coperta, se fa freddo. Evita di posizionare i cuscini, per quanto piccoli possano essere nella culla, poiché alcuni studi hanno dimostrato che sono dannosi per loro fino a una certa età.

Per quanto riguarda gli animali di peluche, possono persino metterli a disagio quando dormono e persino rendere difficile respirare mentre dormono, si girano e i loro volti sono attaccati a loro.

Insegna al tuo bambino ad usare il vasino in anticipo

Rimuovere i pannolini può essere uno dei compiti più complicati che i genitori affrontano. Tuttavia, tutto deve essere fatto a tempo debito. Non troppo presto, non troppo tardi. Prima dell’anno e mezzo, è pazzesco provare a insegnare a un bambino a imparare ad alleviare se stesso.

Secondo l’urologo pediatrico Stephen Hodges, “Prima o poi, il bambino imparerà a controllare il suo desiderio di andare in bagno. Quindi inizierai ad usarlo. La vescica ha bisogno di 3-4 anni per il normale sviluppo. per esempio, nei pannolini, contribuisce a questo “.

Leggi anche: Come far uscire il tuo bambino dal pannolino in 1 settimana con solo 9 passaggi

Forzare tutto il cibo da consumare

Tra le situazioni quotidiane in cui i genitori danneggiano accidentalmente i propri figli, è importante evidenziare. Costringere, ricattare, minacciare o usare vari trucchi in modo che il bambino mangi tutto il cibo può finire per creare cattive abitudini alimentari nei più piccoli.

Questo perché non sarà in grado di capire quando il suo corpo è pieno, per esempio, e si abituerà a mangiare troppo. Inoltre, costringerti a mangiare molto può essere dannoso per il tuo tratto digestivo, in quanto è un sovraccarico per quella parte del corpo.

Permettere a un bambino di camminare a piedi nudi su una superficie piana

I bambini di solito iniziano a camminare dopo un anno. Sebbene vi siano discrepanze tra i ricercatori ortopedici riguardo al tipo di calzatura più adatto per i bambini, esiste un consenso su una cosa: camminare a piedi nudi su una superficie piana non va bene.

Al contrario, sull’erba o sulla sabbia, ad esempio, è più consigliabile. Quando i bambini camminano a piedi nudi su una superficie piana, la formazione naturale degli archi del piede è compromessa dall’assenza di contrazione riflessa nei muscoli del piede. Inoltre, il carico principale cade sull’apparato legamentoso debole.

Rifugio per bambini quando mani e piedi sono freddi

Dovresti sapere che né il naso, né i piedi freddi, né i palmi delle mani al tocco dei bambini sono un’indicazione di ipotermia. La temperatura ideale in un ambiente per il bambino dovrebbe essere tra 19 e 22 ° C. Pertanto, non è necessario avvolgerlo con fazzoletti, calze, guanti o altri vestiti, poiché ciò rende difficile la respirazione.

A parte quello, è possibile che soffrirà di surriscaldamento. Se il bambino soffre di questa condizione, avrà un collo mai umido e un cambiamento nel tono della pelle. Se è rossastro, è caldo e devi rimuovere strati di vestiti.

Infine, nel seguente video, puoi conoscere altri errori che di solito vengono fatti con i bambini e non dovrebbero esserlo.



Il cattivo umore di un padre compromette lo sviluppo intellettuale dei suoi figli


Quando una persona è sempre turbata, mostra che non sa come controllare le proprie emozioni. Questo comportamento può avere un impatto negativo sulle persone intorno a te. Se questo accade a un genitore, l’effetto che ha sui suoi discendenti può essere terribile. Così tanto che il cattivo umore di un padre compromette lo sviluppo intellettuale dei suoi figli.

Si dovrebbe notare che Se la madre ha questo comportamento, anche lo sviluppo cognitivo e le emozioni dei bambini ne risentono. Tuttavia, in generale, più uomini tendono a farlo. Se entrambi i genitori sono sempre arrabbiati, le conseguenze sono anche peggiori.

Perché il cattivo umore di un genitore ostacola lo sviluppo intellettuale dei propri figli?

Le urla o le urla, poiché comportano violenza intrinseca, hanno un effetto molto forte sui bambini, causando un aumento dei livelli di ansia. A questo, dobbiamo aggiungere che vedere tuo padre arrabbiato tutto il giorno genera colpa nei più piccoli. Ciò si traduce in quello i bambini possono pensare di essere responsabili della rabbia degli adulti, e in realtà, ciò che accade è che il maggiore non sa come controllare le proprie emozioni.

Quando un padre si arrabbia tutto il giorno, nel tempo, i suoi figli iniziano ad avere problemi di stress, insicurezza e angoscia. Ecco perché il cattivo umore di un padre compromette lo sviluppo intellettuale dei suoi figli. Per essere più specifici, L’ostilità degli adulti può causare problemi nelle capacità cognitive, linguistiche, emotive e sociali dei giovani.

Va tenuto presente che l’angoscia, l’angoscia o l’ansia non sono condizioni che facilitano l’apprendimento. Inoltre, rendono il processo più difficile, poiché sarà molto più difficile per i bambini concentrarsi e prestare attenzione.

Ragazzi falliti

Credito immagine: Freepik

Quando il padre è irritabile e irascibile, inconsciamente, sta inviando messaggi aggressivi e spaventosi ai suoi figli. Ecco perchè Non sorprende che nell’adolescenza e / o nell’età adulta ci siano casi di fallimento, così come le persone dipendenti da un tipo di sostanza dannosa per il corpo. Questi tipi di individui, in realtà, sono come anime martirizzate che camminano nella vita senza speranza.

D’altra parte, è anche importante tenere presente che quando un bambino vive con qualcuno che non ha intelligenza emotiva, finisce per non sapere come controllare le proprie emozioni. Ecco perché è comune per loro avere conflitti a scuola, diventare una persona incontrollata come i loro genitori e avere reazioni sbagliate quando qualcuno chiede qualcosa.

Tutti questi fattori diminuiranno il rendimento della tua scuola e quindi le possibilità di fallimento aumenteranno considerevolmente.

Anziché, Quando hai un padre positivo, coinvolto nell’educazione dei tuoi figli, infondi fiducia e dai loro supporto morale, fa crescere i tuoi figli, sviluppando fiducia in se stessi. Questa sicurezza e stabilità rendono le tue abilità sociali migliori e superiori, così come il tuo rendimento scolastico. Per questi tipi di creature, l’apprendimento è come un’avventura interessante e gli obiettivi sono sfide che accettano con determinazione.

Leggi anche: 7 consigli per risolvere i conflitti tra genitori e figli

Infine, puoi vedere nel video qui sotto un’analisi dei figli di genitori tossici.



Il conto di una madre che ha venduto i suoi capelli per nutrire i suoi figli


Prema Selvam è un indiano, madre di 3 bambini piccoli e con molte difficoltà finanziarie. Il momento clou della sua difficoltà è stato il giorno in cui ha dovuto vendere i suoi capelli per 150 rupie (equivalenti a R $ 10) per poter acquistare del cibo per i suoi figli. Tuttavia, dopo aver venduto i suoi capelli, non avrebbe nient’altro da fare per riportare il cibo.

Completa disperazione

La giovane madre divenne vedova dopo che suo marito non sopportava la pressione di un’azienda senza successo e si tolse la vita, lasciando la moglie sola con i figli e piena di debiti.

Anche se sapeva che i suoi figli avevano bisogno di lei più che mai, Prema pensava di fare la stessa cosa di suo marito, perché si sentiva distrutta dalla situazione in cui si trovava, dovendo affrontare il dolore di suo marito, la fame dei bambini e i problemi infinito finanziario.

Prima della morte di suo marito, le loro vite erano piuttosto diverse. Entrambi lavoravano in una ceramica nello stato indiano del Tamil Nadu, nell’India meridionale. Hanno guadagnato abbastanza per sostenere la famiglia.

Ma il marito di Prema aveva uno spirito imprenditoriale. Voleva avviare un’attività in proprio nello stesso campo in cui già lavorava e conosceva. Quindi prese un prestito e iniziò il piano. Tuttavia, le cose non sono andate come previsto e il business è fallito.

In un momento di disperazione per non essere in grado di pagare i debiti che si stavano accumulando, l’uomo si suicidò.

Una giovane madre in difficoltà

Credito: riproduzione della BBC

Prema doveva essere molto forte in quel momento. Sapeva di non poter cadere nella disperazione, poiché 3 vite dipendevano dal suo atteggiamento di mangiare, vestirsi e avere un posto dove vivere. Ha continuato a lavorare e ha portato con sé due dei suoi figli.

In un’intervista con la BBC, Prema ha spiegato che guadagnava 200 rupie al giorno (circa R $ 13) e che questo era sufficiente per gestire la famiglia.

Ma le cose sarebbero peggiorate. Prema si ammalò, con la febbre, quindi non c’era modo di andare al lavoro. Se non lo fosse, non riceverei. La malattia di Prema è durata 3 lunghi mesi, durante i quali le sue bollette non sono state pagate e la dispensa era completamente vuota.

“Mio figlio di sette anni, Kaliyappan, è tornato a casa da scuola e ha chiesto cibo”, ricorda. “Poi ha iniziato a piangere a causa della fame.” Questo è certamente uno dei periodi più dolorosi che una madre può attraversare.

L’ultima uscita

Credito: riproduzione della BBC

Non aveva davvero via d’uscita, poiché non aveva beni preziosi che potesse vendere. Tutto ciò che aveva erano alcuni secchi di plastica. Quindi, dopo aver riflettuto intensamente, ebbe un’idea: “Mi sono ricordato di un negozio che era solito comprare i capelli. Sono andato lì e ho venduto tutta la mia testa per 150 rupie ”.

Con i soldi, che possono sembrare piccoli, Prema ha fatto il meglio che poteva: “Ho ricevuto tre confezioni di riso cotto, ognuna delle quali costa 20 rupie, per i miei tre figli”, lei dice.

Ma quella era una soluzione di un giorno. Ora, nemmeno i capelli che aveva da offrire. La giovane madre cominciò a disperare e a pensare al suicidio. Andò in un negozio con l’intenzione di comprare del veleno per porre fine alla sua vita. Il venditore ha notato le sue condizioni e si è rifiutato di vendere.

Anche così, Prema poteva vedere solo questa soluzione ai suoi problemi. Fu allora che sua sorella, che vive nello stesso quartiere, arrivò in tempo per fermarla. Quello era il segnale di cui Prema aveva bisogno.

Una luce alla fine del tunnel

Credito: riproduzione della BBC

Pochi giorni dopo essersi calmato e non voler più morire, Prema ha avuto una grande sorpresa. La storia della giovane madre vedova era già stata raccontata da conoscenti. Poi raggiunse le orecchie di Bala Murugan, un uomo che sapeva benissimo cosa può fare la sofferenza a una persona.

Aveva una situazione simile con sua madre quando aveva 10 anni. Aveva già venduto tutto ciò che possedevano e pensava che la soluzione sarebbe stata quella di togliersi la vita a tutti in modo da smettere di soffrire. Ma all’ultimo momento, le loro vite sono state salvate con un aiuto medico.

Bala ebbe una vita molto migliore di quella che aveva durante l’infanzia. Ha faticato molto e ora possiede una società di computer grafica.

Andò a Prema, raccontò la sua storia e la incoraggiò a non arrendersi, perché tutto sarebbe andato bene. Insieme a un amico, hanno dato soldi alla famiglia per poter mangiare. Era elettrizzato all’idea di rivivere una situazione che lo ha segnato molto nella sua infanzia. Ma ora era dall’altra parte: era la soluzione.

Bala ha iniziato a raccogliere fondi per la famiglia di Prema attraverso i social media, diffondendo la storia della famiglia.

Quando riuscì a raccogliere 120.000 rupie, lo diede a Prema ed era estremamente felice, perché quel denaro sarebbe bastato per ripagare la maggior parte del prestito che aveva. Ma presto chiese all’uomo buono di smettere di chiedere collezioni. Pensò che avrebbe dovuto tornare al lavoro e andare avanti da sola.

Prema è stata lasciata a pagare circa 700 rupie al mese a diversi creditori, mentre i funzionari del distretto le hanno promesso di aiutarla a creare una concessionaria che vende latte.

“Ora mi rendo conto che il suicidio è stata una decisione sbagliata. Sono fiducioso di pagare il resto del prestito. ”

La famiglia di Prema continua ad avere il sostegno dell’amica Bala e lentamente la giovane madre si avvicina sempre di più a voltarsi e ad avere una vita dignitosa, anche se ancora sulla soglia della povertà, come nel caso di milioni di famiglie in India.



Sapevi che queste celebrità hanno figli insieme?


Tra i personaggi famosi, è abbastanza comune vedere relazioni che durano poco o che, anche se durano qualche anno, finiscono in separazione. Tuttavia, è abbastanza tempo per loro di avere figli insieme. Di seguito sono riportati alcuni esempi di celebrità che erano coppie, hanno avuto figli e poi separati. Li ricordi o lo sapevi? Guarda quello.

Elba Ramalho e Mauricio Mattar

La relazione di questa coppia ha avuto luogo negli anni ’80, ed è stato quando hanno avuto un figlio, Luã Mattar, che ha 33 anni. Ha seguito le orme dei suoi genitori e oggi è musicista, compositore e produttore musicale. Luã ha appena avuto anche la sua prima figlia, Esmeralda.

Danielle Winits e Jonatas Faro

Credito: riproduzione

La relazione degli attori è durata quasi un anno. Ma è bastato per loro avere il piccolo Guy, che ha 9 anni, ed è il secondo figlio dell’attrice, che aveva già avuto Noah nella sua precedente relazione con l’attore Cássio Reis.

Henri Castelli e Isabeli Fontana

Credito: riproduzione Instagram

Anche l’attore e il modello erano una coppia molto famosa, ma hanno terminato la relazione nel 2007, dopo soli 2 anni. Lucas è nato dal romanzo, che ora ha 13 anni.

Adriana Esteves e Marco Ricca

Credito: riproduzione

Nel 2000 la coppia ebbe il figlio Felipe, che ora ha 20 anni. La relazione è iniziata quando gli attori stavano registrando la soap opera Renascer ed è durata 10 anni.

Murilo Benício e Giovanna Antonelli

Credito: riproduzione Instagram

Durante la registrazione della soap opera O Clone, nel 2001, la coppia di attori ha portato la storia d’amore dei loro personaggi nella vita reale. Questa relazione è nata Pietro, che ha 15 anni.

Murilo Benício e Alessandra Negrini

Credito: riproduzione Instagram

Prima di innamorarsi di Giovanna Antonelli, l’attore Murilo Benício era sposato con l’attrice Alessandra Negrini. La relazione è iniziata nel 1996 e l’anno successivo hanno avuto il figlio Antônio. Prima che il ragazzino compisse 2 anni, la coppia si sciolse.

Giulia Gam e Pedro Bial

Credito: riproduzione

19 anni fa l’attrice e il presentatore avevano una relazione che ha dato origine al figlio Theo. Oggi il ragazzo è un cantante e cantautore e ha altri tre fratelli di suo padre.

Felipe Camargo e Vera Fischer

Credito: riproduzione

Il matrimonio degli attori è durato 7 anni e si sono separati nel 1995. La relazione è nata Felipe, che ha 27 anni.

Letícia Spiller e Marcello Novaes

Credito: riproduzione Instagram

La coppia divenne famosa nella soap opera Quatro por Quatro. Rimasero insieme, avevano il figlio Pedro e si separarono nel 1998, ma ancora oggi sono buoni amici.

Vedi anche: La tragica morte di questi famosi brasiliani ha scioccato il Brasile negli ultimi decenni



Dopo aver offerto le pulizie per R $ 20 per nutrire i suoi figli, una donna guadagna più di R $ 60.000 per un gattino


Liliane Silva è una ragazza di 26 anni, una madre solista di 3 bambini piccoli. Come tanti brasiliani, è diventata disoccupata con l’arrivo della pandemia. Così, ha deciso di fare il possibile per impedire ai suoi figli di mangiare.

Liliane ha utilizzato un gruppo di Facebook chiamato Collaborative Network for Women per offrire il suo servizio di pulizia a soli R $ 20. La sua intenzione era quella di poter acquistare cibo per i suoi figli e anche risparmiare denaro per acquistare e rivendere prodotti come vestiti, trucco e accessori.

Credito: riproduzione Facebook

Ha fatto la sua chiamata e ha ottenuto molto più di quanto si aspettasse. Una mucca online al VOAA è stata aperta a nome di Liliane, con l’obiettivo di raccogliere R $ 40.000. L’obiettivo non è stato solo raggiunto, ma superato. Finora oltre 1300 sostenitori hanno fatto donazioni per un totale di quasi $ 62.000. Poiché l’obiettivo iniziale è stato raggiunto, l’obiettivo successivo è che la giovane madre sia in grado di acquistare una casa e uscire dall’affitto.

Vedi anche: coppia lancia il commercio elettronico di uova che guadagna R $ 40 mila al mese