Una donna incinta scopre di avere 36 anni con il feto di un fratello gemello


È possibile che ci sia un bambino nella pancia di un uomo? L’uomo incinta è lì per dimostrarlo! Incredibilmente, ha trascorso 36 anni portando suo fratello nella pancia.

Sin da piccolo, Sanju Bhagat si vergognava del suo addome, che era estremamente più grande di quello dei bambini della sua età. Ma, poiché proveniva dalle caste inferiori, non c’era modo di fare il corretto monitoraggio medico. Ciò ha avuto l’aiuto di erbe, preghiere e altre azioni popolari per risolvere il problema.

Spesso, il rimedio ideale è in realtà uno sciroppo fatto in casa o il tè della nonna. Tuttavia, non è stato così. Sanju soffriva di un’anomalia medica estremamente rara, la feto nel feto o parassita gemellare. Si verifica quando uno zigote si divide in modo errato, facendo sì che un feto sia coperto dall’altro.

In questo modo, il bambino in via di sviluppo inizia a nutrirsi del cordone ombelicale e l’altro, i nutrienti del primo. Questa condizione è così rara che il bambino può passare anni a nutrire il feto parassitario senza saperlo. Ed è esattamente quello che è successo a Sanju. Ha trascorso 36 anni con un feto nell’addome, che ha usato le sue risorse per sopravvivere.

L’uomo incinta: parassita gemello

Credito d’immagine: Dicasonline

Sanju era già abituato a fare battute sul suo aspetto, ma ultimamente la situazione stava diventando più complicata. Oltre a peggiorare, il suo addome gli faceva male ed era difficile respirare. Sembrava davvero incinta di 9 mesi, se non fosse un uomo.

Un residente di Nagpur, in India, è stato portato d’urgenza in ospedale, dove gli è stato diagnosticato un tumore all’addome. Il medico incaricato optò per l’operazione immediata, mentre premeva sul diaframma e Sanju poteva smettere di respirare. Quindi, hanno iniziato un intervento chirurgico al Memorial Tata Hospital.

Già abituato alla procedura, il medico immaginò che avrebbe avuto complicazioni, a causa delle dimensioni del presunto tumore. Ma cosa Non immaginava che, quando avesse aperto lo stomaco, avrebbe affrontato una piccola mano con unghie molto lunghe. Il feto, con molte ossa, pelle, braccia, gambe, mascella e altro, si immerse nel liquido dello stomaco, che fu drenato nel processo.

Un misto di orrore, confusione e sorpresa ha investito il personale medico quel giorno. Non avevano mai visto niente del genere, avevano davvero una forma umana sfigurata. Il feto era un parassita che si nutriva dell’afflusso di sangue dell’ospite, suo fratello.

Dopo l’intervento, prese un altro respiro e iniziò a vivere una vita normale. Così tanti anni di battute e insulti, dolore, mancanza di respiro e malnutrizione avrebbero potuto essere evitati.



L'uomo incinta scopre di aver portato il feto gemello per 36 anni


È possibile che ci sia un bambino nella pancia di un uomo? L'uomo incinta è lì per dimostrarlo! Incredibilmente, ha trascorso 36 anni portando suo fratello nel ventre.

Sin da piccolo, Sanju Bhagat si vergognava del suo addome sovradimensionato. Ragazzi della tua età. Tuttavia, proveniente da caste inferiori, non c'era modo di effettuare un adeguato follow-up medico. Ha poi chiesto l'aiuto di erbe, preghiere e altre azioni popolari per risolvere il problema.

Spesso, il rimedio ideale è proprio in uno sciroppo fatto in casa o nella tazza da tè di quella nonna, ma non era così. Sanju soffriva di un'anomalia medica estremamente rara, il feto nel feto o gemello parassitario. Succede quando uno zigote si divide erroneamente, facendo sì che un feto venga oscurato dall'altro.

In questo modo, il bambino in via di sviluppo inizia a nutrirsi del cordone ombelicale e l'altro sui nutrienti del primo. Questa condizione è così rara che un bambino può trascorrere anni a nutrire inconsapevolmente il feto parassitario. Ed è esattamente quello che è successo con Sanju. Sono passati 36 anni con un feto nell'addome che ha usato le sue risorse per sopravvivere.

Uomo incinta: parassita gemella

 Uomo incinta scopre di aver portato il fratello gemello feto per 36 anni
Credit: Disclosure

Sanju era già abituato a scherzare sul suo aspetto, ma negli ultimi tempi la situazione si stava complicando. Oltre a diventare più grande, il suo addome gli faceva male ed era difficile persino respirare. In realtà sembrava essere in una gestazione di 9 mesi se non fosse un uomo.

Un residente di Nagpur, in India, fu portato di corsa all'ospedale, dove gli fu diagnosticato un tumore all'addome. Il medico incaricato optò per l'operazione immediata perché stava premendo sul diaframma e Sanju poteva smettere di respirare. Così iniziarono un intervento chirurgico al Tata Memorial Hospital.

Già abituato alla procedura, il dottore immaginò che avrebbe avuto complicazioni a causa delle dimensioni del presunto tumore. Tuttavia, non immaginava che aprire lo stomaco si sarebbe trovato faccia a faccia con una piccola mano con unghie molto lunghe. Il feto, con molte ossa, pelle, braccia, gambe della mascella e altro ancora, è stato immerso nel liquido dello stomaco che colava nel processo.

Quel giorno il personale medico prese una miscela di orrore, confusione e sorpresa. Non avevano mai visto niente del genere, avendo in realtà una forma umana sfigurata. Il feto era un parassita che si nutriva dell'afflusso di sangue del suo ospite, suo fratello.

Dopo l'intervento chirurgico, tornò a respirare bene e iniziò a vivere una vita normale. Così tanti anni di gioco e offesa, dolore, mancanza di respiro e malnutrizione avrebbero potuto essere evitati.