5 fattori che influenzano una dieta di successo


5 fattori che influenzano una dieta di successo

Sembra che ci sia una nuova dieta creata ogni mese. Mentre tutte le nuove diete alla moda hanno buone intenzioni, spesso mancano il segno per la maggior parte degli utenti. Ecco perché nutrizionisti e istruttori di fitness ben istruiti si rendono conto che non esiste una “dieta migliore”. C’è solo ciò che funziona meglio per un individuo specifico.

Per alcuni, la dieta migliore potrebbe essere ricca di carboidrati e per altri potrebbe essere a basso contenuto di carboidrati. Per gli allenatori di fitness, la cosa più importante non è ricordare i diversi tipi di diete. Invece, sta scoprendo cosa influenza il successo del programma nutrizionale del tuo cliente. Ecco cinque fattori che influenzeranno la dieta del tuo cliente da tenere a mente la prossima volta che creerai un piano nutrizionale.

Le basi di una vita sana

Prima di passare alla personalizzazione di un piano nutrizionale per il tuo cliente, ci sono alcuni comportamenti essenziali che contribuiscono a uno stile di vita sano. Queste sono chiamate OPEX Basic Lifestyle Guidelines, o BLG in breve. Questa base di comportamenti è un prerequisito per passare a un programma nutrizionale più avanzato. Scopri come costruire le basi di uno stile di vita sano in questo gratuito corso.

5 fattori che influenzano la dieta migliore

Comprendi i livelli di attività:

Comprendere l’esatta quantità di attività che qualcuno intraprende in un giorno al di fuori di un ambiente di laboratorio è difficile. Ma è buona norma consultare il proprio cliente per avere un quadro dell’aspetto della sua attività quotidiana.

Inoltre, considera il tipo di formazione che stai offrendo al tuo cliente e il carburante di cui avrà bisogno per completare la formazione. Stanno facendo un allenamento di resistenza? Quindi un buon equilibrio di proteine, carboidrati e grassi è un buon punto di partenza. Il cliente si sta dedicando a un lavoro più lattico? In tal caso, potrebbe essere necessario consumare più carboidrati.

Consigli alimentari:

L’obiettivo di creare qualsiasi piano nutrizionale è quello di creare risultati migliori in termini di salute generale, esercizio fisico, acutezza mentale, processo decisionale e comportamenti. Il modo migliore per raggiungere questo obiettivo è attenersi agli alimenti nutrizionali di più alto livello che includono frutti di mare, pesce, uova, noci, semi, frutta e verdura. Preferibilmente prodotto biologicamente possibile.

Dato che gusto e budget variano, questo potrebbe non essere sempre possibile. Un buon punto di partenza è fare in modo che il tuo cliente tenga un diario alimentare in cui puoi avere un’idea di ciò che sta attualmente mangiando e cercare le aree che può migliorare. Quando il budget è un vincolo, una buona risorsa per educare su cibi sani è la quindicina pulita e la sporca dozzina. Le abitudini non cambiano dall’oggi al domani, ma è importante ricordare di lavorare costantemente verso alimenti di prim’ordine.

Quanto dovrebbe mangiare il cliente:

Quando si tratta di capire quanto dovrebbe mangiare un cliente, un buon punto di partenza è considerare quante calorie devono consumare in un giorno. I fattori da considerare includono il metabolismo basale, l’effetto termico dell’alimentazione e il dispendio energetico dell’esercizio. Scopri come calcolare quanto dovrebbe mangiare il tuo cliente qui.

Quando dovrebbe mangiare un cliente:

Quando vieni da te, il tuo cliente avrà già una routine biologica che funziona meglio per loro e per il loro consumo di cibo. È necessario comprendere questo tempismo poiché consentirà la corretta sazietà, fame e acutezza mentale durante il giorno. Un diario alimentare seguito da una conversazione sui pasti scelti è un ottimo modo per capire la loro routine. Una volta che hai un’idea di come sarà la loro giornata, puoi iniziare a modificare quantità, qualità, ecc. A seconda del recupero, del tempo di allenamento o di quando dormiranno.

Potrebbe sembrare che un cliente smetta di mangiare due ore prima di coricarsi per garantire un sonno di qualità o consigliare di consumare 25 grammi di carboidrati a digestione rapida (ad esempio una banana) prima di una sessione di allenamento. Scopri di più sul mangiare prima di allenarti in questo blog.

Conto per l’età del cliente:

L’età di un cliente determina in gran parte cosa faranno per la loro alimentazione. L’età biologica insieme all’età del loro intestino e alle pratiche digestive determineranno il tipo di alimenti che puoi consigliare. Le differenze generazionali determineranno anche l’aspetto della loro storia nutrizionale. Ancora una volta, questo è altamente personale e vale la pena consultare il cliente per sapere cosa funziona meglio per loro.

La migliore dieta per il tuo cliente

Molte diete predicano la loro efficacia su tutte le piattaforme di social media. Tuttavia, se tutti avessero funzionato come avevano affermato, le aziende dietetiche sarebbero fuori mercato. Non sorprende che i clienti rimbalzino da una dieta all’altra alla ricerca dei risultati promessi. Ma come evidenziato qui, non esiste una dieta migliore, poiché ci sono molti fattori che contribuiscono al successo di una dieta. Ecco perché tu come allenatore di fitness devi capire cosa influenza una dieta di successo e aiutare a determinare cosa funzionerà meglio per il tuo cliente. Inizia a sviluppare le competenze per fare proprio questo con il nostro gratuito corso di coaching, The Coach’s Toolkit, oggi.

ISCRIVITI

(Visitato 5 volte, 5 visite oggi)

Coaguli di sangue: tipi e fattori di rischio


La coagulazione del sangue è un processo necessario che può impedire alle persone di perdere troppo sangue a causa di un infortunio, ma un coagulo che si forma nelle vene non si dissolve sempre da solo, il che può portare a una situazione. Pericoloso o addirittura mortale. Si formano coaguli di sangue per tentare di riparare i danni a un vaso sanguigno sotto forma di una massa gelatinosa simile al sangue per fermare l'emorragia. Quando si formano in modo improprio all'interno di un'arteria o vena, possono causare problemi a causa della mancanza di circolazione sanguigna.

Quando si verifica un coagulo in una delle principali vene profonde del corpo, si parla di trombosi venosa profonda o TVP. . La TVP è più comune nelle gambe, ma può verificarsi anche nelle braccia, nel bacino, nei polmoni e persino nel cervello. Un coagulo di sangue interrotto di solito non è dannoso, ma se rilasciato, può spostarsi attraverso le vene al cuore e ai polmoni, dove può rimanere intrappolato e impedire il flusso sanguigno. Un coagulo di sangue che raggiunge i polmoni si chiama embolia polmonare, che è una grave emergenza medica.

È estremamente importante consultare un operatore sanitario se si pensa di avere un coagulo di sangue, ma l'unico modo per sapere quando è necessario un aiuto medico per scoprire i sintomi e i fattori di rischio più comuni.

Fattori di rischio

Diversi fattori di rischio noti aumentano il rischio di sviluppare un coagulo di sangue. Un intervento chirurgico importante o una degenza prolungata in ospedale possono aumentare il rischio, oltre a:

  • Età – per lo più di 65 anni
  • Viaggio lungo: viaggi che ti hanno portato a sedere per più di quattro ore di fila.
  • Riposo a letto o sedentario per lunghi periodi.
  • obesità
  • gravidanza
  • Storia familiare di coaguli di sangue.
  • fumo
  • fumo
  • Alcune pillole anticoncezionali

Coagulo di sangue nella gamba

È un'idea spaventosa, ma è possibile avere un coagulo di sangue senza segni o sintomi evidenti e alcuni sintomi sono generalmente gli stessi. da altre malattie. Ma il posto più comune in cui si verifica un coagulo di sangue è nella gamba. I sintomi dipendono dalla dimensione del coagulo. Un grosso coagulo può causare estremo gonfiore e forte dolore alle gambe. I sintomi di un coagulo di sangue nella gamba possono includere:

  • gonfiore
  • dolore
  • tenerezza
  • Una sensazione di calore.
  • Dolore al polpaccio quando si allungano le dita.
  • Scolorimento pallido o bluastro

Coagulo di sangue nel cuore

Un coagulo di sangue nel cuore è meno comune ma può ancora verificarsi. Un coagulo di sangue nel cuore può causare dolore toracico o pesantezza, vertigini e difficoltà respiratorie.

Coagulo di sangue nell'addome.

Segni di coagulo di sangue nel petto. L'addome può includere un forte dolore addominale con vomito e diarrea. Questi possono anche essere sintomi di un virus allo stomaco o di intossicazione alimentare. Assicurati di consultare un operatore sanitario.

Coagulo di sangue nel cervello

Un improvviso, forte mal di testa e un'improvvisa difficoltà a vedere o parlare possono essere un segno della formazione di coaguli di sangue. nel cervello


Coagulo di sangue nei polmoni
Possibili segni di un coagulo di sangue che colpisce i polmoni (embolia polmonare) includono:

  • Mancanza di respiro improvvisamente impossibile da spiegare
  • Dolore toracico
  • Palpitazioni cardiache o battito cardiaco accelerato.
  • Problemi respiratori
  • Tosse con sangue

Ulteriori complicazioni di un coagulo di sangue possono includere infarto, ictus, insufficienza renale e problemi di gravidanza. Lavora per controllare i tuoi fattori di rischio, mantenere un peso sano, rimanere attivo ed evitare di fumare. Se pensi di avere un coagulo di sangue, è importante chiamare immediatamente un medico. Sintomi imprevisti, come improvvisa mancanza di respiro, pressione al torace e difficoltà a respirare, vedere o parlare, devono essere considerati un'emergenza.