Guarda com’è la “ragazza fantasma” dello scherzo Silvio Santos 7 anni dopo


Nel 2013, il programma Silvio Santos ha fatto uno dei suoi scherzi più famosi: la ragazza fantasma nell’ascensore. Il successo è stato così grande che ha avuto ripercussioni internazionali attraverso Internet.

Credito: Instagram Anna Lyvia

La bambina che interpretava il ruolo della ragazza fantasma era Anna Livya Padilha, che all’epoca aveva 12 anni e aveva lavorato come attrice da quando aveva 8 anni. Ricorda il trucco:

Dopo il ruolo di ragazza fantasma, anche Anna Livya ha partecipato a Carousel e ha vinto un ruolo nel remake di Chiquititas con il personaggio Janu.

Credito: riproduzione

La “ragazza fantasma” 7 anni dopo

Oggi Anna Lyvisa ha 19 anni, attrice, modella e DJ, e ha oltre 1,7 milioni di follower su Instagram. Guarda le foto di come è attualmente:

Credito: Instagram Anna Lyvia
Credito: Instagram Anna Lyvia
Credito: Instagram Anna Lyvia
Credito: Instagram Anna Lyvia
Credito: Instagram Anna Lyvia
Credito: Instagram Anna Lyvia
Credito: Instagram Anna Lyvia

Vedi anche: ricordi quei bambini attori? Guarda come sono oggi



immagini mozzafiato mostrano Wuhan come città fantasma – Virgula


Sono genitori di sei figli

Crediti: riproduzione

Sono genitori di sei figli

Crediti: riproduzione

Sono genitori di sei figli

Crediti: riproduzione

Sono genitori di sei figli

Crediti: riproduzione

Sono genitori di sei figli

Crediti: riproduzione

Sono genitori di sei figli

Crediti: riproduzione

.

La madre è sorpresa nel vedere un bambino fantasma che dorme nella culla con il figlio – Virgula


A Oskar Arngården piace parlare di Dio e pubblicare video dei suoi allenamenti su Instagram. Ma il conto sta dando problemi al sacerdote, che ha iniziato a sentirsi a disagio con le molestie dei seguaci.

Crediti: Playback / Instagram

A Oskar Arngården piace parlare di Dio e pubblicare video dei suoi allenamenti su Instagram. Ma il conto sta causando problemi al sacerdote, che ha iniziato a sentirsi a disagio con le molestie dei seguaci.

Crediti: Riproduzione / Instagram

A Oskar Arngården piace parlare di Dio e pubblicare video dei suoi allenamenti su Instagram. Ma il conto sta dando problemi al sacerdote, che ha iniziato a sentirsi a disagio con le molestie dei seguaci.

Crediti: Playback / Instagram

A Oskar Arngården piace parlare di Dio e pubblicare video dei suoi allenamenti su Instagram. Ma il conto sta dando problemi al sacerdote, che ha iniziato a sentirsi a disagio con le molestie dei seguaci.

Crediti: Playback / Instagram

A Oskar Arngården piace parlare di Dio e pubblicare video dei suoi allenamenti su Instagram. Ma il conto sta dando problemi al sacerdote, che ha iniziato a sentirsi a disagio con le molestie dei seguaci.

Crediti: Playback / Instagram

A Oskar Arngården piace parlare di Dio e pubblicare video dei suoi allenamenti su Instagram. Ma il disegno di legge sta dando problemi al sacerdote, che ha iniziato a sentirsi a disagio con le molestie dei seguaci.

Crediti: Riproduzione / Instagram

.