.

Come iniziare: fai il lavoro oggi


Uno dei maggiori problemi che le persone affrontano quando fanno cambiamenti nella vita è il semplice atto di iniziare.

Spesso l’inizio di qualsiasi nuova dieta, programma di esercizi, meditazione o altri cambiamenti abituali può essere un compito scoraggiante.

Molti di noi hanno detto a noi stessi: inizierò lunedì, il primo del mese o, ovviamente, dopo il capodanno.

Non importa davvero quando inizi, basta iniziare. E se dici lunedì e non inizi fino a mercoledì, sii gentile con te stesso e congratulati con te stesso quando inizi.

L’altro grosso problema per la maggior parte delle persone è come iniziare. Non vuoi essere così drastico che il tuo nuovo programma sia irraggiungibile. Nella mia esperienza, è sempre più facile fare piccoli smart e basarsi sul tuo successo iniziale.

Il modo in cui mangiamo è probabilmente il fattore generale più importante per la nostra salute e longevità. Abbiamo sentito tutti dire “sei quello che mangi”. C’è molta verità in questa affermazione e in effetti, se riesci a trovare una dieta e uno stile di vita che ti dia più energia e concentrazione mentre fornisci i giusti livelli di micronutrienti e macronutrienti, i benefici complessivi sono notevoli.

Oggi, ci sono molti diversi tipi di stili di vita nella dieta con persone che abbracciano il digiuno intermittente, diete chetogeniche e diete vegane o vegetali.

Qualunque dieta tu voglia provare, inizia e vedi cosa funziona.

Personalmente, durante il mio attuale viaggio, unirò il digiuno intermittente con una dieta vegetariana. La mia dieta vegetariana sarà prevalentemente vegana con l’eliminazione di latticini e proteine ​​animali da animali e uccelli a 4 zampe, tuttavia mangerò ancora pesce. (E per quelli di voi che hanno seguito Greensbury, non preoccuparti, continuerò a cucinare deliziose carni biologiche e frutti di mare sostenibili per mia moglie e i miei figli).

Sto prendendo di mira circa l’80% di verdure a foglia verde e il 20% di legumi, semi, frutta e pesce. Inoltre, sto seguendo un programma ayurvedico che incorpora il digiuno mirando a 1-2 pasti al giorno. La finestra del primo pasto è dalle 9 alle 10 e la finestra del secondo pasto è dalle 12 alle 14 senza cibo dopo le 18. In effetti, cercherò di non mangiare dopo il pranzo che è il pasto principale della giornata.

Per iniziare la mia transizione, sto effettivamente usando un programma chiamato Prolon. Il programma Prolon è una dieta che imita il digiuno a base vegana. Viene fornito in una scatola con tutti e cinque i giorni dei pasti inclusi nella confezione individuale con una semplice guida su cosa mangiare quando. È super facile e il cibo è piuttosto gustoso composto da barrette di noci, zuppe, cracker di cavolo e olive. L’ho usato solo una volta prima, ma mi sono sentito fantastico e ho perso circa 12 libbre nella prima settimana. Sono il giorno 2 e ho già perso 4 libbre.

Questo programma di transizione mi permette di non dover pensare a cosa mangiare quando inizio. Quindi, mentre torno al cibo normale, il mio sistema è già pronto per il nuovo stile di vita.

Un altro modo semplice per iniziare è una dieta di eliminazione. Fai un elenco di cose che devi tagliare e poi semplicemente inizia a eliminarle da ciò che mangi. Puoi farlo con glutine, latticini, carne rossa, ecc.

So che molte persone pensano di eliminare i carboidrati è la chiave per la perdita di peso e una vita sana, ma semplicemente non è così. Penso che molte persone confondano il glutine con i carboidrati. Il glutine in generale è un alimento molto infiammatorio, mentre i carboidrati possono essere molto utili. Il consumo di patate dolci, legumi, semi, quinoa, miglio, riso a grani lunghi e frutta fornisce effettivamente nutrienti essenziali di cui il nostro corpo ha bisogno per l’energia. Mentre potresti pensare che le proteine ​​siano ciò di cui il tuo corpo e il tuo cervello hanno più bisogno, in realtà sono i carboidrati. E quando mangi proteine, il tuo corpo converte semplicemente le proteine ​​in carboidrati.

Qualunque sia la dieta che segui, ti preghiamo di eliminare lo zucchero. Lo zucchero è l’additivo più distruttivo per i nostri sistemi. Sapevi che il cancro si nutre di zucchero. Lo zucchero raffinato è cattivo – semplice e semplice. Ciò non significa che tutta la frutta sia cattiva perché contiene zucchero. In effetti, piccole porzioni di frutta possono essere molto utili a causa dei nutrienti e dell’energia che il tuo corpo riceve dal frutto. Avevo raccomandato molte bacche, uva rossa, ciliegie, mele, kiwi, guava, mango, papaia e ananas. Tuttavia, secondo le linee guida ayurvediche, non dovresti mescolare la frutta con il resto del pasto. In effetti, consuma la frutta 90 minuti prima o 2 ore dopo l’altro cibo. Le uniche eccezioni sono avocado, olive e cocco. Per me, questo significa che la frutta sarà l’alimento principale a colazione senza altre verdure o proteine. Puoi mescolare la frutta con yogurt al cocco e tritare un po ‘di coriandolo per aiutare la disintossicazione. Il coriandolo è uno dei migliori alimenti naturalmente chelanti e può aiutare a rimuovere i metalli pesanti e altre tossine.

È molto per oggi, quindi pensaci e poi lascia che faccia il lavoro oggi.

Pubblicato

5 Segni che le piante danno quando fai qualcosa di sbagliato


Proprio come le persone hanno sintomi diversi quando sono malati, anche le piante ti raccontano il loro aspetto. Possono essere assetati o con acqua in eccesso, possono essere bruciati dal sole, distrutti dai parassiti o ricevere sostanze nutritive in eccesso. Guarda come le piante segnalano che stai facendo qualcosa di sbagliato in loro.

1. Ingiallimento delle foglie

Credito: GreenMe

Uno dei sintomi più comuni nelle piante è l’ingiallimento delle foglie. In questi momenti, molte persone pensano che la pianta stia già morendo. Ma non del tutto.

Per sapere come identificare il motivo, il primo passo è conoscere i bisogni di quella pianta per sapere se sta ricevendo le cure adeguate.

Ad esempio, è abbastanza comune che compaiano foglie gialle quando la pianta riceve troppa luce solare sulle sue foglie o quando non riceve abbastanza acqua. Ha anche la ragione della mancanza di nutrienti. Sono più stentati e asciutti e possono avere macchie.

2. Lamiere strappate

Credito: Thiago Orgânico

Quando le foglie delle piante hanno lacrime, a volte anche con chiari segni che vengono mangiate, è un segno che i parassiti le stanno attaccando. I parassiti che schiacciano, come lumache, formiche e bruchi, si nutrono della pianta e non li stai trattando con insetticidi naturali per eliminarli. La tua pianta potrebbe morire, poiché verrà consumata.

3. Foglie con punti e aspetto succulento

Credito: Infobibos

Se noti che la pianta è piena di macchie scure o giallastre in alcune parti, con un aspetto un po ‘melassa, potrebbe essere che viene attaccato da parassiti succhiatori, come cocciniglie, afidi e acari, che succhiano la linfa della pianta. È necessario osservare attentamente le foglie, in basso e in alto, per vedere se ci sono animali. La pianta deve ricevere insetticidi e le sue foglie danneggiate devono essere rimosse.

4. Muffa

Credito: agricoltura e mare

La pianta, quando riceve acqua in eccesso o si trova in un luogo molto caldo e umido, che non è adatto per essa, può avere malattie interne. Cioè, non sono insetti che attaccano dall’esterno, ma piuttosto l’eccesso di acqua o umidità che causa colonie di funghi, che causano muffa sulle foglie. Sono macchie biancastre che rimangono sulle foglie o anche alla base del gambo, che diventeranno morbide, apparendo molto deboli e marce.

Se questo è il problema, devi verificare se la pianta deve rimanere in un luogo con più luce solare, se sta ricevendo acqua in eccesso dall’irrigazione o dalla pioggia, o anche se la pentola non ha buchi sotto per far defluire l’acqua.

5. Rami sottili e poche foglie

Credito: terrale

Se la pianta è nel posto giusto e riceve luce, acqua e ventilazione quando ne ha bisogno, è possibile che il problema risieda nella mancanza di fertilizzazione. Senza cibo, la pianta non cresce. Il tipo di fertilizzante dipenderà dalla pianta. Ma quelli naturali che offrono meno rischi di bruciare la pianta in eccesso sono il letame bovino abbronzato, il letame di pollame e l’humus di lombrico.



Sei pronto ad allenare le donne in gravidanza? Fai il quiz!


Nel mondo del fitness, allenare e allenare le donne in gravidanza e postpartum è spesso considerato un mercato di nicchia.

Concesso, ci vuole una serie speciale di abilità per allenare in sicurezza le donne in gravidanza o dopo il parto, ma …

Sapevi che oltre l’85% delle donne avrà figli ad un certo punto della loro vita?

Ciò significa che tra le tue clienti donne, quasi 9 su 10 rimarranno incinte, saranno incinte o dopo il parto. Se lo guardi in questo modo, non è un mercato di nicchia, vero?

Quindi, se lavori con donne, ha senso solo sapere esattamente come lavorare in modo sicuro ed efficace con le donne in gravidanza e dopo il parto.

(Mentre discuteremo e ti interrogheremo solo!) Gravidanza qui, puoi testare le tue conoscenze sul periodo postpartum Qui.)

Cominciamo con una panoramica dei principali argomenti di salute e fitness specifici della gravidanza di cui ti faremo domande.

6 Argomenti della gravidanza Allenatori e formatori devono padroneggiare

Ci sono sei aree chiave che ogni professionista della salute e del fitness dovrebbe conoscere per aiutare a mantenere i propri clienti sani e salvi durante l’allenamento durante la gravidanza:

  1. Cambiamenti anatomici e fisiologici durante la gravidanza
  2. Preoccupazioni muscoloscheletriche durante la gravidanza
  3. Modifiche dell’esercizio durante la gravidanza
  4. Considerazioni nutrizionali durante la gravidanza
  5. Coaching prenatale e psicologia
  6. Leadership e professionalità

Se riesci a padroneggiare questi sei argomenti, sarai in una posizione fantastica per servire davvero bene le tue clienti.

Ecco perché.

Cambiamenti anatomici e fisiologici durante la gravidanza

Quando una donna rimane incinta, il suo corpo inizia a fare enormi cambiamenti per consentire la crescita e lo sviluppo del bambino mantenendo la propria salute. All’inizio, questo si presenta principalmente come cambiamenti ormonali e metabolici, ma mentre la sua gravidanza avanza e il feto cresce, può anche iniziare a vedere cambiamenti in lei:

  • Peso
  • posizione
  • Dimensioni del seno
  • Pavimento pelvico
  • Parete addominale, con un’espansione primaria alla linea alba
  • Sistema respiratorio (ad es. Respirazione più profonda)
  • Sistema cardiovascolare (ad es. Aumento della frequenza cardiaca a riposo)

Sebbene questo non sia in alcun modo un elenco esaustivo, questi cambiamenti possono, a loro volta, influenzare cose come l’equilibrio e la capacità aerobica e possono causare incontinenza, dolori e dolori, nausea o altri sintomi. Ovviamente, ci sono alcune importanti implicazioni per l’esercizio e l’allenamento qui!

Saper lavorare con o attorno a questi cambiamenti anatomici e fisiologici ti distinguerà dagli altri istruttori. E non solo, ti fornirà gli strumenti di cui hai bisogno per aiutare ad adattare il corpo mutevole del tuo cliente (come un ammorbidimento della sua fascia e del tessuto connettivo derivante da cambiamenti ormonali), aiutandola a sentirsi forte e potente.

Preoccupazioni muscoloscheletriche durante la gravidanza

Mentre la diagnosi e il trattamento delle condizioni muscoloscheletriche esulano dallo scopo della pratica di un allenatore, essere consapevoli dei segni e dei sintomi di comuni problemi legati alla gravidanza è vitale per un professionista della salute e del fitness.

Solo per grattare la superficie, le condizioni che gli allenatori e gli allenatori dovrebbero conoscere – e comprendere le implicazioni dell’esercizio – includono:

Se sei in grado di riconoscere questi problemi, non solo sarai in grado di indirizzare il tuo cliente al professionista appropriato, ma sarai anche in grado di prendere in considerazione le sue condizioni e adattare la sua programmazione in base alle esigenze, entrambi i quali possono aiutare aumentare la probabilità di un risultato positivo per il tuo cliente.

Modifiche dell’esercizio durante la gravidanza

Man mano che la gravidanza del tuo cliente avanza, dovrai attuare le opportune modifiche al suo programma di esercizi. Mentre molti sembrano crederlo “Sei sicuro di continuare a fare xyz fintanto che lo facevi prima della gravidanza” questo consiglio è in realtà inaccurato e non trasmette i molti fattori che possono influire sull’esercizio durante la gravidanza.

Essere consapevoli delle diverse considerazioni che informano le modifiche dell’esercizio durante la gravidanza può aiutarti a supportare il tuo cliente in un modo che la manterrà attiva e sicura, dandole comunque un po ‘di sfida.

Considerazioni nutrizionali durante la gravidanza

Ora che è incinta, la tua cliente potrebbe essere più interessata alla sua alimentazione, anche se in passato questo argomento le interessava poco. Non solo ascolterà e leggerà consigli contrastanti – e spesso sbagliati – su cosa mangiare, ma sentirà che dovrebbe mangiare “x più calorie” o che ora sta “mangiando per due”.

Inoltre, la tua cliente potrebbe affrontare sfide nutrizionali durante la gravidanza, come gravi avversioni alimentari, il che può renderle più difficile ottenere il tipo di alimentazione per cui si sta impegnando. Se sei a conoscenza di questo, puoi aiutarla fornendo guida e supporto basati sull’evidenza. Puoi anche guidarla nello sviluppo di abitudini alimentari sane e sostenibili in modo che possa continuare a mangiare in modo sano durante la gravidanza e oltre.

Coaching prenatale e psicologia

Se vuoi davvero distinguerti come allenatore e aiutare le donne a raggiungere (e sostenere) i loro obiettivi di salute e fitness, è fondamentale padroneggiare sia la scienza della psicologia sia l’arte del coaching. E quando si tratta di gravidanza, ciò significa comprendere gli alti, i bassi, i crocevia, le sfide, le gioie, i crepacuore, le barriere alla coerenza, le considerazioni culturali, i problemi di privacy e i cambiamenti mentali e fisici che possono far parte della corsa.

Ma è anche più di questo. Sta anche riconoscendo e sapendo parlare compassionevolmente con il cliente (se lo desidera) di argomenti delicati come la perdita di gravidanza, le lotte per l’immagine del corpo, i problemi di salute mentale e il suo benessere generale – e sapere come e dove indirizzarla se ne ha bisogno aiuto specializzato.

Leadership e professionalità

Per fornire il massimo livello di servizio e assistenza ai tuoi pazienti in gravidanza, è fondamentale che tu possa fornire loro le informazioni più aggiornate in modo da dimostrare sia la tua conoscenza che la tua umanità ed essere in grado di aiutare i tuoi clienti navigare nelle situazioni rimanendo comunque nell’ambito di pratica.

Ciò significa non solo essere in grado di gestire alcune conversazioni difficili, ma anche di essere in grado di indirizzare i tuoi clienti al professionista sanitario appropriato – si spera che tu controlli – quando la situazione lo giustifica.

Fare il punto

Mentre ti abbiamo appena dato una carrellata dell’importanza dei sei argomenti su cui ti interrogheremo tra un momento, vogliamo dirlo ancora una volta:

Sviluppare le tue abilità in queste aree e prepararti a lavorare in modo specifico con le donne durante la gravidanza farà un’enorme differenza positiva nella vita dei tuoi clienti – e anche nella tua!

Questo quiz è un’occasione per fare il punto della tua posizione e chiederti:

  • “Quanto sono fiducioso durante l’allenamento o la formazione dei clienti in gravidanza?”
  • “Conosco tutto ciò che devo sapere? O ho delle lacune nascoste nella mia conoscenza? “

È un modo semplice e di basso livello per identificare le aree in cui le tue abilità e conoscenze sono solide e dove hai ancora spazio per crescere.

Suggerimento rapido: quando rispondi alle domande del quiz, sii onesto con te stesso. Invece di essere a disagio per le aree in cui sei meno informato, consideralo un’opportunità entusiasmante per saperne di più!

Alla fine del quiz, troverai i nostri consigli per risorse basate sull’evidenza su misura per i tuoi risultati.

Queste risorse, così come le informazioni qui, sono state sviluppate dallo stesso team di esperti dietro il nostro Certificazione di coaching pre e postnatale, un curriculum completo e all’avanguardia progettato per insegnare ai professionisti della salute e del fitness esattamente come allenare con fiducia le donne pre e postnatali e mantenerle sicure, sane e forti, sia durante che dopo la gravidanza. I nostri esperti includono dottorati di ricerca, fisici della salute pelvica, esperti di fitness pre e postnatale, OB / GYN, ricercatori universitari, ostetriche, psicologi, doule e altro.

Tempo di quiz!

Prima di iniziare, è importante notare che le domande in questo quiz sono focalizzate esclusivamente su situazioni specifiche che potresti incontrare o sperimentare con i tuoi clienti che sono in gravidanza, nel senso che siamo non metterti alla prova sulle abilità di base di coaching che chiunque dovrebbe lavorare con i clienti dovrebbe avere Ad esempio, non vedrai domande su:

  • Competenze di base di comunicazione e ascolto del coach
  • Anatomia e fisiologia generale
  • Costruire rapporti e fiducia con i tuoi clienti
  • Capacità aerobica, pressione sanguigna o distribuzione del grasso
  • Aiutare i clienti a fissare obiettivi basati sul comportamento
  • O molte, molte altre abilità di coaching essenziali

Piuttosto tu volere vedere le domande sugli argomenti specifici della gravidanza che hai letto un momento fa. Si noti, tuttavia, che non tutte le domande saranno rilevanti per ogni donna, poiché ci sono variazioni nell’esperienza e nell’anatomia.

Per ciascuna delle domande, dai una valutazione onesta delle tue conoscenze su una scala da 0 a 5, dove 0 indica che non sai nulla sull’argomento e 5 indica che sei un esperto.

Coach Gravidanza Quiz





Argomento n. 1: Cambiamenti anatomici e fisiologici durante la gravidanza

La tua cliente spiega di essere preoccupata per la diastasi recti in gravidanza e chiede se c’è qualcosa che può fare per prevenirla. Quanto sei ben equipaggiato per discutere di questo argomento con lei?

Niente affatto attrezzatoTotalmente preparato

Dopo una serie di squat, il tuo cliente ti dice che si sente particolarmente senza fiato e si chiede se è qualcosa di cui dovrebbe essere preoccupata. Quanto sei esperto delle modifiche al sistema respiratorio di una donna durante la gravidanza e cosa significa per il tuo cliente in termini di esercizio?

Non lo soho capito

La tua cliente ti dice che si sente più maldestra ora che è entrata nel suo terzo trimestre, anche se sta lottando per capire il perché. Quanto sai dei cambiamenti posturali durante la gravidanza e in che modo possono influire sull’equilibrio del tuo cliente?

Non tantoNe so tutto

La tua cliente è al secondo trimestre di gravidanza e finora ha guadagnato circa 20 chili. Ha sentito consigli contrastanti sull’aumento di peso in gravidanza e si chiede cosa sia “normale” e cosa no. Quanto sei preparato a discuterne con lei?

non sonoSono un esperto

Totale per questa sezione 0/ 20

Argomento n. 2: preoccupazioni muscoloscheletriche durante la gravidanza

Il tuo cliente si presenta con quelli che sembrano sintomi della sindrome del tunnel carpale. Sai come gestire correttamente la situazione?

noAssolutamente

Uno dei tuoi clienti è al terzo trimestre di gravidanza e si lamenta che la sua schiena le ha fatto molto male. Quanto sei esperto nel suggerire esercizi che possono aiutare ad alleviare il mal di schiena durante la gravidanza?

AffattoSono un esperto

Uno dei tuoi clienti si è lamentato di un forte dolore all’inguine durante le sessioni insieme. Sai quali misure adottare per affrontare la situazione?

Non ne sono sicuroSì, ci sono!

Dopo una serie di squat, la tua cliente si lamenta di un certo disagio e le chiedi di descrivere esattamente ciò che prova. Mentre sta descrivendo i suoi sintomi, sei in grado di identificare quali potrebbero essere potenziali segni di prolasso degli organi pelvici?

noAssolutamente

Totale per questa sezione 0/ 20

Argomento n. 3: modifiche dell’esercizio durante la gravidanza

Uno dei tuoi clienti abituali è appena rimasta incinta per la terza volta. Ti chiede cosa significa questo per il suo programma di allenamento della forza. Quanto sei sicuro di rispondere subito alla sua domanda?

Non sono affatto sicuroCi sono sopra!

Uno dei tuoi clienti bootcamp ha espresso il desiderio di continuare a frequentare la tua classe anche se è incinta. Quanto ti senti a tuo agio con le opportune modifiche?

Totalmente a disagioho capito

Un nuovo cliente vuole iniziare a lavorare con te. Durante il tuo incontro iniziale, afferma che ha appena iniziato il suo secondo trimestre di gravidanza. Quanto sei consapevole delle considerazioni da tenere a mente quando crei il suo programma di esercizi?

non ho ideaSono un esperto!

Il tuo cliente ti dice che mentre si gode le sue sessioni di allenamento con te, il suo partner è preoccupato che “potrebbe esagerare”. Quanto sei sicuro del livello di sforzo appropriato e sicuro per la tua gestante durante i suoi allenamenti cardiovascolari?

Non sono sicuroSuper fiducioso

Uno dei tuoi clienti è al terzo trimestre e vuole sapere quali esercizi dovrebbe evitare e perché. Sai cosa dirle e come spiegare la tua risposta?

Non lo soNe so tutto

La tua cliente incinta, che si allenava quattro volte a settimana prima della gravidanza, viene da te chiedendoti come la sua gravidanza influenzerà il suo programma di allenamento nei mesi a venire. Comprendi le implicazioni della gravidanza quando si tratta di frequenza dell’esercizio?

Ci sono implicazioni?Capisco tutto!

Il tuo cliente è un appassionato corridore e si avvicina a te per chiederle se è sicuro che continui a correre: è la sua prima gravidanza e non è sicura di ciò che le è “permesso” di fare. Quanto sei sicuro di risponderle?

Non comodoL’ho coperto!

Totale per questa sezione 0/ 35

Argomento n. 4: considerazioni nutrizionali durante la gravidanza

Uno dei tuoi clienti ti dice che ha lottato con le scelte alimentari da quando è rimasta incinta, poiché molte delle cose che mangiava non sono più appetibili per lei. Sei a conoscenza dei suggerimenti che puoi dare al tuo cliente, rimanendo nell’ambito della tua pratica, per aiutarla a gestire le sue avversioni alimentari durante la gravidanza?

Non so cosa direSì, totalmente

Il tuo cliente vuole sapere cosa pensi dell’intera idea di “mangiare per due”. Quanto sai su come aiutare le donne a regolare le proprie calorie durante la gravidanza?

Nessuna idea!Sono un esperto!

Sai quali consigli puoi dare al tuo cliente per aiutarla a mantenere un apporto sufficiente di acqua durante la gravidanza?

non ne sono sicuroSì!

Il tuo cliente ti chiede se puoi aiutarla a sviluppare migliori abitudini alimentari ora che è incinta. Sai come insegnarle un approccio basato sull’abitudine e sulle abilità?

Io nonSì, questa è la mia marmellata!

Totale per questa sezione 0/ 20

Argomento # 5: Coaching prenatale e psicologia

Un cliente a cui ti stai allenando da un po ‘confida che ha appena imparato di essere incinta. Non puoi proprio dire come si sente riguardo alla situazione. Sai come rispondere?

Non so cosa direCi penso io!

La tua cliente è sempre stata molto attiva e vuole stabilire alcuni ambiziosi obiettivi di allenamento per se stessa durante la gravidanza. Ti senti pronto a discutere questi obiettivi con lei?

Non proprioso cosa fare

Hai una chiara idea di quali tipi di commenti e informazioni sono appropriati da condividere – e quali commenti possono effettivamente essere dannosi – quando si tratta di discutere con lei del corpo incinta del tuo cliente?

Ci sono cose che non dovrei dire?Sono un esperto

Ricevi un messaggio dal tuo cliente che annulla le sue prossime sessioni di allenamento per le prossime due settimane. Dopo averle chiesto se sta bene, rivela che ha appena avuto un aborto spontaneo. Quanto sei preparato a supportare adeguatamente questo cliente attraverso la perdita di gravidanza?

AffattoSo esattamente cosa dire

Catturi la tua cliente sussultare per il suo riflesso nello specchio. Ti dice che non le piace come appare il suo corpo incinta. Quanto ti senti a tuo agio nel discutere le lotte dell’immagine corporea del tuo cliente durante la gravidanza in modo compassionevole e non sprezzante?

Non moltoCi penso io!

La tua cliente ammette che sta pensando di annullare la sua prossima sessione perché sta lottando con energia e motivazione durante il suo primo trimestre. Quanto sei preparato ad adattare l’allenamento del tuo cliente in base ai suoi diversi livelli di energia in un dato giorno?

non ne sono sicuroPosso farcela

Totale per questa sezione 0/ 30

Argomento # 6: Leadership e professionalità

Il tuo cliente confida che le è stato diagnosticato il diabete gestazionale e ti chiede se puoi guidarla nella gestione delle sue condizioni. Quanto sei sicuro di gestire questa conversazione?

Non so da dove iniziare100% fiducioso

Sai come creare una rete di riferimento di professionisti della salute affini – come un fisioterapista della salute pelvica, un uroginecologo e un professionista della salute mentale, solo per citarne alcuni – in modo da poter garantire ai tuoi clienti la migliore assistenza possibile?

Aspetta, devo farlo?Capito!

La tua cliente viene da te con uno sguardo turbato negli occhi e confida a bassa voce che sta “perdendo” quando starnutisce, ed è preoccupata perché non sa cosa c’è di sbagliato in lei. Le sue guance sono arrossate per l’imbarazzo e puoi sentire la sua ansia. Quanto ti senti a tuo agio nel discutere l’incontinenza urinaria durante la gravidanza con il tuo cliente?

Non lo soSono un professionista

Quanto sei proattivo nel fornire ai tuoi clienti le raccomandazioni e le informazioni più aggiornate e basate sull’evidenza quando si tratta di esercitare durante la gravidanza?

Non guardo da un po ‘Ci sono finito!

Totale per questa sezione 0/ 20

Come hai fatto?

Ti senti come se avessi completamente scosso questo quiz? È fantastico! Non sei così sicuro di come hai fatto? Nessun problema! Ecco perché GGS è qui: per assicurarti di ottenere le informazioni necessarie per sentirti sicuro al 100% in ciascuno di questi scenari.

Per avere un’idea migliore di dove le tue abilità sono già di prim’ordine e dove hai l’opportunità di continuare ad apprendere ed espandere il tuo set di abilità di coaching, fai clic sul pulsante verde in basso per calcolare i risultati. Lì troverai consigli personalizzati per i quali articoli e corsi GRATUITI ti saranno più utili.

Cerchi informazioni ancora più dettagliate e sei pronto a portare le tue conoscenze e competenze al livello successivo? Prendi in considerazione l’iscrizione alla nostra certificazione di coaching pre e postnatale di livello mondiale. Imparerai esattamente come mantenere le tue donne in gravidanza e dopo il parto sicure, sane e forti – e otterrai le abilità e le conoscenze di cui hai bisogno per allenare, addestrare e potenziare le donne in modo sicuro ed efficace affinché siano le persone più forti.

Ricorda: non importa come hai segnato in una di queste aree, siamo qui per aiutarti!

Se sei umano, lascia vuoto questo campo.