Stinco interno: come rimuoverlo e cosa fare per evitarlo


Chiunque abbia avuto almeno un po ‘di acne nella loro vita deve aver provato la dolorosa sensazione di a stinco interno. Questo tipo di grano è quello che lascia la pelle elevata, rossastra, provoca disagio quando viene toccato e, peggio ancora, non ha un punto esterno che serve da base per rimuoverlo. Quindi, tutto ciò che puoi fare è aspettare che scompaia da solo? Ulteriori informazioni sulle sue cause, su come trattarlo e su come evitarlo.

Che cos’è?

La colonna vertebrale interna sembra impossibile da rimuovere perché appare nel secondo strato della pelle, chiamato derma. È formato dall’accumulo di sebo (prodotto naturalmente) e dall’azione infiammatoria dei batteri.

In generale, è lo stesso con i grani comuni che si formano anche dall’accumulo di secrezione sebacea e vengono trasformati da punti neri in brufoli a causa dell’infiammazione. Ma, a differenza dei grani ordinari, non viene fuori quando spremuto.

cause

Credito d’immagine: Dicasonline

La causa delle spine interne è la stessa di quella esterna. Come hai visto prima, la differenza tra loro è che l’esterno si forma nello strato più superficiale della pelle, mentre l’interno si forma nel derma, uno strato sotto. Ma ciò che lo fa sembrare sono gli stessi problemi:

  • Eccesso di olio sulla pelle;
  • Mancanza di una corretta pulizia della pelle;
  • Non rimuovere il trucco ogni giorno nel modo giusto;
  • Problemi ormonali (incluso lo squilibrio che si verifica nella sindrome premestruale).

È comune notare che scompare entro pochi giorni, ma è possibile tornare nello stesso posto. Ciò si verifica quando la colonna vertebrale non è stata trattata e il processo è ancora nel derma.

Come rimuovere il brufolo interno senza danneggiare la pelle

Prima di applicare qualsiasi prodotto o ricetta fatta in casa, si consiglia di consultare un dermatologo. Questo perché ci sono gradi di acne che non possono essere risolti a casa, perché hanno bisogno di cure mediche, compresi gli antibiotici. In generale, la cura è la seguente:

Impacco caldo

Fare un impacco con acqua calda e un panno pulito sull’area non lo eliminerà magicamente, ma aiuterà ad alleviare il disagio che provoca. Se lo fai comprimere più volte al giorno, in alcuni casi la colonna vertebrale termina nello strato più superficiale della pelle, che consente la sua rimozione.

Ma devi farlo attentamente per non spremere troppo e finire per danneggiare la pelle, in quanto può aggravare la condizione e lasciare macchie e cicatrici.

Pulizia della pelle

Una pulizia accurata della pelle in un caso come questo dovrebbe essere eseguita da uno specialista, dermatologo o estetista. Questo utilizzerà i prodotti giusti per ogni tipo di pelle e prenderà le cure necessarie affinché il grano non peggiori.

Mantieni la pelle pulita

Per aiutare a controllare i brufoli interni ed esterni, è importante mantenere la pelle pulita e protetta, utilizzando prodotti adatti alla pelle grassa. Lavarsi il viso al mattino e alla sera è essenziale, rimuovere completamente anche il trucco prima di dormire. Pertanto, l’infiammazione si calma e la colonna vertebrale riduce le sue dimensioni in meno tempo.

Come impedire che appaia?

Poiché i brufoli interni ed esterni sono prodotti principalmente a causa di fattori ormonali, che includono la pelle molto grassa, questo è l’obiettivo del trattamento per impedire loro di apparire. Pertanto, è importante:

  • Segui una dieta sana ed equilibrata, lontano da cibi grassi (compresi i latticini), fast food e zucchero in eccesso;
  • Tieni traccia degli oli per la pelle con sapone adatto alla pelle grassa;
  • Utilizzare cosmetici adatti per la pelle grassa;
  • Tieni sempre il viso pulito, ma senza lavarlo troppo (mattina e pomeriggio sono sufficienti);
  • Bevi molta acqua durante il giorno;
  • Non pizzicare mai i brufoli, poiché possono infettarsi e dare origine ad altre persone;
  • Evita situazioni molto stressanti e dormi bene la notte per evitare disregolazioni ormonali che aumentano il grasso della pelle;
  • Consultare un medico per verificare la presenza di problemi ormonali e trattarli.



Quando succede e come evitarlo è ottimo per non avere problemi agli occhi – CONSIGLI PER LA CURA


Popolarmente noto come glaucoma "pressione oculare" è un grave problema che deve essere rispettato. È inutile temere una malattia di questa portata, ma avere le conoscenze necessarie per prevenire il peggioramento della condizione.
Ulteriori informazioni in questo articolo sul glaucoma: quando si verifica e come prevenirlo.

Glaucoma: che cos'è

Questa malattia dell'occhio appare gradualmente e non ha sintomi mentre si sviluppa. Un glaucoma non trattato può portare alla cecità. Gli esami oculistici sono necessari una volta all'anno per rilevare questo problema in tempo utile per preservare la vista.

Per comprendere il glaucoma, dobbiamo prima sapere come funziona l'occhio umano. Nella parte anteriore di questo organo si trova la cornea, la parte trasparente che protegge gli occhi e consente alla luce di entrare. L'iride è la parte del colore che si espande o si contrae in modo che la pupilla (il centro nero) possa o meno consentire il passaggio della chiarezza. La luce è diretta verso l'obiettivo e si concentra sulla retina, le cui fibre nervose trasportano le immagini al cervello attraverso il nervo ottico.

La parte anteriore dei nostri occhi è piena di un liquido chiaro, il fluido intraoculare. Lascia l'occhio della pupilla per essere assorbito nel flusso sanguigno. Se questo drenaggio è corretto, la pressione oculare sarà ai suoi livelli normali. La pressione interna dell'occhio dipenderà dalla quantità di questo flusso. Se il sistema di drenaggio non funziona correttamente, questo liquido scorrerà liberamente senza accumularsi. La pressione intraoculare può variare durante il giorno, sebbene rimanga entro un intervallo ideale.

In quasi tutti i pazienti affetti da glaucoma, il sistema di drenaggio è ostruito e il fluido non può fuoriuscire. Quando si accumula, la pressione interna aumenta e danneggia il nervo ottico molto sensibile, causando una perdita irreversibile della vista.

Di solito non ci sono sintomi fino a quando il glaucoma non è ben avanzato. In questo caso, il paziente ha visione offuscata, mal di testa, dolore agli occhi, nausea, vomito, improvvisa perdita della vista e comparsa di aloni colorati intorno a luci intense.

Le persone più a rischio di glaucoma sono quelle con più di 60 anni, persone di origine africana o ispanici anziani, coloro che hanno o hanno avuto parenti con glaucoma, miopia, diabetici e coloro che consumano steroidi per lungo tempo.

Come prevenire il glaucoma?

Per ridurre la pressione oculare, gli esami oculistici sono necessari come primo passo una volta all'anno a qualsiasi età, ma soprattutto dopo 35 o 40 anni, specialmente se il paziente è tra i gruppi a rischio sopra menzionati. Esistono test specifici per determinare la pressione oculare. È importante ricordare che poiché il glaucoma provoca perdita della vista, è irreversibile, quindi è vitale rilevarlo in tempo. Può essere controllato con un intervento chirurgico o con i farmaci.

Altri consigli per evitare la pressione oculare sono:

Consumo di acidi omega 3

Gli alimenti contenenti acidi grassi omega 3, come i pesci, prevengono la degenerazione maculare, la causa più comune di cecità.

Mangia più verdure a foglia verde

Questo perché hanno nutrienti antiossidanti che proteggono le cellule dai radicali liberi. Le fonti di luteina (con queste capacità) sono verdi di cavolo, spinaci, broccoli, cavoletti di Bruxelles e tuorlo d'uovo.

Evita i grassi trans

Hanno molti effetti indesiderati sul nostro corpo, tra questi aumentano la pressione della vista. Non mangiare cibi precotti, cibi fritti, fast food, ecc.

Mangia frutti rossi

Soprattutto mirtilli, mirtilli e frutti. Tutti questi frutti sono ricchi di flavonoidi che consentono il rafforzamento dei capillari, responsabili del trasporto di nutrienti ai muscoli e ai nervi oculari. Oltre a deliziosi, non contribuiscono alla glicemia.

Presta attenzione al tuo peso

Condurre una vita sana è molto importante per sentirsi bene in ogni modo. Esercizio fisico, non soffrire di obesità, avere abitudini e dieta sane.

Dieta per evitare il glaucoma

Oltre agli alimenti descritti sopra, presta attenzione a questo elenco delle vitamine che dovresti mangiare per evitare la pressione. occhio:

Vitamina B1

È presente in noci come mandorle, noci o nocciole, cereali integrali come riso o avena, verdure come fagioli e frutta come arance. [19659002] Vitamina A

Ottimo per la vista, previene la cecità e migliora la vista al buio. Sono un'ottima fonte di vitamina A:
Laespinaca
Basilico.
Carota.
Crescione.
Pomodoro.
Zucca.
Anguria.
La banana.
Il dente di leone.
La manica.
La mela.
La prugna.
Il melone.
Vitamina C

Ha proprietà antiossidanti che prevengono i disturbi della vista, in particolare le malattie degenerative come la cataratta, la perdita della vista e il glaucoma. Gli alimenti ricchi di vitamina C sono:
Agrumi in generale.
Kiwi
Semi di zucca.
Castagne.
Pistacchi.
Semi di amaranto. [19659002] Al contrario, i nutrienti non raccomandati per i pazienti con glaucoma o all'interno del gruppo a rischio sono proteine ​​(come la carne rossa) e stimolanti come caffè o cioccolato.