8 cose che non dovresti fare se vuoi essere ricco


Il denaro non porta felicità. Inoltre, una persona può essere miliardaria, ma se non è in salute, tutti i milioni che ha in banca sono inutili. Ma la verità è che avere delle possibilità è qualcosa che tutti vorrebbero avere, perché rende la vita più piacevole e di migliore qualità. Per raggiungere il tuo obiettivo, devi tenerne conto cose che non è consigliabile fare se vuoi essere ricco.

Cose che non è consigliabile fare se vuoi diventare ricco

Ci sono persone fortunate che nascono con i soldi dal presepe, poiché le loro famiglie sono ben posizionate. Tuttavia, ciò non significa che qualcuno umile o borghese non possa fare fortuna. Si tratta di sapere come fare i passi giusti per raggiungere l’obiettivo.

Quindi, presta attenzione alle cose che non è consigliabile fare se vuoi diventare ricco e metterle in pratica.

Credi nel destino

Se vuoi migliorare il tuo benessere, investi nella tua istruzione, invece di indovini e lotterie. Si stima che il 90% delle persone a basso reddito attribuisca il destino alla loro sfortuna, invece di rendersi conto degli errori che hanno commesso nella vita.

Odio il tuo lavoro

È scioccante che l’85% delle persone ben posizionate finanziariamente affermi di apprezzare ciò che fanno. AnziColoro che guadagnano pochi soldi vedono solo la parte negativa del loro lavoro. Ovviamente, con questa mentalità, è molto difficile aumentare i profitti. Se non ti piace il tuo lavoro, trovane un altro che ti renda felice e smetti di perdere tempo a lamentarti.

Non essere aperto a incontrare persone

Un’altra cosa che non ti viene consigliato di fare se vuoi essere ricco è chiuderti nella band per incontrare nuove persone. Tieni a mente che, Il 68% delle persone facoltose afferma di amare espandere la propria cerchia di amici. È curioso che l’11% dei poveri non la pensi così.

Chi ha un buono stato, non dimenticare di salutare i tuoi conoscenti e / o amici in date importanti e invitarli agli eventi. Questo aiuta a fare una buona impressione su di loro. Pensa di non sapere mai di chi avrai bisogno in futuro ed è sempre bene avere una rete ampia.

Abbi paura di correre dei rischi

Credito immagine: Wl.genial

Chi non rischia non vince. Puoi investire in un’azienda e fare del male. E se funzionasse? I poveri non scommettono mai sulla paura del fallimento. Invece, coloro che raggiungono la stabilità finanziaria cercano il successo.

Dovresti saperlo quasi tutti i ricchi confessano di aver preso qualche rischio che li ha portati ad avere un grosso fallimento, anche se solo una volta. Tuttavia, invece di cadere a pezzi, hanno imparato dalla situazione e ne sono emersi più forti.

Non prendersi cura della salute

È già noto che prendersi cura della salute è essenziale per prevenire le malattie e che prima di iniziare, meglio è. Bene, una caratteristica dei ricchi è che, oltre ad andare dal medico per controlli regolari, conducono uno stile di vita molto sano.

Ciò include l’esercizio fisico, una dieta sana ed equilibrata e nessuna cattiva abitudine. Nel gruppo di persone a basso reddito, solo il 13% associa il benessere al successo.

Si dovrebbe notare che, Il 76% delle persone benestanti pratica sport quattro volte alla settimana.

Leggere poco

Uno dei principali scrittori del tempo della Russia zarista, Fyodor Dostoyevski ha detto che non leggere libri è come smettere di pensare. Il russo non aveva torto. Secondo il portale Success, l’88% delle persone con denaro concorda totalmente con lo scrittore.

Le persone con denaro leggono almeno mezz’ora ogni giorno, che si tratti di libri di auto-sviluppo, libri di storia o materiali professionali. Il valore per i poveri scende al 2%.

Vivi oltre la tua portata

Sebbene possa sembrare incredibile, le persone con pochi soldi spendono più di quello che possono permettersi, pertanto, non prosperano mai. Ricevono prestiti e crediti per acquistare telefoni, automobili e altri oggetti costosi che preferiscono, invece di optare per opzioni più economiche che sono in tasca.

Leggi anche: 12 cose su cui i ricchi non spendono mai i loro soldi

Svegliarsi tardi

È curioso che oltre la metà degli imprenditori con aziende solide, come osservato da Thomas Corley, si svegliano tre ore prima dell’inizio della giornata lavorativa. Ciò significa che di solito si svegliano verso le cinque del mattino.

I capi usano questa volta per pianificare la giornata, per lavorare sui diversi progetti che devono essere realizzati o per prendersi cura della propria salute facendo sport, ad esempio. Inoltre, ci sono persone facoltose che approfittano di questo momento al mattino per fare meditazione e riflettere su come stanno andando le cose.

È importante notare che solo perché si svegliano presto non significa che dormano poco. L’89% delle persone benestanti dorme tra le sette e le otto ore al giorno, mentre vanno a dormire tra le nove e le dieci di notte, che sono le ore consigliate dai medici per dormire.

Infine, nel prossimo video, puoi conoscere alcuni sacrifici che devi fare se vuoi diventare ricco.



Whindersson riceve “ciao” da Gisele Bündchen dopo “lamentarsi” per essere stato ignorato – Virgula


L’appartamento di Brno Gagliasso e Gio Ewbank a SP è in vendita per R $ 2,8 milioni

Crediti: Divulgazione

L’appartamento di Brno Gagliasso e Gio Ewbank a SP è in vendita per R $ 2,8 milioni

Crediti: Divulgazione

L’appartamento di Brno Gagliasso e Gio Ewbank a SP è in vendita per R $ 2,8 milioni

Crediti: Divulgazione

L’appartamento di Brno Gagliasso e Gio Ewbank a SP è in vendita per R $ 2,8 milioni

Crediti: Divulgazione

L’appartamento di Brno Gagliasso e Gio Ewbank a SP è in vendita per R $ 2,8 milioni

Crediti: Divulgazione

.

Thammy Miranda si mette in posa con Bento e afferma che “essere un padre insegna con l’esempio” – Virgula


Alok e Romana Novais hanno annunciato che saranno i genitori per la seconda volta

Crediti: riproduzione / Instagram

Alok e Romana Novais hanno annunciato che saranno i genitori per la seconda volta

Crediti: riproduzione / Instagram

Alok e Romana Novais hanno annunciato che saranno i genitori per la seconda volta

Crediti: riproduzione / Instagram

.

Dopo essere tornata su Instagram, Selena Gomez rivela ciò che ha fatto in quarantena: Virgula


Boca Rosa ha mostrato nei suoi racconti i dettagli della nuova casa, una proprietà a tre piani situata a San Paolo

Crediti: riproduzione / Instagram

Boca Rosa ha mostrato nei suoi racconti i dettagli della nuova casa, una proprietà a tre piani situata a San Paolo

Crediti: riproduzione / Instagram

Boca Rosa ha mostrato nei suoi racconti i dettagli della nuova casa, una proprietà a tre piani situata a San Paolo

Crediti: riproduzione / Instagram

Boca Rosa ha mostrato nei suoi racconti i dettagli della nuova casa, una proprietà a tre piani situata a San Paolo

Crediti: riproduzione / Instagram

Boca Rosa ha mostrato nei suoi racconti i dettagli della nuova casa, una proprietà a tre piani situata a San Paolo

Crediti: riproduzione / Instagram

Boca Rosa ha mostrato nei suoi racconti i dettagli della nuova casa, una proprietà a tre piani situata a San Paolo

Crediti: riproduzione / Instagram

Boca Rosa ha mostrato nei suoi racconti i dettagli della nuova casa, una proprietà a tre piani situata a San Paolo

Crediti: riproduzione / Instagram

Boca Rosa ha mostrato nei suoi racconti i dettagli della nuova casa, una proprietà a tre piani situata a San Paolo

Crediti: riproduzione / Instagram

.

Essere una madre single e crescere un figlio da solo non è sbagliato


Può anche succedere che alcune donne optino per la maternità solista, ricorrendo all’inseminazione artificiale. Ma sfortunatamente la maggior parte delle madri sole sono il risultato della negligenza dei genitori sui propri figli. Nonostante sia una situazione sempre più comune, c’è ancora molto da discutere su questa postura, essendo fondamentale uno sguardo privo di concetti obsoleti. Comprendere meglio cos’è questa maternità e come agire di fronte alle sfide.

Essere madre solista e pregiudizio

Lavora tutto il giorno, anche quando è sdraiata: la sua mente continua a pianificare e pensare a nuove soluzioni. Inoltre, fornisce la casa, fa il bagno, si lava i denti, fa e dà cibo, lo porta a scuola e controlla le sue entrate. Sei stanco? Avere di più! La madre sola deve anche calmare le lacrime, affrontare i capricci, insegnarsi a difendersi e molto altro.

E tutto questo senza l’altra figura che dovrebbe essere presente, condividendo gli obblighi: il padre. Sfortunatamente, alcuni genitori scelgono di non partecipare alla vita dei loro figli, né finanziariamente né emotivamente, come se quella scelta esistesse davvero. Altrettanto sbagliato è quel padre che pensa di fare carità facendo il minimo.

Se la madre lavora fuori per sostenere la casa – con o senza una pensione – a volte sente che lo fa perché pensa solo a se stessa. D’altra parte, se rimane a casa e si dedica a suo figlio e alle faccende domestiche, è pigra e vuole approfittare della pensione del povero padre. Ma per il padre il giudizio non è mai lo stesso: con lui va bene annullare nuovamente una visita o ritardare il pagamento della scuola per bambini.

Ex problematica o madre cosciente?

Ah, la madre di mio figlio dà solo mal di testa!“. L’hai sentito? Peggio ancora, quando qualcuno risponde positivamente, per dare supporto, senza conoscere l’intera storia. Se richiede così tanto, può darsi che al padre manchi molto più di quanto pensi. Quindi, è sempre bene passare un filtro su ciò che raggiunge l’orecchio.

Inoltre, potrebbe semplicemente agire come una madre moderna e informata, in lotta per i diritti dei suoi figli. La pensione è essenziale – in realtà, è legge – ma essere genitori è molto più che fare un deposito mensile. Pertanto, esigere che il padre sia presente, parlare con suo figlio e soddisfare i suoi bisogni emotivi non deve essere problematico ma essere cosciente.

Come reagire ai giudizi?

madre sola Come reagire ai giudizi?
Credito: Freepik

Sfortunatamente molte persone non comprendono la differenza e danno giudizi senza nemmeno pensarci prima. L’empatia è fondamentale per qualsiasi civiltà ed essere una madre single può essere molto più difficile di quanto pensi. Ma come reagire ai commenti cattivi che compaiono in giro? Ecco alcune idee:

  • Tadinha, allevando suo figlio da solo“: Respira, ignora e ricorda che la tua lotta non è una questione di pietà per nessuno, ma di orgoglio. Più avanti, tuo figlio saprà riconoscere sua madre forte.
  • Ma per quanto riguarda la figura maschile?“: Il mondo è pieno di psicologi dal cassetto per mettere in discussione tutto e tutti. Naturalmente, la figura maschile non poteva essere trascurata. Rispondi con un gioco di parole famigerato e divertiti!
  • E quando troverai un altro padre per lui? ”: che ne dici di dimostrare che stai andando molto bene, grazie, e che cacciare un uomo come figura paterna non è nella tua lista di compiti quotidiani?
  • Ma con chi sta tuo figlio?“: Se devi andare al lavoro o anche solo divertirti (sì, anche la mamma è una persona) ed è solista, potrebbe esserci qualche figura per porre questo tipo di domanda. Ancora una volta, il buon umore può essere la soluzione, o anche una risposta più sincera … Dopo tutto, la tua vita non è affare di nessuno. Questa è una buona soluzione per qualsiasi altra domanda non chiara che ricevi.

Posizione genitoriale o obbligatoria?

Quindi, pagare la pensione è essere un padre presente? Come sarebbe essere un padre? Il solo ritiro una volta alla settimana per trascorrere la giornata o fare una passeggiata è lungi dal rappresentare la genitorialità. Anche se vivi lontano dai tuoi figli, puoi accompagnare, consigliare, motivare, giocare e mostrare affetto in molti modi.

La mancanza della posizione di un padre, anche con l’adempimento dell’obbligo (spesso determinato in modo giudiziario), può causare molti problemi. Bassa autostima, mancanza, ansia, depressione e persino problemi fisici e comportamentali, possono originare da questa relazione mal risolta. Ma cosa fare se il padre non vuole svolgere il suo ruolo?

Cosa fare quando il padre è assente?

madre sola come andare in tribunale
Credito: Freepik

Prima di tutto, stai calmo. Il bambino sta già avvertendo l’assenza, non ha più bisogno di un carico di stress. Prova a parlare con questo padre, mostragli la sua importanza per suo figlio. Se continua a non funzionare, non forzarlo. E ricorda che non è tua responsabilità che l’altro sia maturo e consapevole dei tuoi obblighi. In futuro, tuo figlio saprà riconoscere i tuoi sforzi e capirà meglio la situazione.

Dopo aver parlato, dovresti cercare l’aiuto di un avvocato per cercare alternative, senza causare così tanta fatica alla relazione (che ormai non dovrebbe essere nulla di interessante). Se, anche dopo la decisione del tribunale, il padre non adempie agli obblighi – finanziari o emotivi – esiste la possibilità di presentare un processo di risarcimento morale.

La soluzione giudiziaria

Secondo il sito web specializzato in diritto, JusBrasil: “Il articolo 249 di ECA prevede che qualsiasi inadempienza, intenzionale o colpevole, alle decisioni giudiziarie o al Consiglio di tutela in merito ai doveri inerenti al potere familiare, o derivante dalla tutela o dalla custodia, implica una sanzione, attraverso il pagamento di tre o venti salari di riferimento. Gli importi sono stornati a favore del minore e possono essere applicati due volte per casi ricorrenti“.

La Corte di giustizia del distretto federale afferma che “indipendentemente dall’amare un figlio, i genitori sono obbligati a prendersi cura, a dare loro ciò che è necessario per la loro educazione e educazione, fino a quando non diventano più grandi, (…) dove la mancanza di attenzione e cura, che implica l’assenza di protezione, può generare disagio psicologico, sentimenti di ansia, frustrazione, profonda tristezza, bassa autostima, tra gli altri“. Di conseguenza, potrebbe essere l’obiettivo dell’azione in cerca di risarcimento.

Non ridurrà il dolore o l’angoscia del bambino, ma avrà sicuramente un carattere educativo e aiuterà il bambino ad avere almeno un senso di giustizia. Dopotutto, ciò di cui la madre single ha più bisogno è avere un minuto per respirare, tra tanti obblighi e pressioni, in modo che continui con il suo lavoro più importante: amare, prendersi cura ed educare il bambino.