Per 12 anni non è stato in grado di emettere un solo suono


Il discorso è uno dei modi fondamentali in cui le persone devono comunicare e produrre suoni in diverse situazioni. Non riuscire a comunicare in questo modo rende le loro vite più complicate. A volte possono persino subire discriminazioni. Un esempio è la giovane donna che non ha potuto emettere un suono singolo per 12 anni.

Non riuscì a emettere un singolo suono per 12 anni della sua vita

La vita di Marie McCreadie cambiò completamente all'età di 13 anni. A questa età, ha perso la capacità di emettere suoni. Per questo motivo, entrarono in un centro psichiatrico. Qualche tempo dopo, è stato scoperto cosa lo ha causato morire.

Dopo essersi trasferito dall'Inghilterra all'Australia all'età di 12 anni e quando il suo accento si stava già adattando a quello del paese che accolse Marie e la sua famiglia, secondo la BBC, Young Un giorno sorse con un forte dolore. gola e un brutto raffreddore. Un giorno o due dopo, ebbe la bronchite. Nella prima settimana, l'irritazione alla gola era molto intensa a causa della febbre. Ma quando la temperatura è scesa, l'infezione è scomparsa e ho iniziato a sentirmi meglio, ma dopo alcune settimane la mia voce non è tornata. "

La ragazza non capiva cosa non andava. A poco a poco si rese conto che i giorni passavano e la sua voce non tornava. In effetti, per quanto provasse a produrre qualsiasi tipo di suono, le sue corde vocali non reagivano.

Diagnosi errata

Dato l'accaduto, Marie iniziò a cercare diversi medici. Ma non hanno dato quello che aveva. "All'inizio mi è stata diagnosticata la laringite e poi mi hanno detto che era un silenzio isterico".

Per quanto riguarda la stupidità isterica, va notato che questo è un disturbo descritto nel diciannovesimo secolo che implica un silenzio volontario senza cambiamento nel corpo. Nonostante ciò, la ragazza sapeva che quello che le stava accadendo era qualcos'altro, poiché voleva parlare e, sebbene ci provasse, non poteva. In effetti, non è stato in grado di emettere un suono singolo per 12 anni.

Quando sono trascorsi due anni dal momento in cui ha smesso di parlare e ha attraversato molti traumi e momenti difficili dentro e fuori la scuola, Marie ha iniziato a sentirsi isolata. La frustrazione e il dubbio la catturarono a tal punto che all'età di 14 anni tentò il suicidio.

A causa di ciò che è accaduto, è stata trasferita in un ospedale e quando è guarita, è stata trasferita in un centro psichiatrico. Marie dice che “quello era un inferno, un incubo. C'erano drogati, persone con esaurimento nervoso, una donna che pensava di essere stata maltrattata … Ero molto giovane e molto influente … ».

The Escape

Immagine di credito: Imguol

Anche se, essendo incapace di emettere un suono, Marie riuscì a fuggire e raggiungere la casa di un amico. Da lì andò a casa sua. Tuttavia, le cose non erano più le stesse di prima con i genitori. "Non volevo vedere nessuno, la poca fiducia che avevo nelle persone scomparve nell'ospedale psichiatrico".

Dato che pensava di non riguadagnare la voce, decise di riprendere la vita e imparò il linguaggio dei segni. Iniziò anche a lavorare nella caffetteria di sua madre e imparò a scrivere.

Ma improvvisamente, un giorno è cambiato tutto. A 25 anni, una giornata di lavoro, ha iniziato a sentirsi male. «Ho iniziato a tossire e il sangue ha iniziato a drenare dalla mia bocca. Pensavo di morire. Potevo sentire qualcosa mi si muoveva in gola. In un certo senso, pensavo di tossire dentro. Sembra stupido oggi, ma in questo momento mi girava la testa. "

Vedendo lo status di Marie, un collega chiamato servizi di emergenza e la giovane donna furono portati in un centro medico. Lì, i medici notarono che aveva un oggetto in gola e lo rimossero. Era circondato da sangue e muco. Quando lo pulirono, si resero conto che era una moneta. Era bloccata in gola, accanto alle corde vocali. Ciò ha impedito alle corde di vibrare e di emettere un suono. Questo è stato il motivo per cui non è stato in grado di emettere un singolo suono per 12 anni.

Anche oggi Marie non spiega come, negli anni '60, i medici non si rendessero conto di avere una moneta in gola. Va notato che la storia ha recuperato la sua voce, ha immediatamente chiamato sua madre e ha iniziato a piangere per l'eccitazione di parlare di nuovo.

Il protagonista della storia ha pubblicato un libro intitolato & # 39; No Voice & # 39; (Senza voce) Chi racconta la storia.

Scopri la storia di un uomo con una dentiera bloccata in un'operazione.

Infine, nel seguente video, viene discusso l'argomento di un bambino che ha paura di parlare o di mutismo. selettivo.