Elevazione domestica: sapere cos'è questo trattamento e come farlo


Il lifting è un tipo di trattamento estetico che mira a "sollevare" le parti cadenti del corpo. Nel tempo, è normale che diminuisca la produzione naturale di collagene nell'organismo, quindi l'effetto collaterale è una mancanza di compattezza e tono della pelle. Oltre alle opzioni di trattamento professionale fatte presso le cliniche di bellezza ci sono metodi per sollevare e salvare a casa. Verifica se riesci a utilizzare i prodotti indicati sulla tua pelle e fai il test per sentire il risultato.

3 modi per fare un lifting domestico

Credito immagine: Tipsonline

Prestare molta attenzione quando si applicano prodotti fatti in casa sulla pelle. Molti di essi, come il limone, sono raccomandati in varie ricette per la cura della pelle, ma in realtà non dovrebbero essere usati. Il limone, ad esempio, altera il pH della pelle e il rischio di imperfezioni se non adeguatamente eliminato e in contatto con il sole. Le seguenti ricette sono sicure, ma dovresti comunque consultare il tuo dermatologo per scoprire se in questo caso non puoi usare nessuno degli ingredienti.

1. Maschera al miele e zucchero

Questa maschera può essere utilizzata come parte del trattamento lifting a casa. Ciò promuoverà l'esfoliazione della pelle dovuta allo zucchero e migliorerà anche l'idratazione usando il miele, rendendo la pelle più morbida e più bella.

La ​​ricetta è molto semplice. Mescola 1 cucchiaio di miele con un po 'di zucchero, abbastanza da far granulare la miscela. L'idea dei granuli di zucchero è di esfoliare.

Lavati accuratamente il viso, asciugalo e applica la miscela con delicati movimenti circolari delle dita. Fai questo massaggio facciale su tutto il viso e il collo. Al termine, rimuovere la maschera con acqua a temperatura ambiente e finire con uno strato di soluzione salina fredda per chiudere i pori.

Decidi di eseguire la procedura prima di andare a letto in modo da non dover applicare alcun prodotto per le prossime ore. Albume

L'albume è un'ottima fonte di proteine ​​che agiscono sulla produzione di collagene, promuovendo la compattezza della pelle. Non sarà all'inizio che noterai il risultato in quanto dipenderà da quanto sia flaccida la tua pelle. Ma funziona

La ricetta è mescolare 1 albume con un po 'di amido di mais per formare una maschera che non goccioli dalla pelle. Mescolare bene per renderlo liscio.

Quindi segui la stessa regola della ricetta precedente. Lavare accuratamente il viso, rimuovere completamente il trucco e asciugarlo.

Applica la maschera su tutto il viso e il collo, ma questa volta non è necessario esfoliare. Lasciare la maschera per 30 minuti e rimuoverla con acqua a temperatura ambiente. Termina con soluzione salina e i suoi soliti prodotti per il tuo tipo di pelle. Ripeti ogni notte.

3. Lifting fatto in casa con vitamina C

Oltre a consumare vitamina C nelle verdure comuni, puoi anche usarlo sulla pelle. Questa vitamina migliora il funzionamento del corpo, rafforza il sistema immunitario, è un potente antiossidante contro l'invecchiamento precoce e quindi aiuta a causare l'effetto del lifting domestico in modo naturale.

Se applicato sulla pelle, nella sua forma corretta, la vitamina C agisce combattendo i radicali liberi che fanno ammalare le cellule e alla fine invecchiano la pelle e causano infiammazione. Inoltre, agirà in modo più profondo, attivando i cosiddetti fibroblasti che producono fibre di supporto dei tessuti, evitando cedimenti.

Sebbene possa sembrare un trattamento abbastanza semplice e innocuo, non tutti possono assumere vitamina C sulla pelle. Quindi, per evitare qualsiasi problema, parla con il tuo dermatologo o estetista prima di utilizzare questa soluzione come lifting a casa.

Importante: Ricorda che i dati di questo articolo non sostituiscono mai l'opinione di un professionista. [19659020] (function (delay) {setTimeout (function () {{function (d, s, id) {var js, fjs = d.getElementsByTagName (s) [0]; if (d.getElementById (id)) return ; js = d.createElement (s); js.onload = function () {FB.Event.subscribe (& # 39; xfbml.render & # 39;, function () {jQuery (& # 39;. g1-fb- indicatore di caricamento della pagina & # 39;). remove (jQuery (& # 39; g1-fb-page-loading & # 39;)) removeClass (& # 39; g1-fb-page-loading & # 39;); jQuery ( & # 39; body & # 39;). Trigger (& # 39; g1PageHeightChanged &);});}; js. Id = id; js.src = "http://connect.facebook.net/en_US/ sdk.js # xfbml = 1 & version = v2.5 "; fjs.parentNode.insertBefore (js, fjs);} (documento, & # 39; script & # 39 ;, & # 39; facebook-jssdk & # 39)) );}, delay);}) (0);

Muscoli iperattivi e non attivi Parte 3: braccia che cadono in avanti – elevazione – testa in avanti


Il finale di questa serie di muscoli corti / stretti / iperattivi e muscoli iperattivi allungati in base alla valutazione dello squat ambientale! Dall'uscita del nostro primo episodio di questa serie, abbiamo avuto un feedback eccellente, tra cui diversi insegnanti che lo hanno suggerito alle loro lezioni. Questo terzo dei tre riguarderà tre frequenti compensazioni del movimento nella valutazione dello squat ambientale:

  • Arms Fall Forward
  • Elevazione scapolare
  • Testa in avanti

Ascolta una revisione dei muscoli corti che portano a questa compensazione e allungano i muscoli che permettono che si verifichino le compensazioni. Questi episodi sono anatomici pesanti e possono aiutare l'ascoltatore a comprendere meglio l'anatomia funzionale. L'anatomia funzionale aiuta gli ascoltatori a comprendere meglio come i muscoli possono contribuire alla compensazione e alla disfunzione del movimento. È eccellente come guida allo studio, una spiegazione di ciò che sta succedendo o semplicemente un aggiornamento a quelli che già utilizzano la valutazione di squat overhead come mezzo per fornire una programmazione personalizzata.

Ottieni subito il 20% di sconto sul tuo ordine chiamando il numero 800-460-6276 o visitando NASM.org e utilizzando il codice Podcast 20.

ISCRIVITI:

Transcript

Stai ascoltando The NASM- Podcast CPT con Rick Richey, il podcast ufficiale della National Academy of Sports Medicine.

Benvenuti nel NASM-CPT Podcast. Mi chiamo Rick Richey e oggi faremo la nostra terza iterazione del nostro più grande argomento di feedback che abbiamo ottenuto da voi, gli ascoltatori, che vogliono capire meglio quali sono alcuni dei muscoli iperattivi e poco attivi quando si tratta della valutazione dello squat ambientale? Puoi fornirci qualche chiarimento? Puoi spiegare perché quei muscoli sono corti, tesi o iperattivi? E perché altri muscoli sono in una posizione allungata e potenzialmente poco attivi? Quindi questo è il numero tre di tre.

E oggi parleremo di tre diverse compensazioni e della valutazione dell'occupazione occupata. Le prime saranno le braccia che cadono in avanti. Il secondo sarà sollevare le spalle. E il terzo sarà in avanti. Va bene, quindi andiamo avanti e saltiamo in quello di cui parleremo adesso.

Il primo, ottieni qualcuno in una valutazione di squat ambientale, i piedi completamente dritti in avanti, le ginocchia in posizione neutra al centro del piede, la posizione neutra nel complesso pelvico dell'anca lombo-sacrale, le braccia sopra la testa, il mento è in folle. Stiamo guardando neutro, neutro, neutro e quindi ci muoviamo. E vediamo se e come esci dalla neutralità. È il come stai uscendo di neutralità che stiamo cercando di capire. Se qualcuno lo fa, allora questi muscoli sono potenzialmente iperattivi, estraendoli da quell'allineamento neutro.

E ci sono altri muscoli che sono inattivi, permettendo loro di essere tirati perché i muscoli non dovrebbero tirarli fuori posto. E anche se c'è un po 'di tensione, altri muscoli dovrebbero essere abbastanza forti da aiutare a mantenere quell'allineamento neutro o posizione neutra. In parte, sì, riguarda il coaching. Ma in questo momento, stiamo parlando in particolare di quali muscoli potrebbero essere tesi, causando quel movimento dall'ideale o del neutro e quali muscoli potrebbero consentire loro di avere luogo.

Quindi ora le mie braccia mi passano sopra la testa. Le mie braccia vanno oltre la mia testa in una valutazione accovacciata in alto e ci accovacciamo, e vedi che le braccia iniziano a cadere in avanti. Quindi le tue braccia quando vanno in alto, la tua spalla è in una posizione completamente flessa in alto. Quindi sono solo, forse non completamente flessi, potrebbe essere rapito o rapito un po '. Quindi le braccia sono una specie di stretta forma a Y in alto. E poi hai qualcuno accovacciato, e mentre si accovacciano, le braccia iniziano a spostarsi in avanti, iniziano ad estendersi un po 'alla spalla. Se dovessero andare avanti, sarebbero completamente al tuo fianco. Quindi le armi non devono spostarsi lontano per essere una caduta delle braccia in avanti.

Ma mentre lo facciamo, dobbiamo capire, quali sono alcuni dei muscoli che potrebbero esserne parte? Diamo un'occhiata al primo. Le mie braccia mentre si alzano in testa, che cosa viene allungato? Questa è probabilmente una buona prima cosa a cui prestare attenzione, che cosa viene messo in piega? Bene, le mie braccia vanno oltre la mia testa, i miei lats vengono allungati. I miei lats vogliono abbassare le braccia. È un dato di fatto, c'è un esercizio chiamato lat pull down. I miei lats vogliono abbassare le braccia. Può fare l'estensione della spalla o possono fare la spalla a-d-duction.

Quindi, se le mie braccia cadono in avanti, i miei lats si abbasseranno. Quindi potrei non avere abbastanza estensibilità dei miei lats. Prima di tutto, per arrivarci o potrei avere l'estensibilità, ma sta combattendo troppo. E poi i muscoli dall'altra parte stanno avendo troppi momenti difficili nel tentativo di mantenerlo in una posizione ambientale. Ci sono altre potenziali cose che stanno succedendo lì. Ma alla spalla, i lats potrebbero abbassare le braccia.

Bene, i lat hanno un fratellino. Fratello? Il fratello ha un gancio. Ma il fratellino di Lats, il teres maggiore. Proprio come un fratellino che guarda al suo fratello maggiore, tutto ciò che i lats possono fare alla spalla, anche il grande maggiore farà la stessa cosa. Quindi, qualunque cosa facciano i lats con la spalla, lo farà anche il teres maggiore, seguendo suo fratello maggiore. Quindi può estendersi, può addurre, può ruotare internamente. Segue suo fratello maggiore lungo quella strada. Ecco perché quel muscolo, il più grande, è lì. È il fratello minore di Lats.

E poi abbiamo il peccato maggiore e il minore minore. Ora, c'è una differenza significativa in ciò che sono questi due muscoli. Ma il pettorale maggiore, quando le braccia vanno in alto, quelle fibre devono allungarsi per consentire alle braccia di passare in alto. Quindi sarà effettivamente in una posizione allungata, in particolare le fibre inferiori più laterali del pec maggiore. E quindi quando tiri il braccio, diciamo questo, hai fatto un allenamento del torace molto esteso e sei dolorante, e il giorno dopo, vai a fare i pull down, i tuoi pettorali raggiungono la barra in alto, li sentirai allungare, si stringeranno. E questa è solo una prova aneddotica che quel muscolo viene allungato, ma si adduce anche perché viene allungato in quella posizione. Quando lo riporti, sai che i pettorali in realtà avvicinano il braccio alla linea mediana del corpo. Quindi anche il maggiore sarà una componente delle braccia che cadono in avanti.

Ora, il pec minore è una storia diversa. Il motivo per cui il pec minore è in questo elenco è perché il pec minore è un rotatore verso il basso della scapola. E quando le tue braccia si alzano in alto, non vanno in alto solo sull'articolazione gleno-omerale o sull'articolazione della spalla stessa, ma la scapola deve ruotare verso l'alto. Deve andare in questa rotazione verso l'alto per far sì che le braccia si elevino completamente in alto.

E quando ciò accade, il pec minore, essendo un rotatore verso il basso, non gli piace la rotazione verso l'alto e limiterà o ostacolerà la rotazione verso l'alto se non ha l'estensibilità e l'apprendimento motorio che deve avere per consentire che ciò avvenga. Quindi il pec minore non sta permettendo alla nostra scapola di andare in rotazione verso l'alto. Sta cercando di mantenere la rotazione verso il basso e non lascerà che le nostre braccia salgano sopra la testa. Ecco perché il pec minore sarà in quella lista.

Ora, diamo un'occhiata ai muscoli sottoattivi. Muscoli così poco attivi, uno dei movimenti primari delle trappole inferiori. Quindi, muscolo non attivo, passiamolo attraverso. Trappole medie e trappole inferiori sono romboidi e il gruppo muscolare della cuffia dei rotatori.

Quindi, mentre porto le braccia in alto, le trappole inferiori sono in realtà un enorme componente della rotazione scapolare verso l'alto, il contrario di ciò che fa il minore. Dovremmo anche avere il serratus anteriore in questo gruppo muscolare. E tecnicamente, potremmo aggiungere anche le trappole superiori. Ma non credo che nessuno l'abbia guardato e detto, sai che ciò che non funziona bene su qualcuno sono le trappole superiori e la rotazione verso l'alto. Le trappole superiori funzionano in quasi tutti gli esercizi, a volte in modo disfunzionale. Quindi, principalmente, quello che guarderesti sarebbe questo serratus anteriore e le tue trappole inferiori che aiuterebbero a sostenere la rotazione verso l'alto della scapola. Ecco perché vedi le trappole inferiori elencate qui.

Ora le trappole centrali stanno creando stabilità alla scapola come faranno i romboidi. Quindi stanno per creare stabilità e mantenere, non solo mantenere o non cercare di ottenere una posizione ritirata, ma davvero il problema a livello sociale, l'ho detto giusto? È protrazione. Quindi siamo spesso molto protratti, e stiamo solo cercando di neutralizzare quella protrazione, non andando in ritrazione, ma facendo divaricatori mantenendo neutrali e non perdendo i muscoli dall'altra parte, creando questa posizione protratta continua.

E i muscoli della cuffia dei rotatori. I muscoli della cuffia dei rotatori potrebbero essere poco attivi nelle braccia che cadono in avanti per un paio di motivi. Ma proprio a causa della mancanza di stabilità e se l'articolazione stessa non è stabile, mentre ti muovi in ​​una posizione chiusa chiusa dalle braccia andando in piena flessione o completo rapimento, e le braccia salgono in alto, poiché crea una posizione chiusa inizia a spremere l'articolazione, a chiuderne la posizione e i muscoli deboli non possono sostenere l'intera gamma di movimenti o quella gamma di movimenti finale. Quindi la cuffia dei rotatori potrebbe essere indicata come un muscolo non attivo qui. In modo che le braccia cadano in avanti, ancora una volta, i muscoli iperattivi.

Per quanto riguarda il nostro testo CPT, e probabilmente potremmo scavare un po 'più a fondo nel nostro CES e in altri contesti, ma i muscoli iperattivi saranno il latissimus dorsi che fa cadere le braccia in avanti. Teres major, le braccia cadono in avanti. Pettorale maggiore e minore, le braccia cadono in avanti per mancanza di rotazione verso l'alto nella scapola. E poi i muscoli ipoattivi oi muscoli allungati sarebbero le trappole centrali e inferiori, i romboidi e la cuffia dei rotatori.

Bene, ora che hai queste informazioni, cosa fai? I muscoli iperattivi devono essere in qualche modo regolati verso il basso nella loro facilitazione. Quindi avremo bisogno di abbassarli un po '. Facciamo rotolare la schiuma, che è un mezzo per inibire l'attivazione muscolare. Li allunghiamo staticamente, il che fa sia l'inibizione attraverso l'inibizione autogena, ma allunga anche quei muscoli. E poi i muscoli poco attivi, devi passare attraverso un processo di attivazione. Inizierai a ottenere quei muscoli in modo preferibilmente attivato attraverso l'isolamento e il lavoro concentrato in modo che inizino a rendersi conto di avere un lavoro. E poi puoi andare nei tuoi esercizi e rendertene conto e speriamo che si rendano conto che il lavoro che gli hai assegnato include questo modello di movimento integrato e iniziano a comportarsi in modo appropriato.

Passiamo al successivo, che sarà elevato alle spalle. E puoi vedere le spalle sollevate in così tanti esercizi. Sai, spalle a tendina latina, pressione del torace elevata, spalle sollevate. Ottieni tutti i tipi di portate la parte superiore, i riccioli dei bicipiti, vedo le spalle sollevarsi costantemente. Ma in una valutazione di squat ambientale, a volte potresti vedere sollevare le spalle.

Le spalle si innalzeranno perché non possono andare in rotazione verso l'alto. Non riescono a ottenere quell'intervallo di movimento e la rotazione verso l'alto in modo da rubare quell'intervallo di movimento o almeno provare a imbrogliare attraverso l'elevazione scapolare piuttosto che la rotazione verso l'alto scapolare. Ma quello che guardiamo qui, i muscoli che sarebbero iperattivi quando le spalle si alzano sarebbero, numero uno, le tue trappole superiori, i tuoi sternocleidomastoidi e le scapole del levatore.

Quindi, quando guardiamo questo, esaminiamo le trappole superiori. Le trappole superiori saranno comunque il tuo principale ascensore scapolare. Quelli sono primi, ci pensi quando le persone fanno scrollate di spalle come esercizi. Sono le loro trappole superiori che stanno funzionando. Quindi, se le spalle si sollevano, le trappole superiori sarebbero un componente primario di detta elevazione della scapola.

Saltiamo lo sternocleidomastoide per un momento e andiamo nella scapola levatrice perché se qualcosa dice scapola levatrice o elevando lo scapolare o sarebbe quello che effettivamente ha il nome che è scapola levatore e solleva la scapola. È esattamente quello che è. È esattamente quello che dice. La scapola levatrice eleva la scapola o crea quella scrollata di spalle insieme alle trappole superiori. Le trappole superiori sono solo un muscolo più grande. La scapola del levatore è probabilmente un po 'più insidiosa nella sua componente di elevazione poiché le trappole superiori sono un grande muscolo, ma la scapola del levatore è spesso più indicata in queste posizioni croniche elevate.

E poi lo sternocleidomastoideo. E non è tanto un elevatore di scapola, né un elevatore di scapola per essere abbastanza chiari su questo. Sternocleidomastoide inizia allo sterno e alla clavicola e quindi passa al processo mastoideo sul retro dell'orecchio. Ma ciò che accadrà è che se è stretto, non consente una rotazione in quell'acromion, non nell'articolazione acromioclavicolare, nell'articolazione sterno-clavicolare. Quindi può limitare il movimento dell'articolazione sterno-clavicolare, ma può anche creare una posizione della testa in avanti, e la posizione della testa in avanti spesso porta ad una posizione di scrollata di spalle perché le trappole superiori faranno anche una posizione della testa in avanti e la scapola del levatore farà anche una posizione della testa in avanti. Quindi, quando avanziamo il posizionamento o la traduzione della testa, tende ad andare di pari passo con l'elevazione della scapola.

Muscoli così iperattivi, trappole superiori, sternocleidomastoideo o SEM e scapola del levatore. Cosa è poco attivo? Bene, i muscoli meno attivi sono quelli che creerebbero più depressione nella scapola. È l'opposto di elevazione, depressione. Quindi le trappole centrali e le trappole inferiori ne avrebbero una componente migliore. Quindi uno è la stabilizzazione della scapola e l'altro è principalmente un depressore della scapola. Quindi osserviamo i muscoli sottoattivi degli scapolari che si innalzano e che sarebbe il complesso trappola medio-basso.

Non è strano, anche le trappole sono tutte un muscolo. Trappole superiori, trappole medie e trappole inferiori, sono tutti lo stesso muscolo. Tranne il fatto che ci sono tre componenti primarie diverse di quel muscolo e spesso hanno diverse azioni articolari. Non fanno la stessa azione articolare anche se è lo stesso muscolo e lo trovo piuttosto affascinante.

Va bene, abbastanza del mio fascino, passiamo alle tue domande e arriviamo all'ultima qui, che è la testa che va avanti. Quindi in una valutazione di squat ambientale vedi la testa sporgere in avanti. O in qualsiasi esercizio, non ci limitiamo a una valutazione di squat ambientale, ma qui saranno gli stessi muscoli per i nostri muscoli iperattivi.

Se la testa si sposta in avanti, trappole superiori, perché le trappole superiori, vedi mai qualcuno scrollare le spalle e quando scrollano le spalle la loro testa si sporge in avanti? Questo è un imbroglione. Perché le trappole superiori si collegano alla protuberanza occipitale esterna, questa è una parola per te, ma se vai alla base della parte posteriore della testa c'è questa grande tacca ossea proprio sopra il collo alla base della testa. Questa è la protuberanza occipitale esterna e le trappole superiori si collegano lì. Quindi, si abbasserà alla base del cranio e farà sollevare il mento e sporgersi in avanti.

Quindi le trappole superiori sono un grande componente di una posizione della testa in avanti. E lo sternocleidomastoide è sicuramente un componente importante. Questa attivazione bilaterale dello sternocleidomastoideo su ciascun lato è una macchina sporgente in avanti. Quindi sporgerà la testa in avanti e quindi anche la scapola del levatore farà la stessa cosa. Tutti questi fanno avanzare la testa, ma le trappole centrali e le trappole inferiori non saranno un rimedio specifico per i movimenti della testa in avanti. Questo sarà un gruppo chiamato flessori cervicali profondi.

I flessori cervicali profondi sono profondi, quindi mezzi superficiali più vicini alla superficie e profondi mezzi più lontani. Quindi sono in profondità nel collo sul lato anteriore e andremo in una posizione nascosta al fine di ottenere questi ragazzi attivati. Ora, il mento nascosto non significa abbassare il mento verso il petto. Ma è più ritrarre la testa all'indietro. Quasi come se stessi cercando di darti un doppio mento. Non stiamo portando il mento che si flette vicino al collo, ci stiamo ritirando. Quasi come se qualcuno ti venisse incontro con l'alito cattivo e non abbassassi il viso, ma potresti ritrarre il viso per allontanarlo da loro. Quindi è quello che faresti per attivare i tuoi flessori cervicali profondi.

E mantenendo la colonna vertebrale neutra, specialmente quando una testa si sporge in avanti, i flessori cervicali profondi verranno attivati, funzioneranno. Quindi, mantenere quella colonna vertebrale neutra si attiverà e aiuterà a supportare i flessori cervicali profondi. È un dato di fatto, se ti trovi in ​​una posizione prona, quindi sei a carponi e pratichi una flessione cervicale profonda, allora quello che stai facendo è consentire al peso della tua testa di essere la resistenza come eserciti la tua posizione sotto il mento.

Potresti andare supino, il che significa rivolto verso l'alto, e potresti sdraiarti e in una posizione neutra semplicemente spingere la parte posteriore della testa in un cuscino o sul pavimento, ovunque tu stia facendo questa pratica e sentire un po 'sul lato anteriore del collo l'attivazione dei flessori cervicali profondi. Non spingere troppo. Questo non dovrebbe essere un esercizio difficile o difficile perché non appena inizi a fare troppo, proprio come i piccoli muscoli del nucleo, se inizi a provare troppo, tutti i grandi muscoli che stanno già dominando l'azione salteranno dentro e dì, ehi, lascia che ti aiuti. Quindi non lo vogliamo. Quello che facciamo è una serie di attivazioni del muscolo leggero per farle integrare in seguito in normali schemi motori e normali schemi di movimento.

Quindi, la testa si muove in avanti, muscoli iperattivi, trappole superiori, sternocleidomastoideo, scapola del levatore. I muscoli sottoattivi saranno i flessori cervicali profondi. Revisione per elevazione delle spalle, muscoli iperattivi, trapezio superiore, sternocleidomastoideo e scapola del levatore. E i muscoli sottoattivi saranno le trappole inferiori e le trappole centrali. E poi le braccia cadono in avanti, l'ultima parte, l'ultima revisione, i muscoli iperattivi potenzialmente, latissimus dorsi, teres major, pectoralis major, pectoralis minor. Muscoli non attivi, trappole medio-basse, romboidi e cuffia dei rotatori.

Spero che questa visione finale di ciò che stiamo facendo per The NASM-CPT Podcast e la nostra serie di muscoli iperattivi e non attivi si basi sugli argomenti che voi, gli ascoltatori, stavate chiedendo. Spero che lo troviate molto utile, molto utile. Quindi sono tre o tre. Adesso siamo fuori. Quindi continua a venire con più argomenti.

Puoi raggiungermi a Rick dot Richey, R-I-C-H-E-Y, su nasm.org. Oppure puoi raggiungermi su Instagram su @ Dr.RickRichey e mandarmi un messaggio, DM, fai quello che devi fare per attirare la mia attenzione. Fammi sapere di cosa vuoi ascoltare gli argomenti e tutti hanno fatto un ottimo lavoro, comunque. Ho un elenco di argomenti. E quindi ciò che potresti suggerire potrebbe essere già nell'elenco. Potrebbe non esserlo, ma se ne avrò molti allora sicuramente saliranno in cima e saranno alcuni dei primi che verranno prodotti. Quindi, grazie mille per l'ascolto. Questo è il podcast NASM-CPT.