Resistenza e adattamento: il tuo ambiente ti sta indebolendo?


"Troppi sentimentalismi, eccessiva morbidezza, in effetti sdolcinatezza e poltiglia sono i grandi pericoli di questa età e di questo popolo. A meno che non manteniamo le virtù barbare, guadagnando quelle civilizzate sarà di ben poca utilità. "

Theodore Roosevelt

La formazione si basa su una comprensione geniale, semplice e intuitiva: affrontare la resistenza costringe il corpo adattarsi e diventare più efficaci nel superare questa resistenza. L'esposizione alla sfida ci rende più forti. La pratica rende perfetto-ish.

La domanda ovvia allora è: quando siamo immersi in un ambiente che ci spinge ad affrontare meno resistenza che mai, potremmo permetterci di essere meno capaci che mai in precedenza?

Assente di resistenza noi rimanere un modello minore, non completamente attivato, quindi affrontare intenzionalmente le avversità è profondamente essenziale per lo sviluppo umano. Gli istinti ci spingono verso la ricerca del piacere ed evitando il dolore, ma queste pulsioni si sono sviluppate come utili modificatori alla nostra impostazione naturale, primitiva, dove la costante esposizione alle resistenze era inerente alla realtà.

Un istinto per evitare il dolore estremo spronò gli umani a raccogliersi e andare a raccogliere legna da ardere, a cacciare ea raccogliere noci per arrostire sopra fuoco. Di fronte al dolore della fame e alla prospettiva di un'altra serata agghiacciante, hanno scelto di mettersi al lavoro.

 Resistenza e adattamento: il tuo ambiente ti sta indebolendo? - Fitness, sfide, forza mentale, natura, dolore crescente, crescita, resilienza, avversità, sfida, adattamento, ambiente, feedback, resistenza, padronanza di sé

Fotografia di J Perez di Oahu, Hawaii

Nel mondo di oggi, il lavoro fisico non è stimolato dall'istinto per evitare il dolore. Piuttosto, il lavoro, di per sé, sarebbe la più dolorosa esperienza fisica affrontata dalla maggior parte degli umani. Anche nella notte più fredda, il piacere del calore, del comfort e l'abbondanza di cibo delizioso sono praticamente garantiti senza alcuna lotta fisica.

Possiamo, quindi, svegliarti la mattina dopo e premere un pulsante, in remoto, per avviare la nostra auto, così è caldo dal momento in cui entriamo. Disconnesso dalla realtà, ci è permesso di evitare senza fine anche i più piccoli disagi, ma, paradossalmente, quando il piacere e l'evitamento del dolore sono autorizzati a dominare le nostre vite, soffriamo immensamente.

L'istinto incontrollato per inseguire il piacere e, soprattutto, evitare il disagio si rivelano estremamente autodistruttivi nella nostra moderna comodità, comfort e ambiente saturo di intrattenimento. Oggi obesità, disturbi mentali, suicidio e overdose raggiungono livelli record.

Abbiamo disinfettato l'ambiente con tutti i disagi e rischiamo solo di lasciarci come la principale minaccia alla nostra stessa sopravvivenza. In mezzo a un tale ambiente, il compito principale della realizzazione umana diventa creare una comprensione del momento in cui scavalcare gli istinti e poi disciplinarsi per farlo abitualmente in questi momenti. Dobbiamo costantemente ignorare le pulsioni del dolore-piacere e esporsi alle resistenze una volta intrinseche alla realtà.

Questo è particolarmente difficile da fare nel mondo moderno . L'unico fattore che rivaleggia costantemente l'influenza del dolore per la modifica del comportamento è la pressione sociale, che, inoltre, non ci fa favore. Immersi in una tecnologia brillantemente coinvolgente, isolati dalla realtà e abitudini indottrinate che ci allontanano a miglia dalla nostra natura, il percorso normale crea esseri umani impulsivi e fragili, a malapena un guscio del loro potenziale ispirato e capace.

Dobbiamo rendere i nostri strumenti più nitidi

L'obiettivo di allevare i bambini è aiutarli a trascendere queste pulsioni primarie per scegliere azioni che li rendano più capaci e che abbiano uno scopo più elevato del piacere e del dolore. [19659004]

All'inizio, lo facciamo per loro. Li costringiamo a mangiare verdure e neghiamo loro un dessert eccessivo. Li riprendiamo in bici quando cadono e tornano in piscina quando si innaffiano il naso.

Li prendiamo anche per ottenere colpi, in cui un ago viene pugnalato nel loro corpo trasmettendo una forma indebolita o morta di una malattia mortale. Gridano, diventano scorbutici e fanno la febbre per il resto della giornata, ma sappiamo che questa è una parte necessaria del loro corpo che aumenta la resistenza alle malattie che potrebbero, altrimenti, ucciderle.

È sempre un equilibrio. Troppa resistenza sarebbe un problema. Noi non immunizziamo con il vaiolo del culo di kicker a tutta forza. Eppure, nel mondo moderno, troppa resistenza è raramente il problema.

Dopo che la teoria dei germi della malattia divenne comune saggezza, la società iniziò a fare di tutto per distruggere tutti i batteri e gli agenti patogeni dalle aree toccate . L'Ipotesi sull'igiene sosteneva che gli ambienti sterilizzati avrebbero contribuito maggiormente alla nostra salute generale.

Da lì siamo stati consumati da un mondo di sapone antibatterico, 409, candeggina e un ambiente costantemente igienizzato. Allo stesso modo, i mass media ci hanno allertato su incidenti nei parchi giochi, bulli, bambini predatori e pioggia che hanno spinto molti genitori ad adottare politiche in base alle quali i loro figli sono stati tenuti isolati dalla vita e lavati con autostima ogni giorno.

Ora, molti esaminano l'Ipotesi sull'igiene e annotano le prove che ha portato a un'esplosione di disordini autoimmuni. Allo stesso modo, ci sono prove che dimostrano una minore immunità nelle persone che usano frequentemente antibiotici.

I problemi odierni derivano dalla sterilizzazione di ogni centimetro dell'ambiente, isolando noi stessi da ogni dolore, intorpidendo ogni feedback scomodo e permettendoci di diventare una forma meno capace, meno resistente, meno attiva di un essere umano.

Divorziato da conseguenze reali, non vi è alcun adattamento positivo. Abbiamo bisogno di urti, lividi, cicatrici, calli e esposizione alle resistenze una volta intrinseche alla realtà. Queste sono le battaglie per cui i nostri corpi, le menti e i processi subconsci sono finalizzati. In loro assenza, perdiamo capacità vitali e produciamo battaglie contro noi stessi.

The Resistances Inerenti alla Realtà

La tigre ingabbiata allo zoo è al sicuro e assicurata delle poppate quotidiane, ma non assomiglia quasi alla magnifica natura di bestia infuocata intesa. Il costo della sopravvivenza assicurata è la sua anima. Come le specie più adattabili al mondo, gli umani sono più dipendenti dal feedback ambientale e dalla resistenza a modellarli rispetto a qualsiasi altro animale.

Temo che il nostro ambiente stia disattivando la nostra natura umana e spingendoci a diventare una specie minore Mentre non prevedo una vera deconcentrazione, ognuno di noi, individualmente, è ora in grado di rimanere un guscio coronato e contorto – una versione minore – o possiamo esplorare intenzionalmente le condizioni necessarie per la realizzazione umana e invitare la resistenza di cui abbiamo bisogno. [19659004]

Wim Hof ​​ha dedicato la sua vita alla via della riconnessione primaria e ha aperto le porte a incredibili capacità umane. Alcune delle sue prodezze più impressionanti includono l'arrampicata a 23.600 piedi sul Monte Everest in solo pantaloncini e scarpe, scalando il Kilimangiaro in soli pantaloncini, tenendo il record del mondo per la mezza maratona più veloce a piedi nudi su ghiaccio e neve, e 16 volte battendo il record del mondo per la maggior parte del tempo trascorso a diretto contatto con il ghiaccio.

Potremmo udire queste imprese e in modo frivolo liquidarle sotto il pretesto che Hof è sovrumano, ma questo smentisce la più grande morale. Lui è umano. Condivide il nostro DNA e la nostra capacità di adattamento.

Hof non è una specie aliena, infatti, ha insegnato i suoi metodi di respirazione a milioni di persone. Durante i suoi ritiri, prenderà abitualmente grandi gruppi attraverso lunghe arrampicate a malapena in temperature sotto lo zero dove ballano e proiettano una sorprendente resistenza agli elementi.

Nel 2013, Hof e 12 persone addestrate nei suoi metodi di respirazione sono state iniettate con un ceppo morto del virus e-coli che normalmente induce giorni di malattia violenta. Nessuno di loro ha mostrato alcun sintomo. Hanno letteralmente cambiato il modo in cui gli scienziati guardano alla risposta immunitaria.

I metodi di Hof non sono particolarmente avanzati o complicati. Di fatto, sia la risposta al freddo che le tecniche di respirazione riguardano l'imparare a ricorrere alla risposta autonoma e ad esercitarsi nell'affrontare resistenze che una volta erano inerenti alla realtà umana.

Si tratta di calmare la mente e approfondire l'esperienza, piuttosto che fuggire dal disagio. Se stai cercando da dove iniziare, Hof propone una doccia fredda quotidiana di 3 minuti. Come dice, "una doccia fredda al giorno toglie il medico di torno."

Hai bisogno di più dolore

Abbiamo disperatamente bisogno di dolore e pratica che negano il piacere immediato. Il dolore fisico è una forza particolarmente potente. La ​​maggior parte delle persone non si sottoporrà a cinque minuti di intenso disagio, per sentirsi bene per il resto della giornata.

La maggior parte non si sottoporrà a regolari intervalli da 30 a 60 minuti di disagio intermittente per vivere più a lungo e sentirsi bene per tutta la vita. La gente si avventura in cerca di acquisti, informazioni e pettegolezzi che li facciano sentire meglio, ma questi piaceri sono insufficienti. Non possono mai misurarsi con l'adempimento che deriva dall'entrare nella resistenza per diventare un essere umano più capace e attivato.

"A quegli esseri umani che mi interessano desidero sofferenza, desolazione, malattia, maltrattamenti, indignazione … Non ho pietà di loro, perché auguro loro l'unica cosa che possa dimostrare oggi se uno è vale la pena o no … quello che dura. "

Friedrich Nietzsche

Essere un Wimp virtualmente garantisce dolori fisici e mentali nella vita. I Wimps evitano le esperienze fisiche di cui hanno bisogno i loro corpi e diventano auto-consumati da qualsiasi afflizione, quindi incapaci di mostrare empatia per i loro simili.

La durezza è una virtù. La forza di volontà è addestrabile. Questo messaggio non dovrebbe essere portato agli estremi, ma essere ancora più preoccupato dell'estrema visione secondo cui gli esseri umani sono fragili e in qualche modo hanno bisogno di minori difficoltà fisiche.

Dovremmo goderci gli immensi lussi e benefici della vita moderna, ma dobbiamo continuare ad espormi all'ampio spettro di sfide fisiche necessarie per attivare pienamente i nostri corpi e le nostre menti.

In assenza dell'ambiente primordiale, spetta a noi creare una routine per incorporare le difficoltà fisiche nelle nostre vite per portarci verso un'esistenza umana intensificata. Questo inizia con un esercizio costante, ma non finisce qui . Dovremmo renderci adattabili, resilienti e impermeabili alle difficoltà. Dobbiamo cercare un ampio spettro di sfide.

Nello sforzo di contribuire a formare questa capacità di entrare in difficoltà per uno scopo più profondo, inizierò una Sfida anti-fragile umana di quattro settimane, di sei giorni alla settimana. Le sfide di ogni settimana verranno pubblicate il venerdì precedente a quella settimana. Questi impiegheranno cinque minuti o meno ogni giorno.

Per coloro che si allenano già, otterrai una spinta in più che ti allontana dai tuoi tipici schemi di allenamento. Per coloro che desiderano costruire abitudini coerenti, aumenteremo la nostra forza di volontà attraverso lo sforzo quotidiano.

Il tempo richiesto è inferiore a 1/288 ° del giorno, ma cambierà la traiettoria di ogni giorno e porterà a una crescita esponenziale a lungo termine. Ti incoraggio a sfidare amici o familiari a unirsi. A seconda di come lo sfruttiamo, la pressione sociale può essere una forza potente per il bene o per il male.

Abbiamo tutti cinque minuti o meno. Non ci sono scuse per non essere un essere umano più attivo e ispirato. La vita è troppo breve per essere normale.

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *