Quali sono i punti di fibromialgia e come trattare il dolore


Molto resta da studiare per scoprire la vera causa della fibromialgia, una sindrome che colpisce circa il 15% dei pazienti in cerca di cure reumatologiche per curare il dolore. Sempre più medici stanno cercando di comprendere questa condizione che presenta sintomi significativi ma non chiarisce le sue cause. Una delle cose che sappiamo, poiché tutti i pazienti hanno in comune, è circa quali sono i punti di fibromialgia che causano il maggior dolore e che fanno irradiare il dolore nel resto del corpo. Scopri quali sono questi punti e quali rimedi possono trattare.

Punti di dolore alla fibromialgia

 Punti di dolore alla fibromialgia
Credit: More Than Caring

Dolore intenso, profondo, come ossa e "Nella carne" è il sintomo principale della fibromialgia che alla fine genera molti altri sintomi, come mal di testa, insonnia, problemi intestinali, difficoltà di concentrazione e memorizzazione, depressione, sensibilità al tocco e affaticamento costante.

Difficilmente il paziente Arriva nello studio del medico sapendo quando è iniziato il dolore e il dolore esatto indica che si diffonde in tutto il suo corpo. Ma dopo molti casi valutati, i medici sono stati in grado di identificare punti specifici sul corpo che sono i punti focali del dolore.

Questi punti sono aree sensibili alla pressione e sono ben identificati su muscoli, tendini e tessuto adiposo, distribuiti simmetricamente:

  • Nella parte anteriore e posteriore del collo
  • Nella parte posteriore delle spalle
  • Nella parte superiore del torace
  • Nei gomiti
  • Nella parte superiore dei glutei
  • Nell'anca
  • Nelle ginocchia

La fibromialgia uccide?

La stessa sindrome di fibromialgia non uccide o causa deformità del corpo. Tuttavia, se non trattato, porta ad altri sintomi e complicazioni che potrebbero piuttosto compromettere lo stile di vita e la salute di una persona, come ad esempio:

Quali sono i rimedi per il dolore alla fibromialgia?

Per prescrivere farmaci che aiuteranno Nel controllo del dolore, il medico deve arrivare alla diagnosi. Prima parlerà con il paziente per conoscere il suo stile di vita, la sua storia di salute e chiederà com'è il suo dolore.

Per escludere altre possibili malattie, può ordinare esami del sangue e delle immagini. Se non si verifica alcun cambiamento in questi test, potrebbe trattarsi di fibromialgia.

Un'altra considerazione è che si è avvertito dolore per più di tre mesi consecutivi, anche se non lo si riscontra in tutti i punti di dolore fibromialgia sopra menzionati. Dopo aver raggiunto la diagnosi, i possibili rimedi vengono determinati caso per caso, poiché ogni paziente presenta sintomi e caratteristiche specifici:

Pain Relieving Remedies

Antidolorifici, farmaci antinfiammatori e miorilassanti aiutano ad alleviare dolore, che consente al paziente di essere in grado di svolgere le proprie attività quotidiane e di dormire meglio per un sonno riposante e un risveglio meno stanco.

Rimedi per altri sintomi

Gli antidepressivi e gli anticonvulsivanti possono anche essere raccomandati se il paziente ha sintomi di questa gravità. , sia causato da fibromialgia o iniziato prima del dolore.

Rimedi naturali

I rimedi naturali per la fibromialgia sono tisane lenitive, rilassanti e sedative che agiscono in modo meno aggressivo rispetto alle medicine sintetiche. È importante che siano comunque raccomandati dal medico in modo che il paziente sappia come assumere le dosi adeguate per avvertirne gli effetti.

Oltre ai tè, mantenere una dieta sana ed equilibrata è essenziale per il paziente per assorbire tutti i nutrienti ogni giorno. necessario per mantenere la salute ed evitare complicazioni. Mangiare troppo poco o troppo fa male, poiché sia ​​la debolezza che l'obesità aumentano i sintomi della sindrome.

Terapie complementari

Massaggi rilassanti, yoga, pilates e tecniche di fisioterapia possono essere applicati direttamente ai punti dolenti della fibromialgia. e anche in altre aree del corpo in cui il dolore si irradia, alleviando i sintomi nel tempo e nel lungo termine, quando il trattamento viene continuato per tutto il tempo stabilito dal medico. Spesso il paziente deve testare tutte le terapie per scoprire quale funziona meglio per lui e tenerlo come parte della sua routine di vita per un periodo indefinito o fino a quando non vede un netto miglioramento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *