Mobilità per la lombalgia


Se ti sei mai trovato affetto da qualche forma di mal di schiena, non sei certo solo. Nei paesi industrializzati, c'è un tasso di incidenza del 60-70% di lombalgia non specifica secondo l'Organizzazione mondiale della sanità. Per molti, possono sentire che il loro mal di schiena si risolve per un breve periodo, solo per tornare di nuovo. Per altri, mascherare il dolore con i farmaci sembra l'unica opzione. Ma sapevi che il movimento potrebbe essere la tua risposta?

Quali sono le cause della lombalgia?

In casi acuti, il che significa che c'è una nuova lesione, il corpo cercherà di proteggersi avviando un processo infiammatorio. Usiamo l'articolazione della caviglia come esempio. Se ti distendi la caviglia in corsa, noterai che si surriscalda e si gonfia. Questa infiammazione limita il movimento che hai nella caviglia per un breve periodo di tempo come meccanismo di protezione naturale. All'inizio della guarigione, il gonfiore diminuisce, consentendoti di tornare indietro e camminare senza zoppicare. Ma quando il dolore si protrae per mesi o forse anche anni, come spesso accade per il mal di schiena, il problema è classificato come cronico e il processo di guarigione è un po 'diverso.

Al fine di proteggersi quando il corpo rileva questo dolore cronico, i muscoli possono irrigidirsi come reazione. Portando il tuo corpo a rimanere in una posizione di comfort, i tuoi muscoli inducono il cervello a pensare che il dolore sia risolto. L'irrigidimento riduce la mobilità della colonna vertebrale, la quantità di flusso sanguigno e la quantità di nutrienti che ottengono quei muscoli. Quindi, mentre il cervello potrebbe aver pensato che stesse aiutando, limitando i movimenti dolorosi, la riduzione dei movimenti in questi casi cronici spesso fa il contrario, perpetuando il ciclo del dolore quando i nostri corpi bramano il movimento!

The Spine is The Key [19659003] Risolvendo la mancanza di mobilità nella colonna vertebrale, possiamo teoricamente terminare il ciclo del dolore cronico in qualsiasi momento. Questo è il motivo per cui Joseph Pilates disse: “Se la tua colonna vertebrale è rigida in modo inflessibile a 30 anni, sei vecchia. Se è completamente flessibile a 60 anni, sei giovane. ” Tuttavia, ciò non significa che l'unico fattore che contribuisce al mal di schiena sia un irrigidimento dei muscoli. Mentre l'irrigidimento è solo uno dei pezzi del puzzle, come fisioterapista credo che sia il posto migliore per iniziare.

Mentre può sembrare semplice, la mobilità della colonna vertebrale è la chiave di tutti i nostri movimenti quotidiani. Camminiamo attraverso una mattinata media: ti svegli, rotolando sul letto per spegnere la sveglia. Ti alzi e vai in bagno. Dopo esserti lavato i denti, aver sistemato i capelli e aver lavato il viso, ti avvicini all'armadio. Dopo esserti chinato per aprire alcuni cassetti e aver allungato la mano per abbattere alcuni ganci, ti vesti. Non sei nemmeno andato in cucina o tirato fuori dal vialetto e hai già impegnato la tua spina dorsale in un milione di movimenti.

In che modo la mobilità influisce sulla lombalgia?

Flessione, estensione, rotazione e flessione laterale della colonna vertebrale. Fermiamoci qui prima che mi lasci trasportare. La prossima volta che ti svegli al mattino, cerca di essere consapevole del tuo movimento. Ti sei chinato sul lavandino per sputare? Hai ruotato per allacciarti la cintura di sicurezza?

La colonna vertebrale è coinvolta in quasi tutte le attività e, se hai dolore cronico, le attività quotidiane possono rapidamente diventare insopportabili. Il corpo smetterà di muoversi liberamente, limitando il raggio di movimento per prevenire il dolore. Queste limitazioni possono rendere le tue articolazioni ipomobile nel tempo. Se ti senti più rigido di quanto non fossi in passato, scommetterei che deriva da questa mancanza di mobilità che si è accumulata nella colonna vertebrale che si è accumulata nel tempo mentre impedisci il movimento su una varietà di piani. Come ho detto, questo è un circolo vizioso per una ragione.

Come ho già detto, ci sono numerosi fattori che contribuiscono alla lombalgia e il lavoro di mobilità non è una pillola magica, ma essere valutati da un fisioterapista è un ottimo primo passo. Lui o lei può aiutarti a determinare quanta parte del tuo mal di schiena cronico è dovuto a una mancanza di mobilità e a iniziare il tuo viaggio di guarigione.

Quindi muoviamoci insieme! Noi di Pilates in the Grove crediamo nella mobilità stabile. Tutti dovrebbero essere in grado di muoversi in sicurezza su tutti i piani di movimento senza dolore. Dai al tuo corpo il movimento che desidera e brama. Se hai dolori o ti senti fuori posto, entra per una valutazione in una delle nostre sedi. Dopotutto, il movimento è medicina!

Dr. Adrianna Ortega, DPT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *