Lavorare attraverso il cancro: esercizio fisico come parte del recupero


Originariamente pubblicato nel numero di estate 2019 di American Fitness Magazine.

Il cancro è grave
business.
È secondo solo alle malattie cardiache come leader degli americani
causa di morte e oltre 1,7 milioni di nuovi casi di cancro sono previsti
essere diagnosticato quest'anno. Di questi nuovi casi, molti saranno carcinoma mammario invasivo
(circa 268.600 nelle donne e 2.670 negli uomini), con quasi altri 63.000
Tumori al seno “in situ” (stadio iniziale) nelle donne (ACS 2019). Mentre ci avviciniamo all'anno
2030, quando tutti i baby boomer avranno 65 anni o più, il numero di persone
è probabile che aumenti anche il cancro, poiché sia ​​l'età cronologica che
l'età biologica sono forti predittori di questa malattia (USCB 2018; Kresovich et
al. 2019).

Mentre
queste statistiche fanno riflettere, ci sono anche numeri più incoraggianti: quasi
la metà di questi nuovi tumori (circa il 42%) può essere prevenuta attraverso la salute
cambiamenti nello stile di vita. In effetti, circa il 18% di questi sono causati da una combinazione di
eccesso di peso corporeo, inattività fisica, cattiva alimentazione e assunzione eccessiva di
alcol (ACS 2019). Quindi, il lavoro che i professionisti del fitness stanno facendo oggi può
contribuire in primo luogo a impedire ai clienti di sviluppare il cancro.

Per
quelli che ricevono una diagnosi di cancro, possono allenatori e istruttori
anche fare la differenza, incoraggiandoli a fare esercizio fisico regolare e
mangiare più sano prima, durante e dopo il trattamento. Queste abitudini sane hanno
è stato dimostrato che riduce al minimo gli effetti collaterali debilitanti – acuti e cronici – del
stessa condizione, così come quelli causati da farmaci, trattamenti e

Inoltre, l'esercizio fisico regolare può migliorare l'efficacia dei trattamenti per il cancro e, con un'adeguata programmazione e progressione, può portare i clienti / pazienti a diventare più forti di quanto non fossero prima la loro diagnosi. È stato anche riscontrato che l'esercizio riduce la probabilità di ricorrenza (ACS 2015; Ashcraft et al.2019). (Vedi “Benefici dell'esercizio fisico per le persone con cancro” per ulteriori informazioni.)

Il cancro dovrebbe essere parte della tua attività?

Con circa 15,5 milioni di americani – circa il 5% della popolazione odierna – che vivono con il cancro, è probabile che la maggior parte dei professionisti del fitness incontrerà i clienti le cui abilità, obiettivi e programmazione del fitness saranno influenzati da questa malattia (ACS 2019; ACS 2014; USCB 2019). Per i formatori che desiderano lavorare con tali clienti, è fondamentale comprendere le preoccupazioni uniche di questa popolazione, afferma Andrea Leonard, la cui diagnosi di cancro alla tiroide all'età di 18 anni l'ha ispirata a diventare un NASM-CPT, CES, PES. Da allora, ha ottenuto riconoscimenti in tutto il mondo per la sua esperienza nel campo del cancro e dell'esercizio fisico; ha scritto uno dei primi libri su questo argomento, Esercizi essenziali per i sopravvissuti al cancro al seno: come vivere più forti e sentirsi meglio (The Harvard Common Press 2000); ha fondato il Cancer Exercise Training Institute (CETI); e sviluppato il Cancer Exercise Specialist® Advanced Qualification e altri corsi per professionisti in forma.

“Questo
è un gruppo a rischio molto più elevato rispetto alla persona media ", afferma Leonard. "Hai bisogno
avere una completa comprensione di tutto il lato acuto e cronico
effetti, compresi quelli relativi a qualsiasi tipo di intervento chirurgico / trattamento
aveva (o sta attualmente subendo) —e [you must know] come creare un programma
ciò impedirà, minimizzerà e correggerà qualunque di questi elementi. ”

Anna
Schwartz, PhD, FNP, FAAN, è d'accordo. Questo ricercatore di fama mondiale e autore di Cancro
Fitness: Programmi di allenamento per pazienti e sopravvissuti
(Fireside Press-Simon
& Schuster 2004) e Esercizio per il cancro al seno (DSW Fitness 2017)
conosce anche in prima persona le sfide e i benefici dell'esercizio durante e dopo
trattamento del cancro: le è stato diagnosticato un linfoma durante il suo ultimo anno di
scuola materna, nel 1986, e ha trovato sollievo dalla fatica allenandosi come a
ciclista. Era questo … e le sue osservazioni nell'unità di trapianto di midollo osseo
dove lavorava, ciò la ispirò a perseguire gradi avanzati studiando il collegamento
tra esercizio fisico e recupero del cancro.

“Al
tempo, solo uno studio era stato condotto su questo, ed esercitare i professionisti
non ero sicuro che l'esercizio fisico fosse una cosa così buona per i malati di cancro ", lei
dice. "Oggi, la ricerca convincente di letteralmente migliaia di studi ha
dimostrato gli effetti benefici dell'esercizio fisico per i sopravvissuti al cancro – ridotti
affaticamento, migliore qualità della vita e migliore capacità funzionale (muscolo
forza e funzione aerobica). "

Con circa 15,5 milioni di americani che vivono con il cancro, è probabile che la maggior parte dei professionisti del fitness incontrerà clienti le cui abilità, obiettivi e programmazione del fitness saranno influenzati da questa malattia.

Leonard, Schwartz pensa che sia essenziale per i professionisti dell'esercizio fisico che
vuole lavorare con questa popolazione per perseguire una solida educazione nel fine
punti di cancro, il suo trattamento e i suoi effetti sul corpo, sia a breve che a
lungo termine. "Lo guardo come un'equazione matematica", afferma Leonard. “A è
chirurgia, B è il trattamento, C è effetti collaterali, D è linfedema – aggiungere nelle valutazioni
e obiettivi personali e, solo allora, puoi mettere insieme un esercizio sicuro
programma ". Questi elementi sono trattati in breve qui, ma Leonard aggiunge:" Cosa
la gente ha bisogno di andarsene con [after taking this CEU course] è la conoscenza
che non è sufficiente. "

Quello
detto, questi esperti offrono informazioni preliminari per dare un'occhiata
questo mondo così i professionisti del fitness possono decidere se questo è dove loro
la bugia della passione. Il resto di questo articolo si concentrerà più strettamente sul
effetti collaterali, trattamenti e considerazioni per le persone con carcinoma mammario,
che è attualmente il tipo più diffuso negli Stati Uniti (NCI 2019).

Trattamento del cancro al seno ed effetti collaterali

Le forme più comuni di trattamento per il seno
il cancro è la chirurgia, la chemioterapia e la radioterapia. Viene utilizzata la chirurgia
per rimuovere il tessuto canceroso. La procedura può comportare una lumpectomia
(rimozione di un piccolo tumore confinato) o una mastectomia (rimozione di parte o
tutto il tessuto mammario e probabilmente alcuni linfonodi vicini). La chemioterapia
e la radioterapia sono usate per uccidere o rallentare la crescita del cancro
cellule con farmaci (IV o orali) o radiazioni ad alta energia (come dai raggi X),
rispettivamente. La radioterapia viene spesso utilizzata dopo l'intervento chirurgico per uccidere qualsiasi
rimanenti cellule tumorali, anche se può anche essere usato per controllare il cancro che ha
metastatizzato (diffuso dal sito iniziale).

Altri tipi di farmaci possono anche essere usati per ostacolare
crescita o diffusione del cancro, come quelle che impediscono o limitano la produzione
o circolazione di estrogeni e quelli progettati per aiutare il sistema immunitario a combattere
cellule tumorali (ACS 2016; Schwartz 2017). Criochirurgia, ipertermia, cellule staminali
trapianto, trasfusione, ultrasuoni e uso di radiofrequenze o elettrici
corrente (per distruggere le cellule tumorali) sono solo alcuni degli altri trattamenti
usato per trattare una varietà di tumori (CETI 2019). Ognuno di questi trattamenti può
provocare effetti collaterali, che possono essere diversi da persona a persona. Ecco qui
alcuni esempi degni di nota:

Effetti collaterali di farmaci, chemioterapia e radioterapia

chemioterapia, può causare o peggiorare problemi digestivi (costipazione o nausea),
ulcere della bocca, osteoporosi (perdita ossea), neuropatia periferica (perdita di sensibilità)
nelle mani e nei piedi), sarcopenia (perdita / deperimento muscolare), problemi di sonno e
aumento di peso (oltre ai rischi associati, come malattie cardiache e diabete).

Quasi la metà dei nuovi tumori (circa il 42%) può essere prevenuta attraverso cambiamenti nello stile di vita sano. In effetti, circa il 18% di essi è causato da una combinazione di peso corporeo in eccesso, inattività fisica, cattiva alimentazione e assunzione eccessiva di alcol.

"Devi davvero cercare ogni trattamento / farmaco"
dice Leonard. “Ognuno ha effetti collaterali diversi, dalla cataratta alla cervicale
cancro ai secondi tumori. È così vasto. "

La radioterapia può causare i suoi problemi. "La fatica e la rottura della pelle sono i principali effetti collaterali della radioterapia che influiscono sull'esercizio fisico", afferma Schwartz. “L'affaticamento si riduce in realtà con un programma di esercizi ben fatto, ma la rottura della pelle può limitare l'esercizio perché non si vuole sudare nell'area che si sta trattando. Ciò provocherebbe dolore e aumenterebbe i rischi di infezione. ”Le radiazioni possono anche causare il linfedema —svaso dell'area trattata da danni ai vasi linfatici e ai nodi.

Sia
le radiazioni e la chemioterapia possono abbassare la risposta immunitaria del corpo, mettendo le persone
a rischio di infezione e malattie contagiose (Schwartz 2017).

Chirurgia Effetti collaterali

Con il cancro al seno, le limitazioni della gamma di movimento limitano principalmente la spalla vicina, sebbene l'intero corpo possa essere interessato a causa della catena cinetica.

Gli interventi chirurgici possono causare molti tipi di muscoli
disfunzioni e compensazioni, alcune delle quali non sono modificabili con l'esercizio.
Ad esempio, un danno chirurgico al nervo toracico lungo può causare il serratus
anteriore (integrale di flessioni e postura corretta) per interrompere temporaneamente il fuoco;
ciò può provocare una scapola permanentemente retratta o alata, che colpisce
movimento di flessione della spalla. Il tessuto cicatriziale da chirurgia (e radiazioni) può portare a
una spalla "congelata". Con carcinoma mammario, limitazioni della gamma di movimento principalmente
limitare la spalla vicina, anche se l'intero corpo può essere interessato a causa di
la catena cinetica e l'interrelazione di tutti i sistemi del corpo con uno
un altro.

Linfedema

Per coloro il cui intervento chirurgico prevede la rimozione di
linfonodi nell'area dell'ascella o coloro che sono stati sottoposti a raggio esterno
radioterapia, esiste un rischio per tutta la vita per il linfedema. Linfedema
è una condizione grave caratterizzata da gonfiore nella zona pettorale / latina, nel braccio o nella mano
e / o dita sul lato interessato del corpo. Se non trattato correttamente,
il linfedema può causare movimenti limitati, dolore e un aumentato rischio di
infezione (Schwartz 2017).

Il linfedema è una condizione grave caratterizzata da gonfiore nella zona pettorale / latina, nel braccio, nella mano e / o nelle dita sul lato interessato del corpo. Se non trattato correttamente, può causare movimenti limitati, dolore e un aumentato rischio di infezione.

Senza
trattamento e l'uso corretto di una manica di compressione, può anche il linfedema
progredire verso fasi più avanzate, osserva Leonard. “Se una persona con questo rischio
fa troppo esercizio (cardio, allenamento di resistenza, anche tenendo una posa yoga
per troppo tempo) e / o progredisce troppo rapidamente, non sapendo cosa sia il linfatico
il sistema è in grado di gestire: può accadere un linfedema ”, afferma. “Può essere completamente
evitato, ma spesso i medici non ne parlano nemmeno, quindi il cliente potrebbe non farlo
conoscere questo rischio. "

Nota:
Mantenere livelli sani di grasso corporeo può aiutare a prevenire il linfedema, così come può
tipi specifici di esercizio. Oltre a fare un'intensità da bassa a moderata
esercizio cardiovascolare per migliorare il peso e la composizione corporea, ci sono specifici
movimenti che possono favorire il drenaggio linfatico dalla parte superiore del corpo. Questi includono
inclinazioni pelviche, situp modificati e allungamenti del collo, nonché esercizi per le spalle
come scrollate di spalle, rotoli, cerchi e spremute isometriche della scapola (CETI
2019). Altri movimenti sono controindicati: ad esempio, gli allenatori non devono mai
applicare una pressione diretta a — o consentire al cliente di posizionare un elastico
on / around: l'area interessata. (Questo vale anche per i rulli in schiuma.) Tutto questo
i dettagli servono a evidenziare la portata delle informazioni necessarie per il fitness
professionisti per creare un programma ben costruito per la sopravvissuta al cancro.

Effetti collaterali di ricostruzione del seno

Un altro tipo di chirurgia: seno
ricostruzione è anche probabile che influenzi l'esercizio. Ad esempio, a volte
"Lembi" di tessuto (muscoli, vasi sanguigni, grasso e pelle) vengono spostati sul seno
area da altre parti del corpo. Questi includono la parte inferiore dello stomaco (lembo TRAM),
schiena (lat flap) o glutei (gluteal flap) (Schwartz 2017). Il "spostato"
i muscoli, se sono ancora attaccati al loro punto di origine originale, lo faranno
continuano a comportarsi come sempre, il che può compromettere seriamente specifici
movimenti di esercizio, spiega Leonard. Ad esempio, quando il latissimus dorsi è
usato nella ricostruzione del seno, sparerà ancora in risposta agli esercizi lat,
anche se il lembo di tessuto è ora sulla parte anteriore (anteriore) del corpo. Un altro
l'effetto di questo intervento chirurgico può essere limitato ROM della spalla. Inoltre, i clienti che hanno
sottoposto a TRAM addominale non può (e non dovrebbe) eseguire alcun tipo di scricchiolio
esercizio; invece, dovrebbero lavorare sulla stabilizzazione della spalla (ma evitare
esercizi come il pulldown lat). Inoltre, quando sono presenti espansori della pelle,
i clienti non possono eseguire alcun esercizio che coinvolga i muscoli pettorali. Che include
esercizi per la schiena, perché il movimento eccentrico allungherà i muscoli del torace
(Schwartz 2017).

Valutazione di un cliente con cancro al seno

Come è evidente da questi esempi, lavorare con un cliente che sta subendo o si sta riprendendo da un trattamento per il cancro al seno presenta una miriade di sfide che non si vedono spesso nella popolazione generale. Inoltre, non esistono due pazienti oncologici uguali; anche se hanno dati demografici, caratteristiche fisiche, programmi di trattamento simili e così via, le loro risposte individuali al trattamento possono essere completamente diverse. In effetti, l'unicità di ciascun cliente è il motivo per cui la certificazione di addestramento personale della NASM è enfatica nel dichiarare che ogni relazione del cliente dovrebbe iniziare con un colloquio di assunzione e valutazioni, incluso, ovviamente, quando il cliente ha (o ha avuto) il cancro.

Secondo
a NASM Essentials of Personal Fitness Training (Jones & Bartlett
Apprendimento 2018), le persone con cancro possono essere valutate con molti dei metodi
raccomandato per i clienti della popolazione generale. Tuttavia, quando è coinvolto il cancro,
il livello di abilità del cliente e gli attuali sintomi ed effetti collaterali dovrebbero essere
preso in considerazione in anticipo (NASM 2018). Ad esempio, se la persona ha
neuropatia periferica nei piedi, potrebbe non essere sicuro fare una gamba sola
valutazione dell'equilibrio, poiché questa condizione aumenta il rischio di caduta

a seguito delle valutazioni e delle valutazioni dal libro di testo NASM-CPT
prima di lavorare con un sopravvissuto al cancro o un paziente attuale, con alcune avvertenze
annotato di seguito:

  • Questionario di preparazione all'attività fisica (PAR-Q)
  • anamnesi (ciò include interventi chirurgici sul cancro, farmaci ed effetti collaterali, così come altre lesioni, interventi chirurgici, comorbidità e farmaci passati).
  • composizione corporea (Non usare un calibro sull'area interessata.)
  • valutazione posturale statica
  • valutazione squat ambientale
  • valutazione di trazione (fila di cavi in ​​piedi) (Non usare se sono presenti espansori per la pelle.) [19659038] Test di camminata / corsa di 6- o 12 minuti

Altro
le valutazioni rilevanti per i malati di cancro possono comprendere valutazioni del dolore,
affaticamento, attitudine e storia degli esercizi, nonché mosse più specifiche del NASM
Essentials of Corrective Exercise Training
(Jones & Bartlett 2014). Il
quest'ultimo include test per abduzione degli arti superiori, rotazione e spalla
flessione e misure goniometriche di flessione della spalla, estensione, abduzione,
e rotazione interna ed esterna.

La frequenza cardiaca massima non non deve essere utilizzata, né nelle valutazioni iniziali né nella misurazione dell'intensità dell'esercizio o della tolleranza del cliente per gli allenamenti durante il trattamento chemioterapico attivo. Spesso l'anemia causata dalla chemioterapia può portare a stime imprecise (Schwartz 2017). (Vedi "Intensità", di seguito, per metodi più appropriati.)

Ottenere un rilascio medico

"In un mondo ideale, i fornitori di servizi medici
lavorare in collaborazione con professionisti del fitness per ottimizzare il cancro
la salute dei sopravvissuti ", afferma Schwartz. Ma i professionisti del fitness dovrebbero saperlo
la stragrande maggioranza dei sopravvissuti al cancro può esercitare senza un medico
"Rilascio all'esercizio fisico". Sopravvissuti al cancro con più condizioni di comorbilità,
tuttavia, consultare il proprio medico prima di iniziare un esercizio
programma (Schwartz 2017).

Conoscere
quando ottenere un rilascio, afferma Leonard, è un altro esempio dell'importanza di
essere opportunamente addestrato per motivi di responsabilità e sensibilità.
"Senza un addestramento adeguato, potresti ferire qualcuno che sta già soffrendo"
lei dice. "Le vite di queste persone sono state capovolte fisicamente,
emotivamente, finanziariamente. Ho rifiutato i pazienti cardiaci perché non lo faccio
mi considero un esperto in questo. Devi conoscere i tuoi limiti come a
trainer. ”

Linee guida per i programmi di base

Quando si progettano programmi di esercizi per il seno
sopravvissuti al cancro, i professionisti del fitness devono mantenere un certo grado di adattabilità,
poiché le esigenze e le capacità dei clienti varieranno probabilmente da una sessione all'altra o
anche minuto per minuto. Le esigenze saranno diverse anche per quelle in trattamento
rispetto a coloro che sono in fase precoce di recupero dal trattamento o che sono stati liberi dal cancro
(o stabile alla malattia) per un lungo periodo di tempo. Detto questo, eccone alcuni
generalità che dimostrano come la programmazione per le persone con cancro può differire
da ciò che è appropriato per la popolazione generale.

Impostazione degli obiettivi

Uno studio recente ha dimostrato che l'esercizio
le aspettative di risultato sono spesso importanti per i sopravvissuti al cancro al seno e così possono
aumentare la motivazione per allenarsi (Hirschey et al.2019). I clienti potrebbero desiderare
perdere peso, migliorare la composizione corporea, gestire gli effetti collaterali e correlati
problemi (come stress e depressione), aumentare la ROM, riacquistare abilità funzionali
per le attività quotidiane, tornare allo sport o addirittura diventare più forte di prima
prima della loro diagnosi.

Keep in
tenere presente che il recupero può essere particolarmente stimolante per le persone che lo erano
molto atletico prima del trattamento del cancro, quindi parte del tuo ruolo potrebbe essere quello di fornire
con abbastanza guida per impedire loro di sovrallenarsi e causare ulteriori
lesione o linfedema. "Vogliamo due cose da una sessione di allenamento", afferma
Leonard. “Uno, per lasciare la persona eccitata di tornare, e, due, vogliamo
loro di sentirsi meglio di quando hanno varcato la soglia. ”

Modalità

La ricerca mostra che l'esercizio aerobico offre più benefici ai sopravvissuti al cancro rispetto all'allenamento di resistenza e ad altre modalità; tuttavia, a causa dell'aumentato rischio di osteoporosi per molti di questi pazienti, dovrebbe essere incoraggiato anche l'allenamento della forza (in particolare esercizi di costruzione dell'osso) (Schwartz 2017). Ecco alcune osservazioni aggiuntive:

ESERCIZIO CARDIORESPIRATIVO. Schwartz consiglia di iniziare a camminare, "poiché è la chiave per rimanere funzionalmente indipendenti, non richiede supervisione e presenta poche barriere" (Schwartz 2017). Altre buone opzioni di allenamento aerobico includono cyclette, canottaggio indoor, aerobica a basso impatto o step, lezioni di gruppo in stile circuito e lezioni di allenamento di base o di equilibrio (NASM 2018; NASM 2014).

TRAINING DI RESISTENZA. È importante iniziare l'allenamento della forza con il peso corporeo – e gli isometrici, se del caso – e far progredire il cliente attraverso il modello NASM Optimum Performance Training ™, iniziando con Stabilizzazione Endurance. I clienti non devono andare oltre le fasi 1 e 2 se non autorizzato dal medico (NASM 2018). Considera anche i tipi di mosse e le attrezzature utilizzate: affaticamento, debolezza e neuropatia periferica possono rendere pericoloso per i clienti lavorare con pesi liberi come manubri o persino con fasce per esercizi (che potrebbero lasciar andare inavvertitamente). Anche alcuni esercizi con il peso corporeo non sono raccomandati; per esempio, i piegamenti sulle braccia sono controindicati a causa della pressione esercitata sull'arto interessato (e sulla probabilità che il cliente abbia già la sindrome dell'incrocio superiore).

STRETCHING AND FOAM ROLLING (OR SMR). Le mosse di flessibilità, incluso lo stretching statico e attivo, possono essere utili, purché si tenga conto di eventuali limitazioni fisiche (NASM 2018). Il rilascio auto-miofasciale deve essere evitato se un partecipante è sottoposto a chemioterapia o radioterapia o è a rischio di linfedema. Inoltre, il rotolamento della schiuma non dovrebbe mai essere eseguito vicino a una ferita chirurgica curativa, un'area di rimozione o irradiazione dei linfonodi o qualsiasi parte del corpo dolorosa o gonfia.

ALTRE CONSIDERAZIONI SULLA MODALITÀ. Ogni tipo di esercizio deve essere valutato attentamente per garantire che non rappresenti un rischio aggiuntivo per il cliente. Il rischio potrebbe non essere sempre ovvio o evidente senza un'attenta considerazione o ulteriori istruzioni. Il nuoto, ad esempio, può essere un'ottima scelta per i sopravvissuti al cancro al seno con linfedema, ma solo se l'allenamento si svolge in una piscina privata e clorata, e la persona non ha danni alla pelle a causa della radioterapia. Il nuoto in una piscina pubblica, fiume, lago o oceano non è raccomandato a chiunque abbia un sistema immunitario compromesso.

Frequenza

Si consiglia l'allenamento cardiorespiratorio 3–5
giorni alla settimana. Si raccomanda un allenamento di resistenza 2-3 volte a settimana (1-3 set
di 10-15 ripetizioni o a fatica), con 2 giorni di riposo / recupero tra gli attacchi (Schwartz
2017; NASM 2018).

Intensità

La fatica è uno dei lati più prevalenti
effetti del cancro al seno e dei suoi trattamenti. È fondamentale trovare un equilibrio
aiutare i clienti a "spingere" se stessi per esercitare senza lasciarli spingere così forte
come peggiorare la fatica. I professionisti del fitness dovrebbero anche discutere di idratazione e sonno
igiene, poiché i problemi con questi possono peggiorare la fatica (Schwartz 2017).

In generale,
si raccomanda un'intensità moderata per le persone in trattamento per il cancro o all'inizio
recupero. Come accennato in precedenza, il picco della frequenza cardiaca massima è un indicatore scarso per
quelli sottoposti a chemioterapia. Invece, il metodo Karvonen, basato sul cuore
tasso di riserva, dovrebbe essere usato per calcolare MHR perché questa formula prende in
conto frequenza cardiaca a riposo, che è spesso elevata durante il trattamento del cancro.

Valutazione
di sforzo percepito, o la scala di Borg, può anche essere usato (Stefani, Galanti
& Klika 2017). L'RPE è particolarmente utile per i pazienti con carcinoma mammario,
i cui livelli di affaticamento e dolore possono variare (Schwartz 2017). Un ancora più semplice (ancora
efficace) la scelta è il talk test; il cliente dovrebbe essere in grado di continuare a
conversazione durante l'esercizio fisico moderato. I dettagli su questi metodi sono disponibili in
NASM 2018.

Durata

Valutazioni — sia per l'assunzione iniziale che per
sessioni settimanali: dovrebbero guidare la durata dell'attività. Alcuni clienti potrebbero averne bisogno
iniziare con alcuni minuti di allenamento cardio a bassa intensità (come lento
camminare) e passare gradualmente a sessioni di 20 o 30 minuti nel corso di
molte settimane. Per coloro che soffrono di affaticamento, i 30 minuti consigliati di
cardio può essere diviso in due o tre sessioni da 10 minuti (o cinque o sei
Sessioni di 5 minuti), tenute in momenti della giornata in cui i livelli di energia sono più alti.

Gli istruttori di esercizi di gruppo dovrebbero essere sicuri di dire ai partecipanti con il cancro di fare gli intervalli di riposo secondo necessità e di non cercare di "tenere il passo" con la classe; dovrebbero anche sapere che va bene partire in qualsiasi momento e, in effetti, dovrebbero assolutamente fermarsi in determinate circostanze (vedi "Segni è tempo di fermarsi").

Progressione

I clienti dovrebbero essere progrediti lentamente, usando il
Modello NASM OPT ™: dalla stabilizzazione alla forza. Non dovrebbero esibirsi
allenamento pliometrico fino a quando non possono completare tre allenamenti di Fase 1 a settimana
(NASM 2018); alcuni clienti possono rimanere in esercizio correttivo per molte settimane, se
non permanentemente.

As
i clienti possono fare di più, i professionisti in forma possono progredire prima allungando
o aggiungendo sessioni di allenamento, quindi aumentando gradualmente l'intensità o
difficoltà (fase OPT NASM). Corsi di certificazione più estesi, come quelli
dal CETI, offrono linee guida dettagliate sui tempi di rientro e
progressioni per un certo numero di tumori specifici.

Ubicazione e attrezzatura

Per i clienti con un sistema immunitario compromesso,
può essere pericoloso partecipare a esercizi di gruppo o allenarsi in palestra,
dove batteri e virus possono abbondare. Sono utili le precauzioni utili per i clienti
indossare guanti da ginnastica, usare la propria borraccia (non una fontana), asciugarsi
giù macchine e attrezzature prima dell'uso nonché dopo e programmazione
allenarsi durante i periodi "lenti" in palestra o spostare gli allenamenti a casa.
Professionisti del fitness che non si sentono bene o sospettano che potrebbero avere
malato non dovrebbe mai addestrare una persona con cancro.

Infine,
per questa popolazione (e per chiunque abbia problemi di equilibrio, neuropatia periferica,
e / o aumento del rischio di sanguinamento o lividi), l'area di allenamento deve essere mantenuta
libera da ostacoli per prevenire collisioni involontarie o altre lesioni (come
sbattere contro un altro attrezzo ginnico, far cadere pesi liberi o ottenere vesciche
calzature improprie). Inoltre, i professionisti del fitness dovrebbero controllare l'attrezzatura per eventuali sbavature o
imperfezioni che potrebbero causare tagli o altri danni alla pelle.

Frame of Mind and Motivation

Ultimo ma non meno importante, il trattamento del cancro al seno
e gli effetti collaterali hanno un impatto significativo sulla mente e sul corpo.
"Il cancro al seno è uno dei tumori più esteriori", afferma Leonard. "Colpisce
l'autostima della donna, il suo controllo del suo corpo, il suo senso di femminilità ".
Leonard consiglia di lodare sinceramente e aiutare i clienti a concentrarsi su quanto lontano
sono arrivati ​​confrontando i progressi con le valutazioni iniziali.

Alcuni
le persone vorranno parlare del loro cancro e trattamento; altri no.
Gli atleti d'élite e i professionisti in forma potrebbero aver bisogno di ulteriori incoraggiamenti, poiché lo sono di più
con probabilità di contraccolpo in forza rispetto ai pazienti meno in forma che hanno appena iniziato
per allenarsi e in realtà potrebbe vedere progressi quasi subito.

“Tu
potrebbe essere necessario essere in parte amico, in parte cheerleader, in parte fisiologo dell'esercizio fisico ”, afferma
Leonard. “E devi evitare che la negatività si stacchi su di te. Non è
sempre divertente, ma è incredibilmente gratificante. "

I vantaggi di lavorare con i clienti che hanno il cancro

L'esercizio fisico regolare può anche migliorare l'efficacia dei trattamenti per il cancro e, con un'adeguata programmazione e progressione, può far diventare clienti / pazienti più forti di prima della diagnosi. È stato anche dimostrato che l'esercizio fisico riduce la probabilità di ricorrenza.

"Il cancro ti spoglia di tutto", dice
Leonard. “Abbiamo il potere di dare a questi clienti un qualche tipo di controllo a
momento in cui il loro corpo li ha completamente delusi. Non riesco a pensare a una situazione
dove non potevo aiutare qualcuno con il cancro ".

prova aneddotica delle possibilità, Schwartz condivide la sua storia di successo:
Dopo la diagnosi e durante il trattamento, ha avuto un aumento di peso,
depressione ed esaurimento. "Basta salire una rampa di scale ha richiesto uno sforzo",
lei dice. “Ho iniziato a pedalare e lentamente ho aumentato la mia resistenza abbastanza da guidare
con un gruppo che si stava allenando in città. Non sapevo che molti di questi
i ciclisti erano membri della squadra olimpica e piloti professionisti. ”Ha iniziato Schwartz
gareggiare, quindi vincere. Ha continuato a stabilire diversi record mondiali e ha vinto un
campionato nazionale a cronometro in tandem.

The
la bellezza di imparare di più sul lavoro con questa popolazione è che molti dei
le lezioni possono essere applicate a molte modalità e molte persone diverse con molte
tipi di condizioni. “Una volta tu
capire come programmare per le persone con cancro, puoi adattare [that
knowledge] a qualsiasi modalità: TRX®, Pilates, qualsiasi cosa ", afferma Leonard. "Ma tu
capire la teoria, come identificare quando qualcosa non va
diritto e come proteggere il cliente. "

NOTA DELL'EDITORE: è possibile richiedere una copia gratuita di" Essentials of Cancer Exercise "e ottenere ulteriori informazioni sulla qualifica avanzata di Specialista di esercizio sul cancro, Recupero del cancro al seno Qualifica avanzata BOSU® Specialist ™ e Qualifica avanzata di Cancer Exercise Pilates Specialist® visitando thecancerspecialist.com.

Per guadagnare 2 CEU NASA AFAA / 0.2, acquista qui il quiz CEU ($ 35) e completalo con successo online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *