La formazione è basata sui dati, ma non come la pensi


Un vero programma di allenamento deve avere alcuni attributi che lo rendono un programma di allenamento e non un programma di esercizi . La differenza non è sottile. La formazione dovrebbe essere progressiva. La formazione dovrebbe essere periodizzata. La formazione dovrebbe essere orientata agli obiettivi e basata sui risultati. Ma cosa più importante di ogni altra cosa, l'allenamento dovrebbe essere meticolosamente pianificato, eseguito e la tecnologia più importante là fuori è un diario di allenamento e una penna per mantenere i risultati.

La formazione senza analisi non è affatto una formazione. Dividiamolo uno per uno.

1. L'allenamento è progressivo

Innanzitutto, l'allenamento dovrebbe essere progressivo. Questo è qualcosa che i principianti raramente, se non mai, capiscono. Il più delle volte, l'allenamento è totalmente fattibile, il che significa che il lavoro da svolgere – il peso da sollevare o gli intervalli che si corre (o remare, o sciare, ecc.) – dovrebbero essere sufficienti per suscitare una risposta e non di più.

In realtà, stiamo discutendo il volume dell'allenamento qui. In altre parole, non fare 10 round quando sarebbero sufficienti 3 round. Ancora più rende il progresso dell'allenamento (cioè fare di più e andare più pesante o più veloce) molto più difficile.

Puoi solo adattarti al lavoro da cui puoi riprenderti e niente di più è letteralmente inutile . Ma se non stai scrivendo ciò che stai facendo di settimana in settimana, come hai idea di cosa funzioni e cosa no?

Come fai a sapere quanto volume puoi recuperare er? Come fai a sapere di quanto volume hai bisogno per ottenere la risposta formativa prevista? Risposta breve: non lo fai. Stai indovinando o peggio, non ti interessa sapere.

2. L'addestramento deve essere periodizzato

In secondo luogo, l'addestramento dovrebbe essere periodizzato. La periodizzazione ha alcuni significati a seconda del risultato specifico . Nella preparazione fisica generale (GPP), l'enfasi dell'allenamento scorre attraverso i quattro sistemi energetici che compongono il continuum di fitness: forza, potenza, resistenza e resistenza.

In tipi più specifici di allenamento e competizione, come ad esempio uno sport di forza o uno sport di resistenza, la periodizzazione si riferisce più ai cicli di preparazione, intensità, competizione e recupero della stagione di allenamento specifica per lo sport.

Ad ogni modo, se il tuo allenamento non passa da un'intensità più bassa a un'intensità più alta e da un volume più basso a un volume più alto, probabilmente sei impegnato nell'esercizio. Nell'allenamento reale, ci sono alcuni periodi di intensità altamente specifici e pianificati che sono o al limite delle tue capacità o che ti spingono a superare e fare adattamenti allo stress di allenamento superiore di quanto tu abbia mai sperimentato prima. È così che diventiamo più grandi, o più veloci, o più forti, o andiamo più a lungo, o qualunque sia il risultato che stai cercando.

3. È necessario tenere traccia dei progressi e analizzare i risultati

In terzo luogo, i risultati della formazione devono essere scritti e analizzati. Fare il lavoro è abbastanza inutile se non ti stai ponendo questa domanda molto semplice: qualcosa di quello che ho appena fatto ha effettivamente funzionato? Se è così, cosa?

Vedo moltissime persone là fuori con i loro fitness tracker, i loro analizzatori del sonno e tutte queste cose e nel frattempo dormono camminando attraverso la parte di allenamento effettiva dell'equazione. E senza dubbio vanno a casa e non prestano attenzione a ciò che hanno messo in bocca e al perché.

I dati sono importanti, non ci sono dubbi, ma devi fare il lavoro che rende i dati di valore . Capisci cosa stai monitorando e perché lo stai monitorando? Presti qualche attenzione ai risultati? Apportate modifiche al vostro allenamento o alla nutrizione in base ai risultati effettivi?

Se non state facendo queste cose e non state inserendo il lavoro in ciò che sta producendo i dati, allora vado a spezzalo, ti stai esercitando. Stai letteralmente girando le ruote. Non c'è nulla di intrinsecamente sbagliato in questo e se è quello che vuoi fare, impazzisci. Ma non illuderti nel pensare che l'esercizio fisico sia sufficiente a produrre un risultato specifico che desideri.

Vuoi essere un grande atleta? Sudare in una lezione di fitness di gruppo non lo farà. Vuoi diventare sempre più forte? Raccogliere alcuni pesi casuali a volte e non prestare attenzione al volume o all'intensità non ti aiuterà un po '.

L'allenamento è molto di più

L'allenamento non sta camminando in palestra e sfondando te stesso e cercando di diventare il più dolorante, stanco o battuto possibile . In un programma ben scritto, la prima settimana o giù di lì potrebbe effettivamente sembrare troppo facile. E probabilmente dovrebbe considerare che nell'ultima settimana o due del programma si incontrerà più stress di allenamento di quanto non abbia mai sperimentato prima.

Non ha senso che il anticipo di quel periodo sia pianificato in modo da garantire che non si abbia così tanto affaticamento di allenamento accumulato da poter effettivamente svolgere il lavoro programmato?

[19659002] Dopo tutto, alla fine dovrai andare più veloce o sollevare più peso per diventare più veloce o più forte. Non accade per magia e sicuramente non succede ripetendo lo stesso intervallo alla stessa intensità o sollevando ripetutamente lo stesso bilanciere leggero.

Migliorare è molto, molto diverso rispetto al semplice stare seduti in qualche classe di spin da qualche parte a sudare . Numeri e dati migliorano le prestazioni, non come ti senti su un allenamento. Usa i tuoi dati con saggezza. Compra un blocco e una penna e mettiti al lavoro.

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *