Ketogenic è morto per me? – Consigli per la salute e il fitness


È quasi un fatto provato universalmente accettato che le diete ti lasciano affamato. Dopotutto, quel tumulto rumoroso due ore dopo l'ora dei pasti (per non parlare del conteggio delle calorie stretto e che richiede tempo) è la ragione principale per cui la maggior parte delle risoluzioni di Capodanno falliscono entro febbraio, giusto? Ma il Dr. Jacob Wilson e Ryan Lowery, gli autori di The Ketogenic Bible, dicono che non bisogna mai certamente soffrire la fame o contare le calorie per ridurre il peso.

La dieta chetogenica è anche conosciuta come "keto, "È davvero un metodo di dieta guadagnando popolarità da persone che hanno il diabete di CrossFitters. "La dieta chetogenica induce la chetosi, che in realtà è uno stato in cui il sistema funziona principalmente lontano da grassi e chetoni", spiega Wilson, piuttosto che zucchero da carboidrati. "Ciò si verificherà attraverso l'abbassamento dei carboidrati e l'assunzione di molto alto contenuto di grassi ". In particolare, la dieta chetogenica mira a circa l'80% delle calorie da grassi, il 15% dalle proteine ​​e il 5% dai carboidrati.

Upside of Ketosis

Anche se questa tecnica potrebbe aver guadagnato popolarità tra gli atleti e altri appassionati di fitness hard-core, non sono nemmeno vicini agli unici che vedranno i vantaggi di questo metodo. "Una volta implementata una dieta chetogenica ben formulata, è possibile vedere un miglioramento delle prestazioni e della composizione corporea in una sola volta", afferma Lowery. Sembri più magro e sparga il grasso tuttavia, non ti sentirai sprovvisto di energia come ogni volta che riduci le calorie. Il bonus è che non sentirai il crollo post-pasto di una dieta a più alto contenuto di carboidrati, dice.

Lowery dice anche che per molti neofiti di dieta chetogenica non ci sarà certamente bisogno per contare anche le calorie complessive. A condizione che tu stia prendendo tempo per la tua dieta quotidiana e induca la chetosi attraverso il consumo di grassi e carboidrati, la maggior parte delle persone a dieta consuma automaticamente un apporto calorico che consente la perdita di peso. (Nel corso del tempo, potrebbe essere necessario concentrarsi su entrambi i macronutrienti e le calorie.)

La dieta di Keto spiegata: Come funziona?

Consumare meno calorie significa perdere grasso, ma meno calorie significano anche che stai pianificando di avere fame più spesso che non. La dieta chetogenica evita questo trabocchetto facendo molte calorie che si mangiano grassi. Il grasso è molto saziante, ad esempio, Lowery e Wilson, quindi una dieta molto ricca di grassi ti aiuterà a sentirti più pieno più a lungo.

Inoltre, i keto-appassionati dicono che avrai anche più energia, senti di più allerta e possibilmente anche sperimentare altri benefici neurologici. "Se la mia dieta è principalmente costituita da carboidrati, [my body] la selezionerò probabilmente come fonte primaria di carburante. Se mangio principalmente carboidrati, il mio corpo utilizzerà più carboidrati ", afferma Wilson. Ma riducendo drasticamente l'assunzione di carboidrati e inducendo chetosi, puoi costringere il tuo corpo a bruciare grassi per l'energia piuttosto che i carboidrati. I carboidrati non sono necessariamente buoni o cattivi, ma se si mangiano molti carboidrati ad alto indice glicemico, è possibile aumentare la produzione di insulina, che porta ad un aumento di peso e, nel peggiore dei casi, a diabete di tipo 2 e malattie cardiache. [19659005] Un individuo magro, spiega Wilson, può trasportare circa 50.000 calorie di energia sotto forma di grasso sul loro corpo. Mangiando di meno e inducendo chetosi, assicuri che sia più facile per il tuo corpo attingere alle riserve di potere che ha già a portata di mano, mantenendoti energico tra i pasti.

Mentre c'è una ricerca che indica che la dieta ricca di grassi potrebbe essere molto dannoso, Wilson e Lowery si affrettano a sottolineare che questo è il caso solo quando si consumano cibi ad alto contenuto di grassi e ad alto contenuto di carboidrati. Nel caso in cui non abbia indotto chetosi o abbia costretto il tuo corpo a iniziare a metabolizzare il grasso una dieta ricca di grassi potrebbe essere dannosa. Tuttavia, la ricerca indica che la dieta ultra-alta e povera di carboidrati può essere utile per la riduzione del peso pur preservando i muscoli e la forza.

Rendere la chetosi avvantaggiata

Come primo passo esitante alla chetosi, Lowery e Wilson consiglia di escludere il maggior numero possibile di alimenti ad alto contenuto di carboidrati nella dieta quotidiana: pane, pasta, riso, cereali e dolci. Nel frattempo, è inoltre fondamentale aumentare significativamente l'assunzione di grassi. Pensa: proteine ​​animali ad alto contenuto di grassi, come pesce, carne e uova e grassi vegetali, come avocado, oli e alcune noci. Una volta che hai imparato la chetosi, inizierai ad enfatizzare la varietà e la qualità dei grassi, ma per il momento, il grasso è grasso .

Dopo aver eliminato probabilmente le più ovvie fonti di carboidrati , controlla prodotti lattiero-caseari, frutta e condimenti, che potrebbero introdursi in quantità sorprendenti di carboidrati. Lowery e Wilson dicono che dovresti mirare ad avere la maggior parte dei tuoi circa 30 grammi di carboidrati ogni giorno dalla fibra piuttosto che dallo zucchero. Quella fibra può essere spesso all'interno di alimenti come verdure a foglia verde e altre verdure – ma, ancora una volta, evitare il conteggio elevato di carboidrati che alcune verdure, come patate dolci e zucca, potrebbe avere.

Forse il passo più cruciale è quello di essere coinvolti con una situazione di chetosi il più rapidamente possibile. Lowery e Wilson avvertono di un periodo di transizione di pochi giorni comunemente chiamato "influenza cheto". Quando il tuo sistema si adatta alla sua nuova fonte di energia a base di grasso, potresti sentirti stanco, intontito e scontroso. È necessario intraprendere questo periodo il più rapidamente possibile per essere in grado di garantire chetosi e vedere i risultati che ti impediranno di motivarti a continuare.

I lati negativi della dieta chetogenica

Ovviamente, quel periodo di transizione può essere piuttosto un grande "truffa" per quanto riguarda l'avvio di una dieta chetogenica anche se i nostri esperti insistono nel dire che ne vale la pena. Buono a sapersi: dicono che di solito non si deve tornare attraverso quel periodo di transizione difficile se si esce da Keto per pochi giorni. (Buone notizie se vai a casa a vedere la mamma e la sua cucina o le vacanze in un mondo pieno di carboidrati.) Di solito puoi dire che sei uscito dalla chetosi quando stai sperimentando grogginess o energia bassa come te potrebbe avere un vantaggio sulla dieta chetogenica.

È anche importante notare che la dieta chetogenica può rendere più facile la disidratazione e la perdita di elettroliti, quindi è essenziale mantenere idratato e sostituire gli elettroliti come il potassio, il sodio e il magnesio nel dieta quotidiana o con supplementi.

Infine, quando si studia o si parla della dieta chetogenica si può incontrare un mito standard secondo il quale la chetosi si traduce in chetoacidosi. "Questa è una condizione che si nota in genere solo nel diabete non controllato", afferma Lowery. "Non si può mai raggiungere questo stato con una dieta chetogenica ben formulata". Fino a quando non si soffre di una manciata di problemi medici (ad esempio compromissione del funzionamento dei reni, della cistifellea, del pancreas o del fegato, ad esempio), una dieta chetogenica è perfettamente sicuro, dice. Avere una "dieta ben formata", tuttavia, significa che devi certamente pianificare, preparare e considerare la tua dieta quotidiana molto più di quanto potresti essere abituato, specialmente all'inizio

. un servizio di dominio di hosting veloce, affidabile ed economico per il tuo log di WordPress? Prova SiteGround oggi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *