Incorporare il pensiero basato sulla resilienza nella vita quotidiana


La resilienza è un argomento molto diffuso nella cultura di oggi, poiché esiste una maggiore comprensione del fatto che la mentalità influisce sul benessere. Inoltre, poiché le esigenze di lavoro e di vita sono aumentate nella nostra società frenetica, la resilienza è diventata una parte importante della soluzione per ridurre lo stress.

Nel contesto di questo articolo, la resilienza è definita come la capacità di riprendersi dopo le sfide e affrontare bene le avversità. È anche definito come uno stato dell'essere e non un tratto prestabilito. Questa è una distinzione importante da fare perché alcuni individui pensano erroneamente che la resilienza sia una caratteristica permanente; o ce l'hai o no.

La verità è che la resilienza è una scelta. Quando emergono situazioni stressanti, scegliamo come le guardiamo e se vogliamo rispondere in modo adattivo o meno. Probabilmente abbiamo visto tutti gli individui rispondere in modo sproporzionato a un piccolo fattore di stress che si è verificato. Allo stesso modo, tutti abbiamo visto o sentito parlare di qualcuno che ha gestito facilmente una crisi della vita. Il denominatore comune in entrambe le situazioni è la mentalità o il modo in cui una persona pensa e percepisce le proprie esperienze. Quando le persone sono resistenti, tendono ad avere una visione più positiva quando sorgono situazioni stressanti; sono aperti a imparare dagli errori e rimangono impegnati a proseguire verso i loro obiettivi nonostante gli ostacoli.

La buona notizia è che si può imparare il pensiero basato sulla resilienza. Chiunque potrebbe non incorporarlo con la stessa facilità con cui gli altri possono imparare a coltivare più di questo tipo di pensiero nella loro vita quotidiana. Raffinando questa abilità nel tempo, le persone possono migliorare il modo in cui rispondono allo stress e superano le sfide. Una notizia ancora migliore è che più la pratichiamo, meglio otteniamo nei momenti in cui ne abbiamo più bisogno. La ragione per cui ciò accade è meglio spiegata dall'autore Rick Hanson nel suo libro, " Hardwiring Happiness ". Il libro educa i lettori su come possono rafforzare diversi percorsi neuronali e ricollegare il modo in cui pensano e rispondono allo stress.

Personalmente, credo che chiunque voglia coltivare più pensiero basato sulla resilienza deve renderlo una pratica quotidiana invece di aspettare di applicarlo quando si verificano ostacoli. Se inizieremo a praticare questa abilità durante i piccoli casi nella nostra quotidianità, diventeremo più abili nell'essere resilienti durante le sfide della vita più grandi. . Incorporando questi suggerimenti, gli individui possono essere più resistenti ogni giorno allo stress.

1. Respirare e mettere in pausa.

Prenditi un momento per fare un respiro profondo. Ciò ti consentirà di metterti in pausa per un momento e decidere il miglior modo di agire. Di conseguenza, sarai pienamente consapevole di tutte le tue opzioni, che ti aiuteranno a decidere come desideri che risponda.

2. Valuta di adattarti.

Ponetevi le seguenti domande: “ Come potrei adattarmi a questa situazione e / o adattare il mio pensiero per trovare una soluzione ? Oppure, " Esiste un altro modo di esaminare questo problema?" Spesso, quando emuliamo negativamente su una situazione, diminuisce la nostra creatività nel trovare nuovi approcci o soluzioni. Prima di reagire negativamente a un ostacolo, prenditi un momento per adattare o considerare prima un nuovo approccio.

3. Lascia andare quello che puoi.

Ci sono situazioni nella vita che possiamo controllare e quelle che non possiamo. Se qualcosa esce fuori dal nostro controllo, dobbiamo riconoscerlo e lasciarlo andare. Non ci aiuta a ruminare e ossessionare qualcosa di cui non possiamo cambiare l'esito . Le persone resilienti riconoscono ciò che non possono controllare e focalizzano la loro attenzione su questi dettagli. La pratica di fare questo continua a coltivare e affinare quel pensiero basato sulla resilienza.

4. Prenditi un momento per vedere l'immagine più grande.

A volte siamo stati tutti colpevoli di questo. Si verifica un piccolo fattore di stress, che si trasforma in un'esperienza più ampia in cui " tutto è orribile". In momenti come questi, è importante mantenere una prospettiva a lungo termine. In che modo questo fattore di stress o ostacolo minore influisce sul quadro generale? Ad esempio, se sei bloccato nel traffico e sei in ritardo al lavoro oggi, importerà tra un anno? Probabilmente no, quindi cerca di mantenere la tua risposta adeguata al fattore di stress a portata di mano.

5. Resta costruttivo.

Fai attenzione ai pensieri estremi quando sorgono situazioni stressanti. Se noti pensieri estremi, riformula e rimani costruttivo riguardo alle battute d'arresto. Ad esempio, se qualcosa va storto, riconoscilo e concentrati su ciò che hai imparato e / o farà diversamente andando avanti. Di 'a te stesso, " ho imparato che ____ da questa esperienza e userò queste informazioni mentre avanzerò verso i miei obiettivi" .

6. Visualizza successo.

Invece di rimanere impantanato da un ostacolo, tieni d'occhio l'obiettivo più grande per te stesso. Visualizza dove vuoi essere o andare e rimani impegnato a farlo nonostante le sfide lungo la strada.

Quando inizi a incorporare più pensieri basati sulla resilienza nella tua vita quotidiana, sappi che questa è una pratica che richiederà tempo se non ti viene naturale. Quando ti ritrovi a cadere in vecchi schemi, prendine nota, riconosci ciò che avrebbe potuto essere fatto diversamente e ricorda questi suggerimenti per continuare ad andare avanti e verso l'alto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *