I pro ei contro – 2HealthyHabits


 Blog 7 giugno image.png

Gli integratori chetonici aumentano rapidamente e transitoriamente le concentrazioni ematiche di beta-idrossibutirrato (BOHB). C'è una raffica di nuovi studi segnalati, alcuni positivi, alcuni neutrali e alcuni negativi.

Le diverse forme (sali rispetto agli esteri), che cosa sono co-assorbiti con (carboidrati vs no carboidrati, minerali), lo sfondo la dieta (chetogenica contro alto contenuto di carboidrati) e il dosaggio, i tempi e i periodi di adattamento sono solo alcuni dei fattori importanti che possono determinare le risposte metaboliche agli integratori chetonici.

In preparazione per questo post è utile capire prima : Keto-Adaptation. Questo è il link. https://2healthyhabits.wordpress.com/2019/05/31/keto-adaptation-some-clues-to-its-complexity/

Ketones si riferisce ai principali metaboliti degli acidi grassi circolanti beta-idrossibutirrato (βOHB) e acetoacetato (AcAc). Maggiori informazioni sulle basi di chetone herehttps: //2healthyhabits.wordpress.com/2019/03/15/drs-stephen-phinney-and-jeff-volek-on-the-basic-science-of-ketosis-and-keto-adaptation/

Far luce sui nuovi metodi per raggiungere la chetosi:

  • I chetoni esogeni (integratori chetonici) e diete chetogeniche ben formulate non dovrebbero essere considerati effetti equivalenti semplicemente perché raggiungono livelli ematici di BOHB simili.
  • Negli ultimi milioni di anni, l'unico modo per gli esseri umani di utilizzare i chetoni per il carburante era quello di limitare i carboidrati abbastanza in basso e abbastanza a lungo da indurre il fegato a farli. Un'alternativa emergente è consumare chetoni come integratore alimentare.

Fonti e formulazioni di chetoni esogeni

  • La fonte della maggior parte dei supplementi chetonici esogeni è la sintesi chimica, che si concentra su BOHB.
  • Un'importante differenza tra endogeno (prodotto dal tuo fegato) e BOHB esogeno è che il BOHB più sintetico utilizzato negli integratori alimentari è una miscela dei due isomeri 'D' e 'L', mentre il BOHB prodotto endogenamente consiste solo dell'isomero D. Metabolicamente, i due isomeri sono molto diversi e le attuali informazioni pubblicate indicano che la maggior parte dei benefici energetici e di segnalazione di BOHB derivano dal D-form. Questo è potenzialmente problematico perché gli isomeri L non sono metabolizzati attraverso le stesse vie chimiche delle forme D e non è chiaro se gli umani possano convertire la forma L nella forma D.
  • Così, mentre il Gli isomeri L non sembrano tossici, non è probabile che diano gli stessi benefici delle forme D.

I sali chetonici e gli esteri sono due formulazioni generali per gli integratori dietetici di BOHB – sali derivati ​​dalla acido o un estere formato tra il chetoacido e un alcol

Ketone Sali: I sali utilizzano tipicamente sodio, potassio, calcio o magnesio. Dato che l'assunzione giornaliera raccomandata di questi vari minerali varia da poche centinaia di milligrammi fino a 5 grammi, mentre l'obiettivo giornaliero di assunzione di chetoni per imitare i livelli ematici di chetosi nutrizionale dovrebbe essere dell'ordine di 50 grammi, raggiungere questo obiettivo con i sali di chetone metterebbero seriamente in discussione la tolleranza del minerale dietetico umano.

La maggior parte delle formulazioni di sale chetone attualmente commercializzate sono fatte con un mix degli isomeri D- e L di BOHB, quindi la dose effettiva erogata del più desiderabile D -isomero è considerevolmente inferiore . L'altra preoccupazione con le formulazioni di sale è che, come i sali di acidi deboli, hanno un effetto metabolico alcalinizzante che potrebbe avere un modesto ma cumulativo effetto sul pH del sangue e sulla funzione renale.

Ketone Esters sono più appropriati per erogare dosi più elevate di BOHB, ma con dosaggi ripetuti può spingere i limiti del gusto e della tolleranza GI (intestino sciolto). Questo prodotto ha dimostrato di ridurre significativamente l'appetito dopo una singola dose, ma il suo effetto sul peso corporeo nell'uomo per un periodo di tempo più lungo non è stato studiato, né è stato segnalato il suo effetto sul controllo della glicemia negli esseri umani con diabete di tipo 2. [19659004] Confronto di integratori chetonici (chetosi chimica) con chetosi nutrizionale

Lo stimolo per l'aumento di chetoni in risposta a una dieta chetogenica ben formulata è la restrizione dei carboidrati nella dieta , che innesca molti adattamenti favorevoli. Sebbene entrambi inducano una forma di chetosi, la mancanza di restrizione dei carboidrati nel contesto dell'utilizzo di integratori chetonici induce un diverso profilo metabolico.

I livelli ematici di BOHB che possono essere ottenuti con i sali o le formulazioni di esteri sono nel 1-3 mM gamma, simile a quello che può essere raggiunto con una dieta chetogenica ben formulato in uomini sensibili all'insulina. In uomini più resistenti all'insulina, la formulazione di estere può fornire livelli ematici più alti rispetto a una dieta sostenibile.

In termini di segnalazione epigenetica, a livelli di BOHB bassi come 1 mM hanno effetti potenti. Inoltre, l'associazione tra chetonemia molto lieve (concentrazione di corpi chetonici nel sangue) e ridotta mortalità coronarica con uso di inibitore di SGLT2 in pazienti con diabete di tipo 2 suggerisce che potrebbero esserci benefici clinici con livelli di BOHB cronici bassi a 0,3 mM. [19659004] Detto questo, rimane anche la questione dei relativi benefici di AcAc rispetto a BOHB. AcAc generato nel fegato agisce come donatore di elettroni NAD + per la periferica (aka non-fegato) mentre il BOHB puro assunto per via orale potenzialmente priva la periferia di NAD +.

Un altro fattore da considerare è che nella chetosi nutrizionale il fegato produce una quantità costante di chetoni e li rilascia continuamente nella circolazione. Al contrario, la maggior parte dei protocolli di integratori chetonici coinvolge prese in bolo che non imitano il modello di rilascio endogeno. La misura in cui ciò influisce sulle risposte metaboliche e di segnalazione attraverso i diversi tessuti rimane poco chiara.

Alcuni dei benefici della chetosi nutrizionale possono essere attribuiti ai livelli circolanti di BOHB e alcuni di questi benefici possono accumularsi a livelli ematici a anche sotto 0,5 mM

Considerazioni pratiche in prevenzione e gestione delle malattie croniche

  • Fino a quando non ci saranno informazioni più definitive, sarà difficile specificare il dosaggio e la durata dei chetoni integrali. Tuttavia, per l'uso di carburante e molto probabilmente anche per le prestazioni di esercizio, è probabile che siano necessari livelli ematici sostenuti di BOHB nell'intervallo da 0,5 mM a 1,0 mM. Ciò è ottenuto fisiologicamente da una produzione stimata di chetoni di 50-100 grammi al giorno in un uomo adattato alla chetura.
  • Con le attuali formulazioni di sale chetone, anche 50 grammi al giorno sono probabilmente al di sopra del gusto e delle tolleranze minerali fisiologiche. Quindi, per questi prodotti, i loro potenziali benefici sono probabilmente limitati ad aggiungere ai livelli di chetoni di sangue esistenti per qualcuno che già segue una dieta a basso contenuto di carboidrati.
  • Per gli esteri chetone, d'altra parte, possono essere possibili dosi ripetute di 20-30 grammi in un giorno. Pertanto questi prodotti potrebbero essere in grado di mantenere un livello modesto di chetonemia senza restrizioni di carboidrati nella dieta. Pertanto, alcuni dei benefici del cuore e del cervello possono essere seguiti, per non parlare degli effetti epigenetici che limitano lo stress ossidativo e l'infiammazione . Ma data la recente osservazione che la somministrazione di esteri chetonici riduce marcatamente gli acidi grassi liberi circolanti – il loro uso prolungato nelle persone con insulino-resistenza sottostante può comprometterne i benefici a lungo termine promuovendo l'aumento di peso se non combinato con la restrizione dei carboidrati.
  • Uno svantaggio per l'uso a lungo termine di integratori chetonici è la loro scarsa appetibilità per gli esteri e il loro costo di circa $ 1 per grammo di chetoni consegnati per dosaggi giornalieri da 25 a 100 grammi.

Performance sportive: Ci sono aneddoti seducenti di chetoni integrali utilizzati per aumentare la prestazione fisica umana negli eventi competitivi, in particolare tra i ciclisti d'élite. Dato che BOHB può fornire più energia per unità di ossigeno consumata rispetto al glucosio o agli acidi grassi, ciò ha senso. Ma quello che non sappiamo è se c'è un periodo di adattamento necessario all'uso di chetoni esogeni e quindi come impiegarli nella formazione. È chiaro che i chetoni esogeni riducono la lipolisi del tessuto adiposo e la disponibilità di acidi grassi, esattamente l'opposto di ciò che accade in una dieta chetogenica ben formulata. Questa distinzione tra chetoni esogeni e diete chetogeniche sulla fisiologia del tessuto adiposo e sull'equilibrio energetico umano sottolinea una ragione importante per cui queste due strategie di potenziamento chetone non dovrebbero essere confuse.

Questo post è stato condensato dal Virta Post, Chetone Supplements: The Pros e contro: luce sui nuovi metodi per raggiungere la chetosi da Stephen Phinney, MD, PhD e Jeff Volek, PhD, RD il 12 marzo 2018 https://blog.virtahealth.com/ketone-supplements/

Ulteriori informazioni scientifiche e Citazioni degli studi di supporto sono incluse nel post di Virta.

Personalmente, ho preso integratori chetone per anni. Alla fine ho perso il peso indesiderato e mantenuto una percentuale di grasso corporeo sano con la dieta chetogenica.

Vi invito a seguire il mio blog, Facebook o essere aggiunto alla mia lista di distribuzione email. Il mio obiettivo è massimizzare le mie prestazioni fisiche e la chiarezza mentale, la composizione corporea e, soprattutto, la salute generale con una sana dieta ed esercizio fisico.

Ti porterò articoli avvincenti sulle diete chetogeniche e GAPS, il Super Slow High Programma di allenamento intensivo e supplementi.

Per seguire il mio blog, fai clic sul pulsante Segui per ricevere un'e-mail quando sarà disponibile la prossima pubblicazione. Suggerimento: potrebbe essere necessario fare clic sul pulsante Accetta e chiudi prima che sia disponibile la funzione Seguito.

Vivo sul feedback. Per favore fatemi sapere che siete interessati al contenuto facendo clic su Mi piace, Commentando o mandandomi un messaggio o una e-mail sul Post.

Possa tu Vivi Long Healthy.

Cordiali saluti,

Lydia Polstra

Email : lpolstra@sympatico.ca

Facebook: https://www.facebook.com/2healthyhabits/

Blog: https://2healthyhabits.wordpress.com

Disclaimer: il contenuto di questa e-mail o post è non inteso per il trattamento o la prevenzione della malattia, né come sostituto per le cure mediche, né come alternativa al consiglio medico. L'uso delle raccomandazioni è a scelta e a rischio del lettore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *