GGS Spotlight: Hilary Milsome – Girls Gone Strong


Nome: Hilary Milsome
Età: 60
Ubicazione: Melbourne, Australia

Cosa significa per te far parte della comunità GGS?
È meraviglioso avere un posto sicuro dove porre domande, condividere successi o persino sfogare. Queste donne sono meravigliosamente di supporto, e la mia idea di come sia "forte" è cambiata radicalmente da quando è stata introdotta in una gamma così ampia di punti di vista e prospettive.

A volte è forte essere fisicamente in grado di sollevare cose, a volte in grado di andare avanti di fronte alle avversità, a volte essere in grado di sostenere gli altri, e forse anche essere abbastanza forti da chiedere aiuto quando ne hai bisogno.

Nella comunità GGS, vedo tutte queste cose e molto altro ancora. Anche se sono dalla parte opposta del mondo alla maggioranza dei membri, sento che molti di loro sono amici, forse un giorno qualcuno di noi si incontrerà "nella carne!"

Quanto tempo sei stato allenamento per la forza, e come hai iniziato?
Non ero sportivo da bambino o da adolescente, sempre il breve "grasso". Ma anche se sono stato un membro della palestra dentro e fuori per gli ultimi 30 anni, principalmente andando alle lezioni, nessuno è mai riuscito a ispirarmi al treno della forza. Poi, otto anni fa, ho "accidentalmente" preso un abbonamento a una palestra che includeva tre sessioni di allenamento personali incluse (sono andato avanti per un lancio di vendite senza intenzione di aderire). Avevo 52 anni e mi descrissi ad amici e al venditore come "vecchio e lento."

Il personal trainer che mi fu assegnato era una giovane donna di circa vent'anni. La sua compassione, l'empatia, il supporto, la cura e l'incoraggiamento mi hanno messo in una strada meravigliosa. Ho perso 18 kg e ho trovato la forza e la mobilità per la prima volta nella mia vita.

Ma più di quello, mi ha dato la convinzione che il mio corpo fosse capace di praticamente qualsiasi cosa a cui mi ero messo in testa se ero pronto a lavorare a questo.

Sollevamento preferito:
Deadlifts ogni volta (anche se amo un po 'di lavoro con kettlebell).

Il più memorabile PR:
Non è il mio PR attuale, ma nel mio primo anno di allenamento per la forza, il mio mi ha detto che quando mi ha visto salire sul pavimento della palestra ha detto a un altro allenatore che stavo andando a stacco da 50 kg per la prima volta quel giorno, l'altro allenatore ha detto "Chi? Sua? Ma è piccolina! "

Sono rimasto scioccato dal fatto che qualcun altro abbia pensato che fosse un grande risultato per me perché mi sentivo abbastanza normale. Ho sollevato quei 50 kg e non ho mai dimenticato la straordinaria sensazione di successo e tengo quel ricordo vicino a ricordarmi di non sottovalutarmi.

I 5 brani più importanti della tua playlist di formazione:
I have gusto musicale eclettico, per lo più vecchia scuola, quindi qualsiasi cosa di Led Zeppelin, Pink Floyd, The Living End, Jethro Tull, Nirvana, Michael Jackson e Cream sono fantastici. Ma attualmente amo moltissimo Muse (l'album Drones in particolare) e P! Nk.

I complimenti più memorabili che hai ricevuto ultimamente:
Uno dei miei clienti di formazione personale di recente, Facebook ha pubblicato una foto del nostro piccola sessione di gruppo con il post "Hilary ci capisce" – è stato davvero fantastico.

I complimenti più recenti che hai dato a qualcun altro:
Provo tutto il tempo a far sapere ai miei clienti di formazione personale che Mi piace quanto stiano lavorando e il modo in cui si sfidano a provare nuovi movimenti e nuovi pesi.

Che cosa fai?
Sono stato un contabile indipendente per 18 anni, che ho amato. Ma mi sono qualificato come personal trainer due anni fa e sto lentamente passando a lavorare come allenatore dal mio studio a casa, e facendo meno contabilità.

La mia passione è aiutare gli altri a scoprire i benefici positivi dell'allenamento per la forza, non importa cosa il loro punto di partenza fisico, età o condizioni di salute.

Cosa altro fai?
Mi piace passare il tempo con la mia famiglia, in particolare con i miei giovani nipoti (di 2 e 4 anni). Non mancano mai di farmi sorridere e scaldarmi il cuore con i migliori abbracci. Coltivare la mia frutta e verdura è molto gratificante oltre ad essere un ottimo modo per rilassarmi. Mi piace viaggiare, sia in Australia che all'estero, la Nuova Zelanda è una delle mete preferite.

Mi piace anche studiare e attualmente sto studiando GGS-1 che è favoloso. Le mie qualifiche originali per personal trainer non andavano abbastanza in profondità in molti aspetti dell'essere un trainer, quindi ero entusiasta quando ho visto il certificato GGS-1 offerto e non vedevo l'ora di registrarmi. Non sono rimasto deluso

. Adoro il fatto che la prima priorità del corso affronti questioni e atteggiamenti che riguardano le donne in palestra e nella vita. Ho terminato la seconda parte sull'alimentazione e di nuovo esplora le aree che non erano nemmeno menzionate nel mio corso iniziale di personal trainer. Ho iniziato la sezione sull'esercizio ora e adoro girare quelle pagine o guardare quei video – c'è sempre qualcosa di nuovo da imparare.

Il tuo prossimo obiettivo di allenamento:
Il mio attuale personal trainer passerà a presto un'altra carriera, quindi il mio obiettivo sarà quello di auto-allenarsi per la prima volta nella mia vita. Per cominciare, essere l'unico obiettivo e obiettivi più specifici potrebbe venire più tardi!

Il modo preferito per farsi un regalo:
Nulla mi piace di più di prendermi del tempo per sedermi in giardino in una bella giornata , con un buon libro e senza pensare a "Dovrei fare …"

Citazione preferita:
Ci deve essere più di una:

"Il paragone è il ladro – Theodore Roosevelt

"Se pensi di poter o pensi di non poterlo, hai ragione." – Henry Ford

"Se non ora … quando?"

Libro preferito:
In saggistica, The Happiness Trap di Russ Harris mi ha cambiato la vita. Mi ha aiutato a superare un periodo di ansia che mi causava problemi per alcuni anni e mi ha dato una nuova attitudine all'accettazione di chi sono e di dove mi trovo.

Nella finzione, mi piace leggere così ci sono molti. Libri distopici come The Handmaid's Tale 1984 e Brave New World sono in cima alla lista. E il romanzo australiano Jasper Jones di Craig Silvey mi ha fatto impazzire di recente.

Cosa ti ispira e motiva?
Sono motivato da tutte le favolose donne forti che ho incontrato di persona e online da quando sono stato coinvolto in allenamento per la forza e da quando mi sono unito a GGS. Mi mostrano che è possibile così tanto e ci sono così tante nuove cose da provare.

Sono ispirato da chiunque sia impegnato in tutto ciò che sta facendo, lavorando duramente e muovendosi verso i propri obiettivi.

E io Sono stato vicino alla famiglia e ad un certo numero di amici che hanno vissuto una malattia che cambia la vita, e sono ispirato da come sono appena andati avanti con la loro vita, non importa quello che devono affrontare.

Per cosa sei più grato?
Ho una meravigliosa famiglia e amici che mi sostengono e mi incoraggiano, non importa in che fase della mia vita sono. Sono benedetto per poter condividere così tante vite dei miei giovani nipoti; è un privilegio che non tutti i nonni siano offerti.

Sono anche molto grato per un certo numero di favolose giovani donne che hanno cambiato la mia vita in molti modi meravigliosi. Tra questi c'è il mio primo allenatore otto anni fa che mi ha ispirato ad onorare e fidarmi del mio corpo, il mio attuale allenatore che mi ha generosamente supportato mentre sviluppavo le mie capacità di personal trainer, e Molly Galbraith (che ho incontrato al recente Women's Fitness Summit a Melbourne) che mi ha aperto gli occhi su tanti atteggiamenti positivi e inclusivi verso le donne in particolare, che non avevo mai incontrato prima.

E per ultimo, ma certamente non meno importante, ho compiuto 60 anni l'anno scorso e ne sono grato nel mio stadio della vita ho tutto ciò di cui ho bisogno per vivere una vita comoda, essere capace di fare delle scelte per fare le cose che mi piacciono.

Di quale realizzazione della vita ti senti più orgoglioso?
Sono orgoglioso che Non mi sono arreso solo per sentirmi "vecchio e lento" e stare sul divano, che sarebbe stata l'opzione più semplice.

Spero di dare un buon esempio alle persone intorno a me, che non è mai troppo tardi iniziare a badare a te stesso sia fisicamente che mentalmente, e che è importante

Raccontaci di un periodo in cui hai superato la paura o l'insicurezza.
Decidendo definitivamente di studiare per diventare un personal trainer e poi prendere sui clienti è stato un grande passo per me. È stata una lotta per me credere che avevo qualcosa da offrire agli altri. Non sono un magro, giovane maratoneta o atleta di pesi, quindi pensavo che la gente avrebbe pensato "Che cosa sa?"

Ma sembra che i miei clienti siano rassicurati che capisco dove sono proveniente da. Mi piace poter lavorare per motivare gli altri e insegnare loro che possiamo essere tutti forti e in buona salute al meglio delle nostre capacità e che può sembrare diverso per ognuno di noi.

In che modo il sollevamento pesi ha cambiato la tua vita ?
Mi sento forte e potente, posso fare molto più di quanto potrei mai fare prima, e mi piace poter giocare con i miei nipotini e prendermi cura di me senza pensare a come farò a correre dietro a loro. Non gemo quando mi alzo dal divano o esco dal letto la mattina (ad eccezione di DOMS ovviamente – molti gemiti poi).

Mi viene in mente quanto ho guadagnato quando vedo altre persone che lottano per salire e scendere dal pavimento, avendo difficoltà a uscire da macchine o sedie, o sedere ai margini invece di giocare con i loro figli o nipoti.

Qual è il più "effetto collaterale" che hai sperimentato dall'allenamento per la forza?
Oh, bontà, così tanti "effetti collaterali". Credere che essere forte mi aiuterà a passare in questa fase successiva della mia vita con la migliore salute che posso sperare, e vedere il mio corpo positivamente per tutto ciò può fare. Oh sì, ed essere in grado di attraversare le barre delle scimmie in un colpo solo!

Cosa vuoi dire ad altre donne che potrebbero essere nervose o titubanti riguardo all'allenamento per la forza?
Fai un tentativo. Trova qualcuno che ti aiuti a iniziare, una persona che ti ascolta davvero, ti aiuta a identificare i tuoi obiettivi ed è incoraggiante e di supporto. Magari trovi una piccola boutique boutique, o un buon personal trainer in una grande palestra, dove puoi avere delle sessioni private per imparare la tecnica. Se senti che sai cosa stai facendo, può fare la differenza quando vai in palestra da solo. E non accontentarti di un allenatore che non ti tratti con rispetto o ti dia il 100% della sua attenzione in ogni sessione.

Puoi collegarti a Hilary e scoprire di più su di lei su Facebook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *