Dieta chetogenica e recupero? – Mignon Cobra’s Nest


Uno dei componenti chiave del mio recupero è stato il consumo di carboidrati. Il motivo per cui avevo smesso di mangiare carboidrati è stato dopo aver scoperto il digiuno e il modo in cui una dieta chetogenica si associava perfettamente a essa.

Così ho iniziato a mangiare pane e riso ora. Carboidrati raffinati, suppongo, dato che avevo sempre mangiato verdure e patate dolci. Sono anche carboidrati.

Ho messo il peso di cui avevo bisogno per il ciclo mestruale e mi sono sentito bene. Ma ho davvero avuto difficoltà a voler abbandonare i carboidrati, ma non l'ho fatto, perché per motivi di guarigione, ho continuato a mangiarli fino a quando non ho superato la mia paura del cibo. Li ho mangiati al punto di essere stufo di mangiare il pane.

Voglio discuterne durante il recupero, è diverso per tutti. Voglio spiegare, non muoio di fame. Mangio pasti ricchi di proteine ​​e grassi con molte verdure assortite. E ho elaborato cibo ogni volta che ne ho voglia. Magari ogni 2-3 giorni. Quindi non ci sono restrizioni.

Il fatto è, tuttavia, per diversi motivi, ho considerato se volevo il pane nella mia vita come base quotidiana. Andiamo dentro.

1) Carb si arresta in modo anomalo
Una dieta prevalentemente cheto ti impedisce di schiantarti dai picchi di glucosio e insulina più ripidi. Quindi non ero così felice di sperimentare gli incidenti di carboidrati dopo pranzo durante lo stage quando voglio essere sveglio. Voglio essere sveglio e acuto durante lo stage.

2) Dimentica il digiuno, ero sempre affamato
I picchi più grandi di insulina aumentavano l'ormone della fame, il gheralin e mi sentivo affamato più spesso. E come qualcuno che si stava riprendendo dalla sensazione di fame durante digiuni prolungati di 23 ore, non voglio sperimentare quei terribili morsi della fame, solo 1 o 2 ore dopo aver mangiato. Mangiare grassi e proteine ​​mi ha fatto sentire soddisfatto e pieno fino ad almeno 7 ore. Odiavo essere affamato per le 5 ore di internato solo perché ho scelto il pane invece del burro.

3) Non posso permettermi vestiti nuovi per tutto il tempo
L'aumento di peso va bene, ma non posso permettermi di aumentare il mio taglie abbigliamento ANCORA. Il consumo di carboidrati trasformati deve essere esaurito, oppure vanno nei negozi di glicogeno e una volta riempito, viene convertito in grasso. Sono contento dei miei attuali livelli di grasso. Ho delle curve adorabili. Sono già passato da un xsmall a un piccolo e ora a un mezzo. La mia salute mentale è in un posto migliore con il mio corpo più spesso, ma sono un minimalista e non sono figo nel liberarmi di pantaloni e camicie ANCORA solo per comprare più vestiti mentre continuo ad ingrassare. Sono già al mio punto di peso prestabilito perché finalmente sto mangiando normalmente e non mi sento ancora famelico. Sono in grado di smettere di mangiare perché sono pieno. Durante il mio E.D, potevo mangiare, mangiare e mangiare, e non mi sono mai sentito "pieno", anche se il mio stomaco sporgeva in modo osceno perché non avevo il segnale ormonale di sentirmi pieno. Adesso mangio e mi sento molto soddisfatto. Sono contento di dove sono. Mi sento stabile e felice.
Quindi mangiare carboidrati di rado invece che ogni giorno è molto meglio.

4) Allenarsi è più facile su keto
Mi sento molto meglio quando mangio grassi e proteine ​​quando lavoro su. ADORO mangiare grasso. È buono per i miei ormoni, per la mia salute e ha un sapore così delizioso. Mangio burro con patate dolci, bevo latte di cocco, mangio avocado con uova e formaggio. Il glucosio funziona per una rapida spinta, ma in realtà mi sono sentito stanco dopo essermi allenato quando avevo il pane durante il giorno. Mi porta al punto successivo.

5) Nebbia cerebrale
Mi sentivo stanco, tutto il giorno se mangiavo pane. Non sono sicuro se forse sono intollerante al glutine, ma quando ho mangiato il pane mi sono anche stitico. Mi sentivo gonfio al punto, i miei pantaloni non sarebbero saliti. Se mi sono girato di lato, sono sembrato incinta di 6 mesi.

6) Acne dolorosa
Avrei anche molto rosso doloroso sotto l'acne della pelle lungo la mascella e il collo (il mio sistema linfatico), probabilmente a causa del accumulo di sostanze tossiche mentre il glutine si blocca nel mio tratto intestinale e non viene fuori nulla dal mio sedere, quindi viene fuori attraverso la mia pelle. Scusate se troppe informazioni.

Mangiare pane e riso che erano cibi proibiti sono stati grandi per aiutarmi a superare le mie paure alimentari e anche a farmi ingrassare rapidamente, ma mi sono chiesto, dopo un po 'di mangiare farina bianca lavorata, era ne vale la pena continuare a soffrire di altri disagi medici per il gusto di "mangiare cibi proibiti, quindi non ho un disturbo alimentare"?

Voglio dire, non provo più l'ansia se avessi carboidrati. Non ho nemmeno pagato i carboidrati. Li ho appena mangiati quando erano disponibili. Il panino sul mio hamburger, il riso sotto le mie verdure. Niente di speciale o spettacolare.

Quindi ho appena trovato alternative alimentari migliori o le ho usate con parsimonia. Penso che sia la differenza qui. Perché era una vera paura del cibo. Ora, se e quando mi capita di avere pane o riso, non è affatto un grosso problema. Lo mangerò. Ma ogni giorno, quindi le mie prestazioni mentali e la pelle funzionano bene, mangio altre cose. Mangio i konnyaki al posto dei noodles alla farina. A colazione farò una zuppa di fagioli rossi invece del pane. E aumento solo il grasso nella mia cena invece di pane o riso. E mi sento molto meglio. Immagino sia solo una scelta di cibo, preferirei seguire una dieta ricca di grassi piuttosto che povera di grassi, immagino perché il glutine non è davvero d'accordo con me. E non mi farò soffrire più semplicemente a causa del cibo. Ho così finito. Voglio solo sentirmi felice e pieno ogni giorno. Ho finito le lotte alimentari.

Mi sento in colpa per aver considerato di mangiare più "chetogenicamente" ma pensavo che nessuno stia vivendo questa vita tranne me. Non faccio più digiuni prolungati e mi assicuro di mangiare almeno 2 pasti al giorno. Ho persino degli spuntini, per fortuna, come frutta o torta!

Mangio qualsiasi cosa. Non direi nemmeno moderazione o controllo delle porzioni. Prenderò riso e gelato. Non ho paura. Non ascolto nessuna delle regole. Quelli mi controllano e basta. Semplicemente non vado per il pane perché voglio essere pratico. Non voglio incidenti con carboidrati, nebbia cerebrale, mento, acne alla mascella, ho sempre fame e ho bisogno di vestiti nuovi oltre il punto stabilito dal mio corpo.

Non sto giustificando la possibilità di eliminare un gruppo di alimenti. Non sto tagliando il pane. Ho ancora il pane come è appropriato, ad es. Un panino su un hamburger. Sto solo scegliendo di mangiarne meno. Non sto limitando nulla e non temo nulla e questo è il punto chiave per me. La mia salute mentale e prospettiva riguardo ai carboidrati è diversa.

Fammi sapere se una situazione del genere si applica a te!

XOXO

Mignon Cobra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *